Vai al contenuto

Il recuperone di Natale: ARCHGOAT, IN THE WOODS, WINDFAERER, WAYFARER

24 dicembre 2018

Quest’anno abbiamo battuto un po’ la fiacca, quindi dopo il recuperone dell’altro giorno è tempo di mantenerci aggiornati sulle uscite di musica caprina del 2018 che, per un motivo o per l’altro, non abbiamo approfondito su queste pagine. Parlando di musica caprina è obbligatorio parlare quindi di The Luciferian Crown, nuova fatica dei mitologici ARCHGOAT, la band preferita dal vincitore della categoria becchi alla mostra della capra orobica. Non c’è ovviamente nulla di particolarmente profondo da dire, dato che gli Archgoat suonano grossomodo lo stesso disco da tempo immemorabile e nessuno gli chiede di cambiare. Al solito, nessun compromesso: a riffoni lenti e pesanti si alternano parti in blastbeat, con la solita voce da autospurgo del glorioso Lord Angelslayer e il solito bric-a-brac di campionamenti di bestemmie, esorcismi farlocchi e donne in orgasmo. Concettualmente, il miglior gruppo di sempre. È imperativo che non ve lo perdiate per nessuna ragione. Perché la capra è il migliore animale che c’è.

Cambiamo completamente registro con il terzo disco dei WINDFAERER, gruppo statunitense (del New Jersey) che riesce a declinare le tendenze cascadian metal con una sensibilità celtica o comunque fortemente europea. In Alma riecheggiano gruppi come Falls of Rauros, Alda ed Ash Borer, ma rielaborati con una semplicità di fondo che mi ha ricordato il bellissimo Ashen Eidolon, unica uscita dei Gallowbraid. Ciò che mi ha convinto a mettere Alma nella playlist di fine anno è stata quella sensazione fiabesca che percorre tutto l’album, grazie anche all’uso mai stucchevole del violino, con il picco eccezionale di Journey, probabilmente una delle mie canzoni preferite del 2018 – competizione che, per quanto mi riguarda, vince Who Only Europe Know dei Rome. I Windfaerer hanno comunque ancora ampi margini di miglioramento, e noi saremo qui in speranzosa attesa. 

Anche i WAYFARER sono americani, suonano black metal e nel 2018 hanno fatto uscire il terzo disco, e data l’assonanza si rischia di confonderli coi summenzionati Windfaerer. Comunque World’s Blood è un gradevolissimo dischetto accostabile pienamente al cascadian black metal, anche grazie al fatto che i nostri vengono dal Colorado e quindi sono vicini a quel tipo di sensibilità: pezzi da oltre dieci minuti, suono cupo, voce che si confonde con il ronzio, testi dal lessico ampolloso e sensazione di vagare per una foresta dell’Oregon: direi che non manca nulla. Negli ultimi dieci-quindici anni di dischi del genere ne sono usciti parecchi, ma la formula dei Wayfarer è piuttosto azzeccata e World’s Blood saprà dare le sue soddisfazioni agli amanti del genere.

Lo ammetto: quando ho saputo di un nuovo album degli IN THE WOODS sono cascato dalle nuvole. Mi ero completamente dimenticato della loro reunion di qualche anno fa e del conseguente Pure, del 2016, che peraltro non ho mai sentito. Sono corso ad ascoltare Cease the Day, uscito giusto un mese fa, e sono rimasto folgorato. Della formazione classica degli anni Novanta, e dopo la morte di Oddvar Moi cinque anni fa, c’è rimasto solo Anders Kobro alla batteria, e anche rispetto a Pure c’è stato qualche stravolgimento della lineup. Dai tempi di Heart of the Ages ed Omnio è cambiato davvero parecchio anche in termini stilistici, e Cease the Day mostra vivide tinte progressive in salsa scandinava, avvicinandosi ai vecchi album dei Green Carnation e, a volte, degli Winds. Disco perfetto per queste giornate di freddo intenso, da ascoltare sotto al plaid mentre fuori le strade gelano e la pioggia diventa acquaneve. Buon Natale a tutti. (barg)

 

 

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: