Skip to content

Avere vent’anni: ELECTRIC WIZARD – Come My Fanatics

26 gennaio 2017

come-my-fanatics

I hope this fuckin’ world fuckin’ burns away, and I’d kill you all if I had my way.

Return Trip il pezzo che apre il favoloso Come My Fanatics è la sintesi della differenza fra noi e il resto del mondo. Perché sì, alla fine siamo solo una sottospecie di appassionati di musica pop e non dissimilmente dai nostri simili ascoltiamo dischi nella speranza di trovarci verità e conforto.

La nostra consolazione ha però un sapore differente; mentre gli altri desiderano tenerezza o si struggono per amore noi troviamo sollievo nell’abbandonarci a dolci sogni di vendetta e coltiviamo vivide fantasie in cui i personaggi che infestano le nostre vite ci implorano di morire perché sanno bene che quello che abbiamo in mente per loro è molto peggio del sonno eterno.

Alla fine dei conti, i nostri più grandi desideri sono solo roba semplice: una bella scopata e il tirare lo sciacquone del cesso sull’intera umanità per vederla affogare. Il vero unico e solo grande spettacolo dopo il big bang.

Ma non c’è nulla di cui preoccuparsi, non siamo soli, noi esistiamo da sempre in qualsiasi epoca e qualsiasi latitudine.

S’i’ fosse foco, arderei ‘l mondo;
s’i’ fosse vento, lo tempestarei;
s’i’ fosse acqua, i’ l’annegherei;
s’i’ fosse Dio, mandereil’en profondo;

s’i’ fosse papa, serei allor giocondo,
ché tutti cristïani embrigarei;
s’i’ fosse ‘mperator, sa’ che farei?
a tutti mozzarei lo capo a tondo.

S’i’ fosse morte, andarei da mio padre;
s’i’ fosse vita, fuggirei da lui:
similemente faria da mi’ madre,

S’i’ fosse Cecco, com’i’ sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
le vecchie e laide lasserei altrui.

Tre birre, due ampli, un disco degli Electric Wizard e tutto il resto se ne può andare tranquillamente affanculo.

4 commenti leave one →
  1. amedeosturati permalink
    26 gennaio 2017 15:28

    recensione un poco scrausa…

    Mi piace

  2. blackwolf permalink
    2 febbraio 2017 18:27

    Mi aspettavo anch’io una recensione un po’ più, non lo so, tecnica o semplicemente più lunga ahahah… detto ciò, nella sintesi estrema dell’articolo, è stato detto tutto ciò che c’era da dire, sugli Electric Wizard: “tirare lo sciacquone del cesso sull’intera umanità per vederla affogare”. Perché è la funzione migliore e più pura di questa band.. farti mandare a quel paese vita e persone e crepate pure tutti… :)
    Dritto al punto della questione, senza troppi fronzoli o inutili giri di parole.
    Voto 10 per la sintesi.
    “E tutto il resto se ne può andare tranquillamente affanculo.”

    Mi piace

Trackbacks

  1. Roadburn Festival 2017: 20-23 aprile, Tilburg, Olanda | Metal Skunk
  2. HELLFEST 2017 – 16/18 giugno, Clisson, Francia | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: