A Night of Emperial Wrath – gli EMPEROR live per il trentennale (in streaming)

A Metal Skunk, come ben sapete, abbiamo una solida fanbase dedita al culto degli Emperor, e nonostante non siamo proprio degli aficionados dei concerti in streaming il report dell’evento speciale al teatro di Notodden (Telemark of course) non poteva mancare. Per lo più si trattava di uno show davvero speciale, per la presenza di Bård “Faust” Eithun e soprattutto del nostro Goblin preferito Håvard “Mortiis” Ellefsen, la cui avventura con Emperor era finita in malo modo sul finire del 1992 dopo aver inciso due pezzi di storia come Wrath of The Tyrant e l’immenso mini omonimo.

Ma andiamo con ordine. Sono le 19.00 di domenica pomeriggio quando, coadiuvato da un paio di ottime Leffe Rouge, mi piazzo davanti al computer con anticipo fantozziano per prepararmi psicologicamente all’evento, nonostante ci fosse scritto sul sito “doors open @19.30” (vabbè). Passa un’ora interminabile fino a quando l’intro per eccellenza (no, non quella di Anthems) prende forma, e qui parte subito la prima sorpresa. A rigor di logica infatti sarebbe dovuto deflagrare in tutta la sua magnificenza il tremolo picking di Into the Infinity of Thoughts, invece Ihsahn e soci ci sorprendono con l’esecuzione di In the Wordless Chamber dal controverso Prometheus, suonata solo una volta all’epico concerto di Wacken 2006, a cui ovviamente ero presente. La piattaforma streaming va che è una bellezza, ma lo stesso non si può dire del settaggio dei suoni, che almeno nei primi due brani erano abbastanza deficitari, soprattutto per quanto riguarda le tastiere (sembravano quelle degli HIM), il che ha in parte rovinato Thus Spake the Nightspirit. Per fortuna le cose si sono sistemate subito, e il micidiale trittico successivo di Anthems (The Loss And Curse of Reverence, The Acclamation of Bonds e la pazzesca With Strength I Burn) è filato via senza alcun problema. La band è apparsa in forma smagliante, con l’atteggiamento tipico che ha nei concerti live: Ihsahn che canta e suona senza sbagliare come mai nulla, Samoth in disparte che si fa i cazzi suoi, Sechtdamon che scapoccia come se non ci fosse un domani e la solita mitragliatrice Trym (con chioma bionda come ai tempi di Frost) a sciorinare blast beat a destra e a manca.

Screenshot_5

Una breve intro ci introduce a quello che per molti era il momento più atteso dell’intero show, col nasone di Mortiis in bella mostra e le inconfondibili note di Call from the Grave dei Bathory, da sempre vero e proprio punto di riferimento per l’Imperatore. Una cover eseguita davvero bene, anche se non regge davvero botta con quella incredibile di A Fine Day to Die. L’Elfo norvegese è praticamente imbalsamato e si vede che è un po’ di tempo che non ha dimestichezza col basso, non a caso la sua apparizione si limiterà solo a questa cover e alla leggendaria Wrath of the Tyrant (speravo almeno in una Night of The Graveless Souls), mentre Bård Faust riapparirà sulle “solite” I am the Black Wizards e Inno a Satana. C’è ancora tempo comunque per sentire l’unico estratto da IX Equilibrium (ovviamente Curse Ye All Men), una versione da brividi di The Majesty of the Nightsky (ammetto che nella meravigliosa parte di synth centrale con le immagini sullo sfondo delle montagne del Telemark mi stava per scendere una lacrimuccia) ed il bis finale di Ye Entrancemperium.

Nonostante qualche problemino tecnico e con tutte le ristrettezze del vedere un concerto da casa (qualche fortunato in loco era comunque presente), si è trattato veramente di un grandissimo show, non a caso parliamo pur sempre di gente che ha fatto la storia del black metal, oltre ad essere strumentisti della madonna. Ora aspettiamo l’occasione di tornare a vederli dal vivo. Hail Emperor. (Michele Romani)

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...