Skip to content

Bonded by Blog: le playlist del 2015 dei tizi di Metal Skunk

23 dicembre 2015

CHARLES

20140621_142217

metallo e pastorizia

Disco dell’anno: FAITH NO MORE – Sol Invictus

Top 10:
MANILLA ROAD – The Blessed Curse
MOTORHEAD – Bad Magic
IRON MAIDEN – The Book of Souls
CLUTCH – Psychic Warfare
ELDRITCH – Underlying Issues
FUROR GALLICO – The Songs From The Earth
MOONSPELL – Extinct
MY DYING BRIDE – Feel The Misery
ENSLAVED – In Times
KILLING JOKE – Pylon

Altra roba che mi è garbata: gli EP dei Ne Obliviscaris (Sarabande To Nihil/Hiraeth) e dei Varathron (The Confessional Of The Black Penitents), Belzebong, Shape of DespairUncle Acid and the Deadbeats, Helheim, Venom. Poi, vorrei precisare che non c’è un vero e proprio top album quest’anno per me, ma solo dischi buoni o mediamente buoni, che un po’ a fatica sono entrati in lista. Forse quello dei Killing Joke è veramente il migliore ma l’ho scoperto troppo a ridosso di questa play.

Ciofeca dell’anno: BUBUBU!

L’Italia migliore: Eldritch

Concerto dell’anno: MANOWAR e Angel Witch

Gruppo di supporto dell’anno: nessuno in particolare

Saluta il 2015 con un video: Bruno con Caterina.

 

STEFANO GRECO

1622008_10153118539006755_6192189694447799093_n

Disco dell’anno: CLUTCH – Psychic Warfare

Top 10:
HIGH ON FIRE – Luminiferous
LANA DEL REY – Honeymoon
FAITH NO MORE – Sol Invictus
TAU CROSS – Tau Cross
SPIDERGAWD – Spidergawd II
UNCLE ACID & THE DEADBEATS – The Night Creeper
MONSTER MAGNET – Cobras & Fire (The Mastermind Redux)
GOATSNAKE – Black Age Blues
NAPALM DEATH – Apex Predator – Easy Meat

Altra roba che mi è garbata:
In tema: Motorhead, Paradise Lost, Enslaved, PentagramCrypt Sermon. Fuori genere: il ritorno delle Sleater Kinney, a tratti il nuovo dei Godspeed! You Black Emperor poi Kendrick Lamar, i Tame Impala in versione Bee Gees e Chelsea Wolfe.

Ciofeca dell’anno: sparo sulla croce rossa: The Book Of Souls.

L’Italia migliore: i Funeral Mantra con l’ottimo Afterglow.

Concerto dell’anno: Faith No More @Graspop, i Goblin che fanno Suspiria @Roadburn e i Goat a Roma.

Gruppo di supporto dell’anno: 3rd Ear Experience

Saluta il 2015 con un video: Keep on twerkin’ in the free world

 

CICCIO RUSSO

20151102_130328_resized_1

Disco dell’anno: CLUTCH – Psychic Warfare

Top 10:
MOTORHEAD – Bad Magic
ARMORED SAINT – Win Hands Down
CRYPT SERMON – Out of the Garden
REVOLTING – Visages of the Unspeakable
DOWNFALL OF NUR – Umbras de Barbagia
GRIME – Circle of Molesters
HIGH ON FIRE – Luminiferous
TAU CROSS – Tau Cross
KILLING JOKE – Pylon
UNCLE ACID & THE DEADBEATS – The Night Creeper

Altra roba che mi è garbata: Pentagram, Raven, Manilla Road, Venom, Five Finger Death Punch, Angelus Apatrida, Heaving Earth, Abyssal, TyrannyWeedeater, Belzebong, Elder, Chelsea Wolfe, GoatsnakeMonolord, Ghost.

Ciofeca dell’anno: SLAYER – Repentless. Mi aspettavo molto di più da The Crown, Negura Bunget e Vastum.

L’Italia migliore: Grime, Ufomammut, Isaak, Zu, Sinoath, Shardana, Calibro 35.

Concerto dell’anno: Twisted Sister, Manowar e Gnaw Their Tongues al Roadburn, a modo suo uno degli show più indimenticabili della mia vita.

Gruppo di supporto dell’anno: Grime.

Saluta il 2015 con un video: ha detto la mamma che deve vedè se ciò li vermini.

 

ENRICO MANTOVANO

MS2015

Disco dell’anno: CLUTCH – Psychic Warfare

Top 10:
BARONESS – Purple
DOPETHRONE – Hochelaga
FAITH NO MORE – Sol Invictus
GOATSNAKE – Black Age Blues
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR – Asunder, Sweet And Other Distress
HIGH ON FIRE – Luminiferous
MOTORHEAD – Black Magic
UFOMAMMUT – Ecate
W.A.S.P. – Golgotha
WITH THE DEAD – With the Dead

Altra roba che mi è garbata: Acid King – Middle Of Nowhere, Center Of Everywhere; Calibro 35 – S.P.A.C.E.; Deafheaven – New Bermuda; Eagles of Death Metal – Zipper Down; Elder – Lore; Intronaut – The Direction Of Last Things; Minsk – The Crash And The Draw; Monolord – Vænir; New Order – Music Complete; Paradise Lost – The Plague Within; Sunn O))) – Kannon; Torche – Restarter; Uncle Acid & the Deadbeats – The Night Creeper; Weedeater – Goliathan; Wino & Conny OchsFreedom Conspiracy.

Ciofeca dell’anno: SLAYER – Repentless

L’Italia migliore: Isaak – Sermonize

Concerto dell’anno: Sleep @ Desertfest, Londra

Gruppo di supporto dell’anno: Yawning Man @ Sinister Noise, Roma

Saluta il 2014 con un video: il video che ha commosso il web.

 

PIERO TOLA

gattopiero

Disco dell’anno: JOHN CARPENTER’s Lost Themes

Top 10:
FAITH NO MORE – Sol Invictus
PENTAGRAM – Curious Volume
MY DYING BRIDE – Feel The Misery
KADAVAR – Berlin
HORISONT – Odissey
ENFORCER – From Beyond
PATRICK COWLEY – Muscle Up
TURBOWOLF – Two Hands
CHELSEA WOLFE – The Abyss
UNCLE ACID & THE DEADBEATS – The Night Creeper

Altra roba che mi è garbata: sentivo i Killing Joke su segnalazione dei gentili colleghi di MS e mi è sembrato valido, anche se al momento non l’ho totalmente assimilato.

Ciofeca dell’anno: Non ciofeca vera e propria ma mi aspettavo che i Def Leppard (per cui ho sempre avuto un debole) tirassero fuori un album bello tamarro in stile copia carbone di Hysteria, invece dopo i primi due pezzi perde completamente ogni attrattiva. Noioso e anche un po’ ridicolo, a tratti. I vari Iron Maiden, Angra, Helloween li ho evitati a prescindere o gli ho dato giusto un ascolto (Iron Maiden) e ho avuto ancora una volta la conferma del perché li evito da anni, se ce ne fosse bisogno.

L’Italia migliore: boh…

Concerto dell’anno: St. Vitus (anche quest’anno) a Varsavia in un minuscolo club davanti a nemmeno 100 persone tutte accalcate con me stesso medesimo ubriaco fradico che salgo sul palco a cantare l’ultima strofa di Born Too Late assieme a Scott Reagers.

Gruppo di supporto dell’anno: Turbowolf e Horisont.

Saluta il 2015 con un video: chicken fucks a pig.

 

IL MASTICATORE

mast

Disco dell’anno: CLUTCH – Psychic Warfare

Top 10:

ELDER – Lore
GOATSNAKE – Black Age Blues
ACID KING – Middle of Nowhere, Centre of Everywhere
MGLA – Exercises in futility
HIGH ON FIRE – Luminiferous
SULPHUR AEON – Gateway to the Antisphere
RICHARD BENSON – L’Inferno dei vivi
BATUSHKA – Litourgiya
GOTSU TOTSU KOTSU – Retributive Justice
UFOMAMMUT – Ecate

Altra roba che mi è garbata:
Tau cross – Tau cross, Motorhead – Bad Magic, Baroness – Purple, Belzebong – Greenferno.

Ciofeca dell’anno: IRON MAIDEN – The Book of Souls.

L’Italia migliore: Ufomammut, Zu, Calibro 35, Pop_x, Kaos One, Abysmal Grief, Black Oath, Plakkaggio HC, Isaak.

Concerto dell’anno: Deathcrusher – Estragon, Bologna

Gruppo di supporto dell’anno: Plakkaggio HC, con io la mattina dopo che vado al pronto soccorso perché non ci sentivo più da un orecchio.

Saluta il 2015 con un video: non parte la macchina.

 

CESARE CARROZZI

Disco dell’anno: boh? Il meno peggio, magari. Allora direi Symphony X- Underworld.

Top 10: vedi sopra. In pratica non è uscito nient’altro di decente.

Altra roba che mi è garbata: i singoli del Megadeth. No dai, scherzo.

Ciofeca dell’anno: Blind Guardian – Beyond The Red Mirror, Iron Maiden – The Book Of Souls.

Concerto dell’anno: Blind Guardian

Saluta il 2015 con un video: Taci, Miserabile!

 

LUCA BONETTA

selfiegatto

Disco dell’anno:THE CROWN – Death Is Not Dead

Top 10:
SULPHUR AEON – Gateway To The Antisphere
TEMPLE OF BAAL – Mysterium
HATE ETERNAL –  Infernus
SKINLESS – Only The Ruthless Remain
MORGOTH – Ungod
KILLING JOKE – Pylon
REVOLTING – Visages Of The Unspeakable
KAMPFAR – Profan
ENABLER – Fail To Feel Safe
MALEVOLENT CREATION – Dead Man’s Path

Altra roba che mi è garbata: tanta, troppa per essere riassunta qui. Prevedo un ricapitolone di dimensioni gargantuesche per i primi dell’anno nuovo, anche perché sono indietro da fare schifo con gli ascolti.

Ciofeca dell’anno: mi verrebbe da dire Slayer ma sarebbe un po’ come quei comici della TV che propinano le stesse battute da anni e ormai invece di farti ridere fanno pena. In fondo nessuno credeva che avrebbero mai fatto un bel disco. Pure i Grave hanno fatto una mezza cacata ma, anche qui, non è che mi aspettassi chissà cosa.

L’Italia migliore: non pervenuta.

Concerto dell’anno: averne visti di concerti quest’anno… Mannaggia a chi so io.

Gruppo di supporto dell’anno: pure qua, come sopra.

Saluta il 2015 con un video: Daje

 

IL MESSICANO

PLAYLIST FOTO

Disco dell’anno: MOTORHEAD – Bad Magic

Top 10:
RAVEN – ExtermiNation
SAXON – Battering Ram 
VIOLENTOR – Maniacs 
ARES KINGDOM – The Unburiable Dead
PENTAGRAM – Curious Volume
VENOM – From The Very Depths
TERROR – The 25th Hour  
VIKING – No Child Left Behind
ARMORED SAINT – Win Hands Down
KILLING JOKE – Pylon

Altra roba che mi è garbata: un cazzo di niente. Il 2015, musicalmente parlando, è stato sicuramente nettamente migliore del tremendo 2014 (uno dei peggiori di sempre), ma siamo comunque su livelli abbastanza bassi. Vabbè, in realtà qualcosa c’è, ma per scoprire di cosa si tratta dovete andare due domande più in giù. Sempre sia lodato l’autore di questo fantastico questionario di fine anno.

Ciofeca dell’anno: ce ne sarebbero tantissime di ciofeche (come sempre da qualche anno a questa parte), ma mi limito ad una top 3. La medaglia di merda quest’anno va agli Slayer. Repentless, pur facendo schifo al cazzo dei cani idrofobi morti  di ebola nei cessi della stazione Tiburtina, non è il disco più brutto dell’anno in senso assoluto, ma vince a mani basse perché ha sulla copertina quel cazzo di nome. Mi sarebbe piaciuto citare anche gli Iron Maiden, ma non avrebbe avuto senso: l’ultimo loro disco che ho ascoltato per curiosità fu Dance of Death quando uscì, poi il nulla (non so nemmeno quanti album abbiano fatto dopo). Di The Book of Souls ho sentito di sfuggita un paio di pezzi, giusto perché la recensione di Cesare ha sollevato un vespaio allucinante. Sono un gruppo ormai morto e stramorto da oltre vent’anni, dai. Ma di che stiamo parlando? Menzione d’onore per VII: Sturm und Drang, dei tristissimi ed inutilissimi Lamb of God: una porcheria vergognosa (ma c’era da aspettarselo) che sono stato quasi “costretto” ad ascoltare. In ultima posizione piazzo Black Flesh Redemption, ep dei Demonical. Una cacatina mediocre, da un gruppo da cui mi aspettavo molto di più.

L’Italia migliore: Maniacs dei Violentor l’ho messo direttamente nella top 10, perché spacca e non ha un cazzo da invidiare a moltissimi gruppi stranieri, anche blasonatissimi. Poi: La Scatola dei Mucopus e l’omonimo dei SudDisorder.

Concerto dell’anno: tra impegni lavorativi e qualche problema di salute, praticamente quest’anno non ho visto niente di rilevante.

Gruppo di supporto dell’anno: vedi sopra.

Saluta il 2015 con un video: a Natale bisogna volersi bene per forza. 

 

MANOLO MANCO

caprone

 

Disco dell’anno: RAISED FIST – From the north

Top 10:
KARJALAN SISSIT – …Want You Dead
NAPALM DEATH – Apex Predator-Easy Meat
HATE ETERNAL – Infernus
UNLEASHED – Dawn of the Nine
SHAI HULUD – Just Can’t Hate Enough EP
DEAFHEAVEN – New Bermuda
OLD WOUNDS – The Suffering spirit
JAGA JAZZIST – Starfire
MUTOID MAN – Bleeder
KARI RUESLATTEN: To the North

Altra roba che mi è garbata: The Iron Son – Enemy, Zao – Xenophobe e alcuni ottimi dischi rap tra Stati Uniti, Francia e Italia, anche se questi ultimi non interessano a nessun.

Ciofeca dell’anno: come ogni anno, evito accuratamente tutto ciò che odora anticipatamente di delusione.

L’Italia migliore: Grime, Eldritch.

Concerto dell’anno: Raised Fist all’Orion e Today is the day al Traffic a pari merito

Gruppo di supporto dell’anno: Grime

Saluta il 2015 con un video: omelia delle esequie

 

ROBERTO ‘TRAINSPOTTING’ BARGONE

Disco dell’anno: ENSLAVED – In Times

Top 10:
MANILLA ROAD – The Blessed Curse
MY DYING BRIDE – Feel The Misery
ORDEN OGAN – Ravenhead
CRYPT SERMON – Out of the Garden
UFOMAMMUT – Ecate
POWERWOLF – Blessed & Possessed
BELZEBONG – Greenferno
VENOM – From The Very Depths
KAMPFAR – Profan
SAXON – Battering Ram 

Altra roba che mi è garbata: già ho fatto una fatica immane a trovarne dieci decenti da mettere in playlist, figurarsi ‘altra roba che mi è garbata‘.

Ciofeca dell’anno: direi decisamente gli ‘Slayer‘.

L’Italia migliore: per quest’anno passo.

Concerto dell’anno: assolutamente i Rotting Christ al Traffic con la scaletta old school. E anche Manowar e Blind Guardian, perché sì. Poi quasi tutta roba vista al Roadburn: Fields of the Nephilim, King Dude, Bongripper, Enslaved, Goblin e ovviamente Gnaw Their Tongues. Inoltre i Karma To Burn al Sinister Noise, gli Of the Wand and the Moon al Closer e gli allucinatissimi Belzebong al Tube Cult Fest.

Gruppo di supporto dell’anno: non me ne viene in mente nessuno, quindi vado con i simpatici Angelus Apatrida di spalla ai Vektor.

Saluta il 2015 con un video: really important message to the world.

13 commenti leave one →
  1. 23 dicembre 2015 11:46

    1. The Aristocrats – Tres Caballeros
    2. Ensiferum – One Man Army
    3. Enslaved – In Times
    4. Dark Quarterer – Ithaca
    5. Helloween – My God Given Right
    6. Steve Hackett – Wolflight
    7. Neal Morse – The Grand Experiment
    8. Satanakozel – Sever
    9. Beardfish – +4626 Comfortzone
    10. Blind Guardian – Beyond The Red Mirror

    Ma vabbè, siamo troppo diversi, lo sapevamo, non può funzionare tra noi. (però siete belli, soprattutto Ciccio)

    Mi piace

  2. 23 dicembre 2015 12:22

    Bonded By Blog dice tutto, di voi e di noi che leggiamo.
    Siete grandissimi, ragazzi. Grazie di questo anno di musica passato insieme.
    They said to play it louder than hell, we promised that we would.

    Liked by 4 people

  3. 23 dicembre 2015 15:22

    Credo meriti una menzione a parte pure il miglior commento dell’anno (correlato alla rece dell’ultimo Iron Maiden): “Chi è Cesare Carrozzi?”. Grazie a tutti.

    Liked by 3 people

  4. Saebi permalink
    23 dicembre 2015 17:39

    Le foto di Ciccio, Stefano ed Enrico sono indimenticabili.
    E anche se non fanno metal sono contentissimo che ben tre di voi abbiano citato i Calibro.
    Grazie a tutti, anche quest’anno ho scoperto una valanga di artisti e album pazzeschi leggendovi!
    PSYCHIC WARFARE IS REAL!

    Mi piace

  5. fredrik permalink
    23 dicembre 2015 19:09

    senza ordine di preferenza a parte i primi tre:

    malevolent creation – dead man’s path
    centinex – redeeming filth
    unleashed – dawn of the nine

    poi a seguire

    disarmonia mundi – cold inferno (vale anche come italia migliore)
    the resistance – torture tacticts
    hoth – oathbreaker (questi scoperti grazie a voi)
    coheed and cambria – the color before the sun
    invoker – aeon
    nightrage – the puritan
    thousand eyes – endless nightmare (giappi che suonano come fossero nati a goteborg)

    Mi piace

    • 23 dicembre 2015 20:25

      Centinex però è dell’anno scorso, l’avevo messo nella playlist 2014. Mi cospargo invece il capo di cenere per essermi scordato i The Resistance.

      Mi piace

      • fredrik permalink
        23 dicembre 2015 20:41

        centinex: vero, errore mio, perchè l’ho ascoltato a manetta quest’anno.
        the resistance: a breve esce il nuovo album, dovrebbe “includere” qualcosa anche di questo ep per cui speriamo bene…

        Mi piace

  6. sergente kabukiman permalink
    23 dicembre 2015 21:52

    i clutch e gli high on fire so piaciuti a quasi tutti e va benissimo così! ma perchè stefano greco ogni anno si presenta alla playlist in mutande?ormai è un marchio di fabbrica di MS :D

    Liked by 1 persona

  7. weareblind permalink
    24 dicembre 2015 21:38

    Top ten, però senza sussulti incredibili, non c’è il disco da mascella aperta
    MOTORHEAD – Bad Magic
    SAXON – Battering Ram
    VENOM – From The Very Depths
    ENSIFERUM – One Man Army
    ANGELUS APATRIDA – Hidden Evolution
    DISTILLATOR – Revolutionary Cells
    HYADES – The wolves are getting hungry
    ULTRA-VIOLENCE – Deflect the flow
    ENFORCER – From Beyond
    SOUL RAPE – Endless Reign

    Altra roba interessante
    RAVEN – ExtermiNation
    ARMORED SAINT – Win Hands Down
    POWERWOLF – Blessed & Possessed
    NIGHTRAGE – The puritan

    Ottimo thrash almeno: Angelus Apatrida, Ultra-violence (visti due volte), Hyades. E devo dire abbastanza Italia.

    Ciofeca dell’anno: The Book of Souls. Però BUBUBU mi ha lasciato interdetto. Cioè, non so cosa farci. E pure gli Repentless, una zozzeria.
    Scarso anche Shadow World dei Wolfheart, ed anche Death is not Dead dei The Crown

    Mi piace

  8. Fanta permalink
    26 dicembre 2015 14:37

    Shape of Despair – Monotony Fields (ingeneroso da parte vostra dimenticarsene, disco meraviglioso)
    Mgla – Exercises in futility (fatela sta recensione)
    Ages – The Malefic Miasma
    Moonspell – Extinct
    Killing Joke – Pylon
    Tribulation – The children of the night
    Enslaved – In Times
    Galar – De Gjenlevende
    Armored Saint – Win Hands Down

    Mi piace

  9. Fanta permalink
    26 dicembre 2015 18:08

    Dimenticarsene qui nella playlist, lo so che lo hai recensito Charles. Tra l’altro pure Autumn Eternal dei Panopticon è bello.

    Mi piace

    • Charles permalink
      27 dicembre 2015 07:55

      Ah ok. Comunque pare che gli altri abbiano apprezzato di più i Tyrrany

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: