Tag Archives: Rotting Christ

THE CIRCLE OF THE LOST LOVERS

In fondo io sono una persona semplice e romantica. Non c’è bisogno di chissà che per emozionarmi e farmi battere forte il cuoricino: un tramonto sul mare, uno yorkshire che si stiracchia, gli spaghetti con le vongole, il black metal greco. Potrete quindi immaginare come i miei occhi siano diventati umidi e gonfi quando ho saputo dell’uscita dell’EP di debutto

Continua a leggere

ROTTING CHRIST – The Heretics

Recentemente è uscita un’interessantissima biografia autorizzata dei Rotting Christ, chiamata Non Serviam, che aiuta a vedere da un’altra prospettiva la discografia dei fratelli Tolis. Ne parlerò più approfonditamente in sede di recensione, ma nello specifico ci interessa un dettaglio molto importante che fa da fondamento teorico a qualsiasi discorso intorno al presente tredicesimo disco della band greca. E cioè: c’è

Continua a leggere

Skunk Jukebox: Sanremo shall burn… when we are gathered

Ho sentito la necessità di scrivere un nuovo episodio di Skunk Jukebox dopo aver letto che i VISIGOTH hanno fatto uscire un video per Traitor’s Gate, di gran lunga il pezzo migliore dell’ultimo Conqueror’s Oath nonché una delle mie canzoni preferite dell’anno passato. Loro sono un gruppo caruccio ma piuttosto sopravvalutato, quantomeno perché per qualche motivo sono tra i pochissimi

Continua a leggere

Avere vent’anni: ROTTING CHRIST – Sleep of the Angels

Culmine del periodo gotico dei Rotting Christ e, per chi scrive, miglior album di quella fase, Sleep of the Angels viene immediatamente dopo quell’A Dead Poem che li proiettò altissimo, con un tour infinito e una quantità di copie vendute impressionante, che la band di Atene non avrebbe mai più replicato. Ormai solidamente una one-man band, con Sakis a occuparsi

Continua a leggere

Ascolta il nuovo pezzo dei ROTTING CHRIST (e vinci una maglietta di Metal Skunk)

Giubilate ed osannate il caprone, perché stanno tornando i Rotting Christ! Il disco dell’anno 2019 si chiamerà dunque The Heretics ed è previsto per il 15 febbraio prossimo. La copertina la vedete qui sotto e promette benissimo, essendo una rivisitazione moderna e ripulita delle classiche scenette blasfeme grezzissime che finivano sulle copertine dei gruppi greci marci della Black Lotus una

Continua a leggere
« Vecchi articoli