Sono finiti anche i MONDIALI DEL METALLO 1997

Carissimi amici del vero metal, come saprete sulla nostra pagina Facebook si è conclusa qualche giorno fa l’edizione 1997 dei Mondiali del Metallo, il modo più TRVE per passare il tempo dall’invenzione dei test di resistenza per le incudini. Come al solito si sono avvicendati diversi colpi di scena, ma la vittoria finale è stata abbastanza scontata: a laurearsi campione è stato il monumentale Anthems to the Welkin at Dusk degli Emperor, uno dei motivi per cui molti di noi si svegliano la mattina contenti di essere metallari. La passata edizione non aveva un disco così favorito: ed infatti a vincere per il 1996 fu The Great Southern Trendkill, che molti di noi non avrebbero mai pensato avrebbe potuto sconfiggere Filosofem, per esempio. Già invece nel 1995 la vittoria di Symbolic fu più scontata, in questo senso.

Un vincitore tendenzialmente scontato quindi (anche se per dovere di cronaca dobbiamo citare le speranze che molti avevano riposto in City degli Strapping Young Lad), ma, come detto, alle sue spalle diversi colpi di scena. A partire dall’altro finalista, Nattens Madrigal degli Ulver, che zitto zitto ha schiacciato chiunque gli si ponesse davanti: Kampfar, Judas Priest, Immortal, Gamma Ray ed Enslaved. O dello stesso Eld degli Enslaved, che prima di capitolare davanti agli Ulver ha avuto la forza di eliminare nientemeno che il suddetto City. O il cammino degli Electric Wizard, che hanno battuto Glory to the Brave degli Hammerfall con due soli voti di scarto per poi essere buttati fuori da Somewhere Out in Space.

“Abbiamo pagato profumatamente i tizi di Metal Skunk per truccare i sondaggi”

Insomma, emozioni e sensazioni. Come di consueto una delle attrazioni principali dei Mondiali sono i commenti, specie quelli di coloro che non sono lettori abituali ma vengono attirati sulla pagina proprio dai Mondiali stessi. Il tema principale è, come già detto qui, l’eterno argomento “chi non vota come me è un coglione”, col fronteggiarsi delle due scuole di pensiero “se non votate il disco estremo siete dei bambinoni fan delle favolette e degli unicorni” e “se non votate il disco heavy/power è perché volete far finta di essere cattivi ma poi andate a messa con la nonna”, e così via. Spesso questi argomenti vengono rivolti contro noi di Metal Skunk (sia redattori che lettori abituali), con i seguenti corollari:

  • È inutile votare: vincerà il disco estremo, perché su questa pagina sono tutti fan del black, del death e dello sbudellamento rituale di scoiattoli durante gli equinozi di primavera
  • È inutile votare: vincerà il disco heavy/power, perché su questa pagina sono tutti fan del power omosessuale e infatti come potete agilmente notare sono omosessuali anche loro

Questi due argomenti si alternano con precisione svizzera e spesso appaiono uno dopo l’altro, tanto che ormai li consideriamo parte del Mondiale almeno quanto quelli che continuano imperterriti a lamentarsi degli accoppiamenti, chiedendosi quale losca logica ci sia dietro.

Ma siamo arrivati finalmente al momento più atteso: il vincitore della maglietta di Metal Skunk. Perché, come tutti voi ormai saprete, condividendo il post si partecipa all’estrazione di una maglietta. Quindi rompiamo gli indugi e dichiariamo che il vincitore della maglietta per l’edizione 1997 dei Mondiali del metallo è

MARCO VOLA

Inclito guerriero, potente cavaliere del metallo, glorioso templare d’acciaio, MARCO VOLA potrà ora scrivere a metalskunkblog@gmail.com così da poter finalmente ricevere la nostra maglietta.

O’Nightspirit!
I am at one with thee.
I am the eternal power.
I am MARCO VOLA

Per tutti gli altri l’appuntamento sarà più o meno a fine mese, per i Mondiali del 1998. Nel frattempo ricordiamo sempre la playlist Spotify dedicata all’edizione 1997 come al solito compilata con amore e croccantezza dal nostro avvocato penalista di fiducia, FABBIO, colui che ci tirerà tutti fuori di galera quando faremo una strage di quelli che chiedono informazioni sugli accoppiamenti. (barg)

6 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...