Tag Archives: Emperor

Avere vent’anni: EMPEROR – Emperial Live Ceremony

Non sono mai stato esattamente un cultore dei live album, soprattutto in un genere come il black metal che, per quanto mi riguarda, ne è sempre stato musicalmente e concettualmente l’antitesi, tanto che ai tempi d’oro (quando il black metal era una cosa seria) erano molti i gruppi che non volevano proprio saperne di calcare i palchi. Certo c’è stato

Continua a leggere

Quando IHSAHN si riveste, mette il verde col celeste

La leggenda vuole che un artista diventi meno prolifico con l’avanzare dell’età, in favore di una produzione discografica maggiormente ponderata. Le eccezioni non mancano mai, anzi nel caso di Vegard Tveitan finiscono con lo sconfessare quanto definito sopra. Considero Ihsahn – com’è noto colui che ho menzionato un attimo fa – uno dei dieci artisti più rilevanti nell’ambito del metal

Continua a leggere

Sei dischi del ‘94 che mi hanno cambiato la vita

Il 1994 è stato un anno abbastanza importante per il metal (specialmente per il black), ma il suddetto anno purtroppo non è presente nella vasta storiografia metalskunkiana, poiché il nostro/vostro amatissimo Avere vent’anni nasce nel 2015, e quindi si hanno notizie dei bei tempi che furono solo dal 1995 in poi. Con tutta la presunzione del mondo e il tipico

Continua a leggere

Avere vent’anni: EMPEROR – IX Equilibrium

Pezzo molto complicato. Prima cosa, IX Equilibrium me lo sono dovuto riascoltare. Mi capita con gli album insignificanti, ad esempio, i Carnal Forge me li sono risentiti perché, nonostante avessi una più che vaga idea di come suonasse Who’s Gonna Burn, chi l’aveva mai rimesso su in questi vent’anni? Gli Emperor hanno pubblicato soltanto quattro full, manifestando una totale incapacità tanto

Continua a leggere

Avere vent’anni: EMPEROR – Emperor/Wrath of the Tyrant

Raramente mi capita di scrivere aneddoti personali nelle recensioni, ma visto che parliamo di una ristampa farò un eccezione. Il giorno che il mio destino e quello degli Emperor si incrociarono me lo ricordo ancora oggi benissimo, era il 1996 e facevo l’ultimo anno di liceo, ma il pomeriggio invece di studiare ero solito cazzeggiare per negozi di dischi con

Continua a leggere
« Vecchi articoli