Skip to content

Playlist 2012: edizione post-apocalittica

29 dicembre 2012

ROBERTO ‘TRAINSPOTTING’ BARGONE

DISCO DELL’ANNO:
Manowar – The Lord Of Steel

TOP 15 (in ordine rigorosamente alfabetico):
Alcest – Les Voyages De L’Âme
Accept – Stalingrad
Burzum – Umskiptar
Cannibal Corpse – Torture
Eclipse – Bleed & Scream
Enslaved – RIITIIR
Finsterforst – Rastlos
Freedom Call – Land Of The Crimson Dawn
Krallice – Years Past Matter
Luca Turilli’s Rhapsody – Ascending To Infinity
Orden Ogan – To The End
Pathfinder – Fifth Element
Running Wild – Shadowmaker
Saturnus – Saturn In Ascension
Woods of Ypres – Woods 5: Grey Skies & Electric Light

DISCO DI MERDA:
Dingir dei Rings of Saturn, un simbolo di molte delle tendenze che stanno snaturando il metal, o quantomeno il concetto di metal che la mia generazione ha.

CONCERTO DELL’ANNO:
Gli Alestorm allo Wolfszeit, erano anni che non mi divertivo così ad un concerto. Certo se Lipinski ci fosse passato a prendere sarebbe stato ancora meglio.

NUNZIO LAMONACA

nunzio

DISCO DELL’ANNO:
Turbonegro – Sexual Harassment

TOP 15:
O – Il Vuoto Perfetto
Hour of 13 – 333
Saint Vitus – Lillie: F-65
16 – Deep Cuts From Dark Clouds
Converge – All We Love We Leave Behind
Wolfbrigade – Damned
Martyrdöd – Paranoia
Testament – Dark Roots Of Earth
Pig Destroyer – Book Burner
Propagandhi – Failed States
Enabler – All Hail The Void
Disquieted By – Lords Of Tagadà
Putiferio – LovLovLov
Angel Witch – As Above, So Below
Tre Allegri Ragazzi Morti – Nel Giardino Dei Fantasmi

DISCO DI MERDA:
Non lo so, davvero. Volendo, Fear Factory e Terrorizer, che io sono un tipo abbastanza radicale e quando un disco è mediocre per me è già mezzo metro nella merda. Ma la verità è che anche un disco così cosà come il nuovo dei Turbonegro (che in fase di recensione ho un po’ criticato) finisce che lo ascolti mille volte e ti rendi conto che è il migliore dell’anno. Sono un utente disorganico, lo so, e anche imparziale. Mettiamoci pure che la vita nel giro di un anno può ridefinire radicalmente gli spazi da dedicare alle cose che più ti piacciono e capirete che quest’anno ho ascoltato di fatto meno dischi che nel 2011. La vita è una merda.

CONCERTO DELL’ANNO:
Morrissey a Grado il 13 Luglio, senza dubbio. Non è tanto la (relativa) distanza e la pittoresca città rifugio per anziani in cui ha suonato il Mozza ad aver reso per me la trasferta un vero pellegrinaggio. È questo e tutto quanto il resto: averlo visto la prima volta, aver assistito ad un concerto intenso, essere stato lì, in quel momento, in un attimo e per sempre. Mi rendo conto che c’è chi mi può capire e chi no, ma fa parte del gioco.

STEFANO GRECO

chippy_bones featuring church of misery

DISCO DELL’ANNO:
High On Fire – De Vermis Mysteriis

TOP 15 (in ordine semi-sparso):
Witchcraft – Legend
Godspeed You! Black Emperor – Allelujah! Don’t Bend! Ascend!
Goat –  World Music
Eagletwin – The Feather Tipped the Serpent’s Scale
Pallbearer – Sorrow and Extinction
Troubled Horse – Step Inside
Deftones – Koi No Yokan
Therapy? – A Brief Crack Of Light
OM – Advaitic Songs
Turbonegro –  Sexual Harassment
Paradise Lost – Tragic Idol
Horseback – Half Blood
Mark Lanegan – Funeral Blues
Pontiak – ECHO ONO
OFF! – OFF! 

DISCO DI MERDA:
Corrosion of Conformity –  st

CONCERTO DELL’ANNO:
Sleep@Roadburn, Therapy?@Traffic

MATTEO FERRI

vitello

DISCO DELL’ANNO:
DALRIADA – Napisten Hava

TOP 15 (più o meno in questo ordine):
Dordeduh – Dar de Duh
Enslaved- RIITIIR
Anathema – Weather Systems
Menace Ruine – Alight in Ashes
Whiskey Ritual & Forgotten Tomb – A Tribute To GG Allin
Catuvolcus – Gergovia
My Dying Bride – A Map of All Our Failures
Moriturus – Gdy Rozum Śpi, Budzą Się Demony
Panopticon – Kentucky
The Cult – Choice of Weapon
Stormheit – Chronicon Finlandiae
Alcest – Les Voyages De L’Âme
Marduk – Serpent Sermon
Wildernessking – The Writing of Gods in the Sand
Skalmöld – Börn Loka

DISCO DI MERDA:
Valfreya – Path to Eternity (menzione particolare per Strix Maledictae in Aeternum degli Opera IX, mia personale delusione dell’anno).

CONCERTO DELL’ANNO:
Taake al Traffic (20/04).

CHARLES

charles

DISCO DELL’ANNO:
MANOWAR – The Lord of Steel

TOP 15:
Accept – Stalingrad
Anathema – Weather Systems
Paradise Lost – Tragic Idol
My Dying Bride – A Map of All Our Failures
Candlemass- Psalms For The Dead
Enslaved – RIITIIR
Alcest – Les Voyages De L’Ame
Dordeduh – Dar De Duh
Ne Obliviscaris – Portal Of I
Whiskey Ritual & Forgotten Tomb – A Tribute To GG Allin
ZZ Top – La Futura
Dead Can Dance – Anastasis
Bruce Springsteen – Wrecking Ball
Borknagar – Urd
Lustre – They Awoke to the Scent of Spring

DISCO DI MERDA:
Therion – Les Fleurs Du Mal

CONCERTO DELL’ANNO:
Dimmu Borgir e Anathema.

CICCIO RUSSO

DISCO DELL’ANNO:
Manowar – The Lord Of Steel

TOP 15:
Accept – Stalingrad
Overkill – The Electric Age
Testament – Dark Roots Of Earth
Cannibal Corpse – Torture
Pathology – The Time Of Great Purification
Unleashed – Odalheim
Coffin Texts – The Tomb Of Infinite Ritual
Whiskey Ritual & Forgotten Tomb – A Tribute To GG Allin
Enslaved – RIITIIR
Dordeduh – Dar De Duh
Anathema – Weather Systems
My Dying Bride – A Map Of All Our Failures
Candlemass – Psalms For The Dead
Saint Vitus – Lillie: F-65
Black Rainbows – Supermothafuzzalicious!!

DISCO DI MERDA:
Periphery – Periphery II: This Time It’s Personal

CONCERTO DELL’ANNO:
Alestorm, Sleep e Anathema.

21 commenti leave one →
  1. oxiod permalink
    29 dicembre 2012 15:10

    mamma quanto stanno diventando vecchi Bargone e Russo!!

    Mi piace

  2. Robocost permalink
    29 dicembre 2012 15:21

    A nessuno in redazione è piaciuto Carolus Rex dei Sabaton…?

    Mi piace

    • Charles permalink
      29 dicembre 2012 15:29

      a me non era dispiaciuto ma credo che qui nessuno sia un grande fan dei Sabaton

      Mi piace

    • 29 dicembre 2012 15:43

      a me era piaciuto, ma ho dovuto pure sacrificare un sacco di roba splendida tra cui paradise lost, khors, candlemass ed elvenking…

      Mi piace

      • 29 dicembre 2012 16:54

        Io con Ahab, Paradise Lost, Asphyx, Ne Obliviscaris e Ufomammut avrei tirato su tranquillamente pure una top 20, quest’anno è uscita una quantità ingestibile di bei dischi…

        Mi piace

      • Robocost permalink
        29 dicembre 2012 20:03

        Nel 2013 c’ è da spaventarsi dalla quantità di roba che uscirà…Judas Priest, Slayer, Black Sabbath, Warlord, Carcass, Autopsy, Death Angel, Ac DC, Dream Theater, Entombed, Helloween, Sodom, Megadeth, Vicious Rumors, Motorhead, King Diamond, Annihilator…

        Mi piace

      • Charles permalink
        29 dicembre 2012 21:04

        …Falkenbach, Summoning, Empyrium, Alice in Chains, Burzum…

        Mi piace

      • Nervi permalink
        31 dicembre 2012 01:39

        E ci sarà pure il nuovo Aborym.

        Mi piace

  3. fredrik permalink
    29 dicembre 2012 15:46

    che belli che siete.

    Mi piace

  4. Snaghi permalink
    29 dicembre 2012 15:57

    la attendevo con impazienza!
    per me disco dell’anno global flatline

    Mi piace

  5. 29 dicembre 2012 16:25

    Siete davvero elegantissimi, stima assoluta per il maglione di Ciccio, sicuramente risalente al Vitology Tour dei PJ. Siete le persone più heavy metal del pianeta.

    Mi piace

  6. sergente kabukiman permalink
    30 dicembre 2012 15:11

    maglione di ciccio+familiare peroni gelata=vittoria totale

    Mi piace

  7. Nervi permalink
    31 dicembre 2012 01:41

    Per me il disco dell’anno è Agnus dei dei The secret, mentre trovo che il peggiore sia Born villain di Marilyn Manson, ovvero la caduta di un titano.

    Mi piace

  8. Slimer permalink
    31 dicembre 2012 10:37

    Nessuna menzione a Hot Cakes dei The Darkness?
    È stato comunque un gradito ritorno…

    Mi piace

  9. fredrik permalink
    31 dicembre 2012 12:29

    per me testament, kreator, unleashed, grand magus, asphyx e the stranded… per il resto non sono un granche’ amante di panda e di strafattoni :-)

    Mi piace

  10. Joy permalink
    31 dicembre 2012 14:57

    Mi sono appena innamorata di Stefano Greco, che ha stilato più o meno la mia stessa playlist!

    Mi piace

Trackbacks

  1. Anno bisesto anno funesto: i dischi del 2012 di MS « Metal Skunk
  2. SATURNUS – Saturn in Ascension (Cyclone Empire) « Metal Skunk
  3. Music to lights your joints to #5 – edizione svedese « Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: