Skip to content

Gente che mette la bandana per coprire la calvizie. Municipal Waste e Autopsy

18 febbraio 2012

I Municipal Waste sono una di quelle band che quando era cominciata la mia fase di riflusso metallaro e di spinto passatismo mi aveva aiutato a superare il semplice livore reindirizzandomi verso quelle che sono le sonorità più semplici e amate dai fan. E dunque dischi come The Art of Partying o come si chiamava quell’altro rappresentavano per me poco più che una risposta al nascente trend thrash metal old school (semmai sia veramente esistita UNA sola scuola del thrash ottantiano) ma questo non poteva certo negarmi momenti di reale sollazzo alla faccia di tutti.

Pezzo dopo pezzo però la band ha cominciato ad essere sempre più autoindulgente e allora, fatti i dovuti calcoli, realizzavo che i Municipal Waste altro non erano altro che l’ennesimo divertissement di un batterista disumano come Dave Witte, una persona alla quale il metal e l’hardcore mondiale dovrà prima o poi qualcosa se è vero che costui ha suonato in band tutte grandi e diversissime come Dischordance Axis, Burnt By The Sun, Birds Of Prey, Human Remains, Exit-13 etc. Insomma, fatto sta che il precedente disco della band Massive Aggressive, che almeno nelle intenzioni doveva presentare un sound meno scanzonato, più thrashy, serioso e meno Suicidal Tendencies in realtà si è rivelato una delusione.

La band torna ora con un ennesima prova in studio a conferma che Richmond è forse la nuova capitale del Metal targato USA. I colleghi oltreoceano annunciano il nuovo disco della band, intitolato The Fatal Feast Waste in Space (che riprende un po’ il trend lo-fi e sci-freak di altre coeve band, come Gama Bomb senza scordare i fantastici romanzi astrali dei Voivod). Noi li traduciamo così:

“C’è un piccolo club e molto esclusivo di band che strappano e non in modo dando all’ascoltatore un sorriso sul loro volto. Rifiuti urbani di Richmond è sicuramente una di quelle band. La loro lingua in accoppiata con umorismo guancia thrash birra swilling riff è la roba che fa impazzire i bambini. Ora, con la Festa Fatale, da rifiuti sta assumendo un nuovo nemico, lo spazio.”

Parole sante. Il disco uscirà il 13 Aprile per il mercato europeo sotto quei marpioni di Nuclear Blast. Sotto lo streaming di Religion Proof, pubblicata anch’essa per la serie di vinili flessibili inaugurata da Decibel Magazine

Ma non solo. Ricorderete il nuovo disco in casa Autopsy. La band sta per lanciare la sua nuova mazzata auricolare in concomitanza con la pubblicazione del video di sotto. 28 Febbraio pure questo, mamma mia, quel giorni mi converrà fare un bonifico. Buon divertimento.

17 commenti leave one →
  1. Certain Death permalink
    18 febbraio 2012 10:58

    prendere tutto il necessario per pain.

    Mi piace

  2. sergente kabukiman permalink
    18 febbraio 2012 14:26

    nel nome della sofferenza

    Mi piace

  3. Tonio Bragaglia permalink
    18 febbraio 2012 14:33

    “Eyehategod (anche abbreviato e denominato EHG) è un americano fanghi metal”

    anche scritto Fungee Metal o Funky, che si fa prima…

    Mi piace

  4. Tonio Bragaglia permalink
    18 febbraio 2012 14:36

    Ma anche “L’esecuzione è Into the Ground” o “Lasciato morire di fame” oppure la piùbella di tutte: Brani tratti dalle 13-15 Records bovini ” Teoria Cuore Rottura “7”.

    Mi piace

  5. Certain Death permalink
    18 febbraio 2012 20:16

    mi sto sentendo veramente male, per favore, ho esami da sostenere, non farmi più questi scherzoni.

    Mi piace

Trackbacks

  1. Skunk Jukebox: Sunday Bloody Sunday « Metal Skunk
  2. Municipal Waste e Toxic Holocaust: scarica lo split aggratis « Metal Skunk
  3. TESTAMENT – Dark Roots Of Earth (Nuclear Blast) « Metal Skunk
  4. Scontri generazionali: HATRIOT vs LOST SOCIETY | Metal Skunk
  5. Tira una birra in faccia a un ‘contestatore cristiano’, arrestato il cantante dei Vektor | Metal Skunk
  6. Skunk Jukebox: to serve man | Metal Skunk
  7. Frattaglie in saldo #20: saldi di fine anno | Metal Skunk
  8. Skunk Jukebox: the sport is war, total war | Metal Skunk
  9. IRON REAGAN – The tiranny of will (Relapse) | Metal Skunk
  10. Frattaglie in saldo: menu all’italiana #2 | Metal Skunk
  11. Frattaglie in saldo #28 | Metal Skunk
  12. WARBRINGER – Woe to the Vanquished | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: