Tag Archives: folk metal

Prepararsi al risveglio del folk metal e della primavera con Drakum, Verikalpa e Ye Banished Privateers

Carissimi, oggi recuperiamo un po’ di folk metal da battaglia, di quello che se lo ascoltate nel quotidiano rischiate delle sonore figuracce a causa dei movimenti dinoccolati indotti dal trascinante ritmo in esso contenuto, e che probabilmente vi farà apparire come dei cretini agli occhi di chi vi circonda. Io ormai non faccio più caso a queste cose, quindi mi

Continua a leggere

Culto di Odino e titoli impronunciabili: MÅNEGARM – Fornaldarsagor

  Che senso ha il folk metal nel 2019? Probabilmente pochissimo, se prendiamo la cosa dal punto di vista dell’interesse che suscita oggi, come fenomeno in sé intendo. Stiamo, in fondo, parlando di un sottogenere che ha avuto il suo picco più di dieci anni fa, quindi attualmente stiamo raccogliendo le briciole, parlando di fuffa e più o meno dicendo

Continua a leggere

Il teorema dei Moonspell: WAYLANDER – Ériú’s Wheel

Il debutto dei Waylander, Reawakening Pride Once Lost, per me è una piccola perla che il gruppo non è mai più riuscito a replicare lungo tutta la sua carriera. Di primo acchito potrebbe sembrare un’altra applicazione del teorema degli Ulver (cioè “buoni i primi, merda tutto il resto”) e sul quale a dirla tutta non sono neanche troppo d’accordo –

Continua a leggere

Dall’Estonia con gli zufoli: METSATÖLL – Katk Kutsariks

In forza della mia nuova carica di esperto (lasciamo stare), dei gruppi con i flautini e gli zufoli, vi parlerò dell’ultimo Metsatöll. Tutti contenti? No? Ringraziate nell’ordine il Barg che mi ha tirato dentro, Charles che mi ha “nominato” e me che ho accettato. L’ultimo dei Metsatöll dunque. Dritti al punto. È notevole. Al primo ascolto ci ho messo alcuni

Continua a leggere

Dall’Insubria con furore: intervista ai FUROR GALLICO

Avremmo dovuto incontrare i Furor Gallico prima della loro esibizione al Legend Club, per intervistarli di persona. Tuttavia, a causa di problemi organizzativi del sottoscritto, ci siamo dovuti organizzare in modo diverso, e ora la band ha gentilmente risposto alle nostre domande via e-mail. Dopo circa quattro anni esce il vostro nuovo album, Dusk of the Ages. Era passato all’incirca

Continua a leggere
« Vecchi articoli