Skip to content

Blog Fire Death: le playlist 2016 dei tizi di Metal Skunk

30 dicembre 2016

 CICCIO RUSSO

io

Disco dell’anno: MOONSORROW – Jumalten Aika

Top 10:
PARADOX – Pangea
EXUMER – The Raging Tides
GEHENNAH – Too Loud to Live, Too Drunk to Die
BRUTALITY – Sea of Ignorance
ROTTING CHRIST – Rituals
CONAN – Revengeance
BLOOD CEREMONY – Lord of Misrule
RED FANG – Only Ghosts
KVELERTAK – Nattesferd
HATE & MERDA – La Capitale del Male

Altra roba che mi è garbata: Centinex, InverlochSupersuckers, SubRosa e Black Mountain in un’eventuale top 15. Poi Darkthrone, Death in RomeParagon, Running Wild, Gadget, Nick Cave and The Bad Seeds, Chelsea Wolfe, Goat, Mugstar, Mono, Neurosis e Gojira.

Ciofeca dell’anno: SODOM – Decision Day e SABATON – The Last Stand.

L’Italia miglioreHaunted – Haunted, Canaan – Il Giorno dei CampanelliNovembre – URSABlack Rainbows – Stellar Prophecy, Marnero – La Malora, Plateau Sigma – Rituals.

Concerto dell’anno: i Fu Manchu che fanno tutto King of the Road, i Coroner e i Manowar, ai quali siamo arrivati in ritardo anche stavolta, come a Basilea.

Gruppo di supporto dell’anno: i Taake all’Agglutination.

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: 6

Saluta il 2016 con un video: e abrigam aproximadamente 30 espécies.

STEFANO GRECO

foto-x-blog

Disco dell’anno: RED FANG – Only Ghosts

Top 10:
BEASTMAKER – Lusus Naturae
BLOOD CEREMONY – Lord Of Misrule
MOTORPSYCHO – Here Be Monsters
ZUN – Burial Sunrise
FATSO JETSON – Idle Hands
GOAT – Requiem
DEFTONES – Gore
NICK CAVE AND THE BAD SEEDS – Skeleton Tree
BLACK MOUNTAIN – IV
ADMIRAL SIR CLOUDESLEY SHOVELL – Keep It Greasy!

 Altra roba che mi è garbata: nomi più o meno storici di varia estrazione hanno tirato fuori belle cose, vedi Church of Misery, Radiohead, A Tribe Called Quest e Dillinger Escape Plan.

Ciofeca dell’anno: Mi dicono il nuovo dei Red Hot Chili Peppers, mi fido.

L’Italia migliore: tomydeepestego – TMDE

Concerto dell’anno: Troppo difficile scegliere uno solo: dai festival sicuramente Blood Ceremony @Roadburn e Fu Manchu @Hellfest. Poi al volo mi vengono in mente pure Boris, Goat e Motorpsycho.

Gruppo di supporto dell’anno: Mortuary Drape prima dei Venom (top totale pure quelli).

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: non l’ho sentito.

Saluta il 2016 con un video: la spazza Wallace

CESARE CARROZZI

10400016_1110413205646348_187719638085519441_n

Disco dell’anno: RAGE – The Devil Strikes Again

Top 10:
PARADOX – Pangea
DEATH ANGEL – The Evil Divide
VEKTOR – Terminal Redux
GRAND MAGUS – Sword Songs
SPIRITUAL BEGGARS – Sunrise To Sundown
GALNERYUS – Under The Force Of Courage
TESTAMENT – Brotherhood Of The Snake
FREEDOM CALL – Master Of Light
PRIMAL FEAR – Rulebreaker
IRON SAVIOR – Titancraft

Altra roba che mi è garbata: Boh? Magari l’ultimo dei Metallica, quando l’ascolterò.

Ciofeca dell’anno: Yngwie J. Malmsteen’s Rising Force – World On Fire, Megadeth – Dystopia, Hansen & Friends – XXX Three Decades In Metal

Saluta il 2016 con un video: Pissed off

CHARLES

img-20161211-wa0015

Disco dell’annoHAKEN – Affinity

Top 10:
ORANSSI PAZUZU – Varahtelija
BLACK MOUNTAIN – IV
BLOOD CEREMONY – Lord of Misrule
MOONSORROW – Jumalten Aika
ROTTING CHRIST – Rituals
NICK CAVE AND THE BAD SEEDS – Skeleton Tree
KLIMT 1918 – Sentimentale Jugend
ATARAXIA – Deep Blue Firmament
DEATH IN ROME – Hitparade
ROME – The Hyperion Machine

Altra roba che mi è garbata: Metallica, MegadethMogwaiDarkestrahOpeth, The Vision Bleak, Ablaze My Sorrow, Supersuckers (il disco che ho ascoltato di più quest’anno e che in un annata più moscia di questa sarebbe sicuramente finito in play), Wayfarer, Dark Tranquillity, Urfaust, Throes of Dawn, Testament, Mono, Saor, Darkher e Khemmis. Un pensiero tutto sommato positivo va anche ai Negura Bunget più per le intenzioni, però, che per il risultato finale.

Ciofeca dell’anno: YNGWIE MALMSTEEN – World on Fire

L’Italia migliore: Haunted, NovembreBlack Rainbows, Utopia, Schizo, Klimt 1918, nonché Corde Oblique, Canaan e, soprattutto, Ataraxia.

Concerto dell’anno: Sicuramente quello dei CORONER, poi Manowar, Grave Digger, Converge e Blood Ceremony, Enslaved, The Cure e Tony Tammaro.

Gruppo di supporto dell’anno: Ne Obliviscaris.

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: 6,5

Saluta il 2016 con un video: fuck the police.

PIERO TOLA

ptola

Disco dell’anno: BÖLZER – Hero

Top 10:
MONOLITHS – Monoliths
HAUNTED – Haunted
QUEEN – The Complete BBC Sessions
SLEAFORD MODS – Tcr
SUICIDAL TENDENCIES – World Gone Mad
GRAVES AT SEA – The Curse That Is
CROWBAR – The Serpent Only Lies
CONAN – Revengeance
CENTINEX – Doomsday Rituals
DEAD CONGREGATION – Sombre Doom

Altra roba che mi è garbata: già fatto fatica per gli undici di sopra (che comunque sono dischi bellini e alcuni pure belli).

Ciofeca dell’anno: non ho avuto tempo per ascoltare tanta merda quest’anno

L’Italia migliore: Haunted

Concerto dell’anno: Black Sabbath nel loro ultimo tour a Cracovia in Luglio. Voivod a Varsavia in un club che conteneva a malapena 60 persone.

Gruppo di supporto dell’anno: Batushka per i noiosissimi Behemoth.

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: non l’ho sentito.

Saluta il 2016 con un video: Disco time

EDOARDO GIARDINA

edd

Disco dell’anno: LATITUDES – Old Sunlight

Top 10:
MOONSORROW – Jumalten aika
ROTTING CHRIST- Rituals
GORGUTS – Pleiades’ Dust
MESHUGGAH – The Violent Sleep of Reason
IHSAHN – Arktis.
WITHERSCAPE – The Northern Sanctuary
KLIMT 1918 – Sentimentale Jugend
THE FORESHADOWING – Seven Heads Ten Horns
NOVEMBRE – Ursa
FIFTH TO INFINITY – Omnipotent Transdimensional Soulfire

Altra roba che mi è garbata: citando in ordine sparso: il nuovo EP dei napoletani NAGA (felice scoperta del Romaobscura IV) e dei KRALLICE; lo split tra SELVANS e DOWNFALL OF NUR; Pillars I degli italiani EARTH AND PILLARS; Azel del chitarrista blues tuareg BOMBINO; ATGCLVLSSCAP degli ULVER e, infine, Winged Waltz degli OCTOBER TIDE.

Ciofeca dell’anno: voglio andare sul sicuro e dico OPETH – Sorceress (anche se effettivamente, per andare ancora più sul sicuro, avrei potuto dire KORN – The Serenity of Suffering).

L’Italia migliore: i già citati KLIMT 1918.

Concerto dell’anno: BOMBINO a Villa Ada e gli ENSLAVED al Traffic.

Gruppo di supporto dell’anno: i NE OBLIVISCARIS di spalla agli ENSLAVED.

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: 5

Saluta il 2016 con un video: Cruciani che sfida i nazivegani con un salame però poi scappa.

LUCA BONETTA

15741095_1802853723303429_8846401678487314435_n

Disco dell’anno: ANAAL NATHRAK – The Whole Of The Law

Top 10: 
ULCERATE: Shrines Of Paralysis
ROME: The Hyperion Machine
BRUTALITY: Sea Of Ignorance
THE VISION BLEAK: The Unknown
GOJIRA: Magma
THE FORESHADOWING: Seven Heads, Ten Horns
NAILS: You Will Never Be One Of Us
BRUTUS: Murwgebeukt
MARTYRDOD: List
KATALEPSY: Gravenous Hour

Altra roba che mi è garbata:
Qua faccio il paraculo e mi riservo di far uscire un articolone riepilogativo ad inizio anno, ché tra una roba e l’altra in questo 2016 sono stato spaventosamente discontinuo con gli ascolti.

Ciofeca dell’anno:
Senza dubbio KATATONIA: The Fall Of Hearts.

L’Italia migliore:
Vivo in un posto del cazzo dove l’Italia “migliore” è Laura Pausini che viene chiamata alla festa per i dipendenti Luxottica, fate voi…

Concerto dell’anno:
Editors @ Home Festival (Hate me and see if I mind)

Gruppo di supporto dell’anno:
Non pervenuto.

Dai un voto da 1 a 10 all’ultimo disco dei Metallica:
6, non mi ha fatto così cagare come pensavo, nonostante continui a sostenere l’inutilità di farlo uscire in doppio cd.

Saluta il 2016 con un video: Pugni d’acciaio e coglioni di ferro

ENRICO MANTOVANO

14066314_10206901897325570_7058948696216917990_o

Disco dell’anno: NEUROSIS – Fires Within Fires

Top 10:
1000MODS – Repeated Exposure To…
BLOOD CEREMONY – Lord Of Misrule
CULT OF LUNA & JULIE CHRISTMAS – Mariner
DEFTONES – Gore
GOJIRA – Magma
KVELERTAK – Nattesferd
MONSTER TRUCK – Sittin’ Heavy
NICK CAVE AND THE BAD SEEDS – Skeleton Tree
RED FANG – Only Ghosts
SUBROSA – For This We Fought The Battle of Ages

Altra roba che mi è garbata: Alcest – Kodama; Black Mountain – IV; Black Tusk – Pillars Of Ash; Conan – Revengeance; Crowbar – The Serpent Only Lies; Goat – Requiem; Herder – Fergean; Iggy Pop – Post Pop Depression; Motorpsycho – Here Be Monsters; Nails – You Will Never Be One Of Us; Oathbreaker – Rheia; Opeth – Sorceress; Swans – The Glowing Man.

Ciofeca dell’anno: Helmet – Bad News (Perché ci fai questo, Page? Perché?)

L’Italia migliore: Novembre – URSA

Concerto dell’anno: Neurosis @ Roadburn

Gruppo di supporto dell’anno: Herder @ Traffic, Roma

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo album dei Metallica: 6,5

Saluta il 2016 con un video: Mentalità.

IL MESSICANO

ta

E’ stato un anno abbastanza intenso ed incasinato. Non ho visto niente, né ascoltato niente di nuovo, sia per mancanza di tempo che di voglia. Arrivederci e grazie.

Saluta il 2016 con un video: VAFFANCULO

ROBERTO ‘TRAINSPOTTING’ BARGONE

Disco dell’anno: ROTTING CHRIST – Rituals

Top 10:
ALCEST – Kodama
CONAN – Revengeance
DARKTHRONE – Arctic Thunder
DARK TRANQUILLITY – Atoma
FREEDOM CALL – Master of Light
MOONSORROW – Jumalten Aika
NOVEMBRE – Ursa
RUNNING WILD – Rapid Foray
UADA – Devoid of Light
VEKTOR – Terminal Redux

Altra roba che mi è garbata: il nuovo Metallica non è male. Non sto scherzando.

Ciofeca dell’anno: ho sentito pochissima roba nuova quest’anno. Dischi deludenti o bruttini sì, ma fortunatamente le ciofeche o le ho evitate o me le sono dimenticate.

L’Italia migliore: a un certo punto mi sono ritrovato a vedere gli Shores of Null a Mesagne. È per situazioni del genere che dico che il metallo ti svolta la vita.

Concerto dell’anno: i Manowar a Berlino.

Gruppo di supporto dell’anno: i Rotting Christ a Nimegen, ché non li avevo mai sentiti così in palla. Se consideriamo anche i festival direi CHRCH al Tube Cult, Taake all’Agglutination ed Enslaved al Fosch.

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: abbiate pietà.

Saluta il 2016 con un video:  where’s the lobby?

IL MASTICATORE

mast

Disco dell’annoVEKTOR – Terminal Redux

Top 10:
666 – …Perché in fondo lo squallore siamo noi
NOVEMBRE – URSA
HATE & MERDA – La capitale del male
EXUMERThe Raging Tides
ORANSSI PAZUZU – Värähtelijä
THE BODY – No One Deserves Happiness
ROTTING CHRIST – Rituals
GEHENNAH – Too Loud to Live, Too Drunk to Die
DESTROYER 666 – Wildfire
RED FANG – Only ghosts

Altra roba che mi è garbata: Lord Vicar – Gates of Flesh, Ripper – Experiment of Existence, Ghost – Popestar, Black Sabbath – The End, Black TuskPillars of Ash, Voivod – Post Society.

Ciofeca dell’anno: 666 – …Perché in fondo lo squallore siamo noi

L’Italia migliore: Bologna violenta – Discordia, Gufo nero – Gufo nero,  Hungry like Rakovitz – Nevermind the light, Liquido di morte – II, OvO – Creatura, Naga – Inanimate, Murubutu – L’uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti, Klimt 1918 – Sentimentale Jugend, Haunted – Haunted, Black Rainbows – Stellar Prophecy.

Concerto dell’anno: 13 giugno, Black Sabbath, Arena di Verona e quelli dei 666.

Gruppo di supporto dell’anno: Cayman the animal, non mi ricordo dove (forse ex-Snia) né perché né che cazzo di genere suonano, ma ricordo che sul palco stavano seduti a dei tavolini e mentre suonavano mangiavano gli spaghetti. O una cosa del genere insomma.

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: non l’ho sentito.

Saluta il 2016 con un video: bestemmie in autobus.

MATTEO CORTESI

immagine_copertina

…così, ritorno indietro col mio nastro mentale…
(Carlo Mazzone)

Living with myself is hard enough
So I get away when things get rough
(Vernon Reid)

Il 1996 è stato un anno memorabile; del 2016 non posso dire altrettanto. Per cui, è lì che torno. Confrontate questa playlist con quel che passa il convento ora, datemi torto.

NEUROSIS – Through Silver In Blood
KATATONIA – Brave Murder Day
CARCASS – Swansong
PRONG – Rude Awakening
MONSTROSITY – Millenium
SLAYER – Undisputed Attitude
TYPE O NEGATIVE – October Rust
PANTERA – The Great Southern Trendkill
CARBONIZED – Screaming Machines
LEMONHEADS – Car Button Cloth

Altra roba che mi è garbata: Anal Cunt, Burzum, Count Raven, Falkenback, Killing Joke, Manowar, Sepultura, Sludge, Tool.

Ciofeca dell’anno: DOG EAT DOG – Play Games

L’Italia migliore: Neffa

Concerto dell’anno: Fear Factory/Drain/Manhole (Made In BO, 28 maggio)

Gruppo di supporto dell’anno: Fluxus, visti di spalla a Neffa e Casino Royale, mi hanno asfaltato.

Dai un voto da 1 a 10 al nuovo dei Metallica: è stata dura da digerire all’inizio, non volevo ammetterlo a me stesso, ma devo riconoscergli almeno quattro pezzi molto belli, e comunque l’insieme ha un senso. Ascoltato tutto di fila è sfiancante, a volte estenuante, ma il gioco vale quasi sempre la candela. Inoltre, mi ha fatto venire voglia di riprovarci con Ted Nugent (non era facile, dopo Spirit Of The Wild). Dunque, in finale per me Load un 7 lo merita tutto.

Saluta il 2016 con un video: Parliamo di musica: ti piace quel pezzo di Elton John, Rocket man?

18 commenti leave one →
  1. cultistapazzo permalink
    30 dicembre 2016 16:32

    miglior lista decisamente il messicano ;)

    Mi piace

  2. Fanta permalink
    30 dicembre 2016 16:40

    Per me anno migliore, musicalmente parlando, di quello precedente.
    Vi dico la mia in ordine sparso:

    Khemmis – Hunted
    Vektor – Terminal Redux
    Inquisition – Bloodshed e parole a nastro random
    Trees of Eternity – Hour of the Nightingale (ciao Aleah…che bella che eri)
    Fates Warning – Theories of Flight
    Imperium Dekadenz – Dis Manibvs
    Death Angel – The Evil Divide
    Insomnium – Winter’s Gate
    Haken – Affinity
    Cult of Luna – Mariner

    Altre cose carucce: Cultes des Ghoules, Paradox, Dark Tranquillity, Witherscape, Sojourner

    Mi piace

  3. 30 dicembre 2016 17:40

    So che non ha senso visto che non l’ho mai incontrato dal vivo, ma boh, non mi immaginavo Ciccio Russo così magro. Dategli delle salamelle immediatamente!

    Liked by 1 persona

  4. Lorenzo (l'altro) permalink
    30 dicembre 2016 17:40

    Grazie Piero Tola per aver dato a Longino quel che è di Longino (parlo dei Bolzer, eh)

    Mi piace

  5. Lorenzo (l'altro) permalink
    30 dicembre 2016 18:09

    Dico la mia:

    – Su tutti Bolzer.
    – Gruppo inseguitori: Rotting Christ, Moonsorrow, Vektor Staccati: Oranssi Pazuzu, Negura bunget, Neurosis, Alcest (ora però vado a recuperare un bel po’ di arretrati di cui parlate).
    – Capolavoro extra-metal: Suicide Songs dei Money (in classifica mista sarebbe sul podio dell’anno). Ascoltatelo.
    – Meglio Italia: Hate & Merda ma menzione per Belfry dei Messa.
    – Ciofeca: Iggy Pop e Joshua Trump, fastidiosissimo.
    – Concerto dell’anno e forse della vita Chelsea Wolfe @brutalassault, poi anche Converge+Chelsea Wolfe @Roadburn e Neurosis in entrambe le occasioni. Poi Behemoth, Coroner, Sigh, Vektor, Voivod, Coroner, Testament, Enslaved, Misþyrming, Der Blutharsch and the Infinite Church of the Leading Hand, Pentagram, Night Viper, Grafir, With the Dead.

    Poco da lamentarsi per l’annata musicale. Il resto un po’ una merda.

    Mi piace

  6. The Digger permalink
    1 gennaio 2017 11:47

    Tranne il Messicano, che si rivela inutile non solo durante l’anno, ma anche nella playlist, ottime elenchi da cui prendere spunto!!! Grazie Metal Skunk!!!

    Mi piace

  7. fredrik permalink
    1 gennaio 2017 23:40

    i miei

    evergrey – the storm within (ma nessuno veramente se li caga qua dentro??)
    omnium gatherum – grey heavens
    ablaze my sorrow – black
    Armory – World Peace… Cosmic War (speed metal anni 80, un po’ forbidden, un po’ primissimi blind guardian)
    Running wild – rapid foray
    Master – An Epiphany of Hate
    Sentient Horror – Ungodly Forms (dategli un ascolto, meritano)
    Venomous Concept – Kick me silly
    Heaven Shall Burn – Wanderer (fantastici, mai una delusione)
    Fake Idols – witness

    se me lo date per buono (è di fine 2015, ma li ho scoperti grazie al vostro articolo del 2016)
    Revolting – Visages of the Unspeakable.
    Altro che ho gradito: testament – brotherhood of the snake. Devo sentire anche il nuovo dreamshade, che solitamente dan soddisfazioni.

    italia migliore: fake idols, anche se resto dell’idea che i raintime erano diverse spanne sopra.

    metallica: li devo ancora sentire, ma parto prevenuto abbastanza positivamente, mi intimorisce la durata.

    ciofeca: in flames, ma il quest’anno jesper pubblicherà qualcosa che riporterà equilibrio nella forza, me lo sento.

    Mi piace

    • Fanta permalink
      2 gennaio 2017 23:43

      Me li cago io gli Evergrey, che non sono di qua dentro ma da queste parti ci capito sovente. Gruppo di una frociaggine non indifferente, eppure in grado di scrivere pezzi straordinari. Hymns for the broken per me è un capolavoro e di dischi sbagliati ne hanno tirati fuori sì e no uno e mezzo. L’ultimo è una spanna sotto al precedente ma l’ho gradito molto.

      Mi piace

  8. Matteo permalink
    3 gennaio 2017 10:59

    Rimprovero: non avete scritto niente sull’ultimo Darkthrone!!!

    Mi piace

    • 3 gennaio 2017 14:30

      Ci penserà a tempo debito Trainspotting.

      Mi piace

      • Iconoclasta permalink
        7 gennaio 2017 13:40

        Cicco, come mai alla fine non hai messo i Vektor neanche nelle posizioni di rincalzo?

        Mi piace

      • 7 gennaio 2017 14:24

        Perché, a differenza degli altri dischi che ho citato, ho finito per non sentirlo quasi mai dopo gli ascolti iniziali. Diciamo che oggettivamente hanno fatto un ottimo disco ma non rientrano più molto nei miei gusti.

        Mi piace

  9. MorphineChild permalink
    5 gennaio 2017 11:10

    my two cents, in ordine sparso, sicuro che tra 2 mesi avrò recuperato roba che m’ero perso e che osannerò!

    Big Big Train – Folklore
    Fates Warning – Theories Of Flight
    Gygax – Critical Hits
    iamthemorning – Lighthouse
    Khemmis – Hunted
    Marsh Dweller – The Weight Of Sunlight
    Moonsorrow – Jumalten Aika
    Messa – Belfry
    Noisia – Outer Edges
    Sumerlands – Sumerlands
    Vektor – Terminal Redux
    Witherscape – The Northern Sanctuary
    Votum – :Ktonik:
    Hammers Of Misfortune – Dead Revolution

    Mi piace

    • Fanta permalink
      5 gennaio 2017 12:57

      Mi era sfuggito :Ktonik:, in effetti gran bel disco. Mi fa venire in mente quello che sarebbe potuto essere l’ultimo Katatonia (e che non è stato). D’altra parte servirebbe un cantante con uno spettro vocale più ampio di quello di Renkse (che comunque quando non si lascia andare alle nenie sa cantare, eccome).

      Mi piace

  10. sergente kabukiman permalink
    10 gennaio 2017 13:39

    qualche nota sparsa:
    dischi dell’anno: boh, ho ascoltato poco di attuale, piaciuti molto conan e zippo, crowbar e qualcosina che al momento non mi viene.
    ciofeca dell’anno: megadeth e testament, due palle come una casa.
    concerto dell’anno: pentagram al traffic di roma.
    Per il resto non mi viene in mente niente di particolare, tanto master of reality è già stato scritto quindi tutto il resto è abbastanza inutile.

    Mi piace

  11. ignis permalink
    12 gennaio 2017 20:50

    Ma Ciccio ha i capelli corti o lunghi? Dalla foto non si capisce.

    Mi piace

  12. ignis permalink
    17 gennaio 2017 00:06

    Fantastico Edoardo Giardina! Sembra animato da “quel sorriso di chi ha già deciso”.

    Mi piace

Trackbacks

  1. Recuperone grim: UADA, KRALLICE, ASH BORER e COLD BODY RADIATION | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: