Tag Archives: La gente non sa che si perde a non essere metallari

Career suicide (is not real suicide): un’ode a Tuomas Holopainen

Ora innalzeremo i nostri boccali a Tuomas Holopainen, perché Tuomas Holopainen è uno di noi. Non perché il nuovo Nightwish sia un disco della madonna, ovviamente, dato che è tutt’al più definibile come la classica cacatina di mosca: a rifletterci troppo su ti fa anche ribrezzo, ma non c’è modo che tu ti accorga della sua presenza. No, Tuomas Holopainen

Continua a leggere

‘Frozen’, l’album da ascoltare nella cella frigorifera

Sono affezionatissimo a questo album che per anni ho considerato il migliore dei Sentenced. Sbagliando, ovviamente col senno di poi. Diciamo che l’ho considerato tale anche dopo aver scoperto Amok, sbagliando al quadrato. Amok in una dimensione parallela a questa ha avuto un destino ben diverso. In quella realtà, nella quale in questo momento i Sentenced esistono e spaccano ancora

Continua a leggere

Avere vent’anni: ICED EARTH – Something Wicked This Way Comes

Trainspotting: Per qualche motivo Something Wicked è considerato da moltissimi come il migliore della discografia di Jon Schaffer, e questa cosa sinceramente non l’ho mai capita. Non solo perché i precedenti sono incomparabilmente migliori, ma soprattutto perché l’ho sempre trovato piuttosto noioso, ingessato com’è nell’alternanza pezzo lento/pezzo incazzato, e privo peraltro della sanguigna furia luciferina che aveva reso gli Iced Earth grandissimi e

Continua a leggere
« Vecchi articoli