Skip to content

Il disco da macchina delle vostre vacanze: DEICIDE – To Hell With God (Century Media)

11 aprile 2011

A un certo punto i Deicide parevano completamente andati. Insineratehymn era una palla e il successivo, quasi autoparodistico, In Torment In Hell (che il grande Fabio Bava, all’epoca, mise comunque disco dell’anno: respect) rende plausibili le voci che lo vogliono registrato di fretta e alla cazzo di cane per liberarsi il prima possibile dal contratto con la Roadrunner. Poi ci fu la resurrezione improvvisa del fichissimo Scars Of The Cruficix, dopo il quale i fratelli Hoffman (che hanno pensato bene di resuscitare il moniker Amon, ovvero il nome della prima incarnazione dei Deicide, per la loro nuova creatura; tra un po’ esce pure il disco) furono sfanculati per lasciare il posto all’ex Cannibal Corpse Jack Owen e a Ralph Santolla, che, con il gusto classico dei suoi assoli, inizierà a pesare tantissimo nell’economia del suono della band, come dimostrerà il seguente, comunque notevole, The Stench Of Redemption, che ricordo di aver visto esposto alla Feltrinelli di Piazza Colonna tra i trenta dischi più venduti della settimana, che sono un po’ le cose che continuano a farti sperare in un futuro migliore. Poi arrivò il moscio Till Death Do Us Part, opera introspettiva e intimista dove un Glen Benton divorziato smetteva di insultare gratuitamente la santa trinità per sviscerare “gli orrori del matrimonio”. Li morté. Le mie aspettative per questo To Hell With God non erano quindi troppo elevate. Invece la vena melodica impressa dalla chitarra di Santolla (che ora, in teoria, sarebbe un membro degli Obituary e sembra avesse smesso di partecipare ai tour per via della sua fede religiosa che cozzava con la weltanschauung bentoniana) è tornata a dare ai pezzi l’impatto e l’immediatezza necessari per la maggior gloria di Lucifero. Pure troppo.

Due giovani fan intonano "Hang In Agony Until You're Dead" di ritorno dal corso di spinning

Perché i Deicide hanno intrapreso una deriva allegramente scapocciona che, mutatis mutandis, si può accostare all’approccio sviluppato negli ultimi anni dai Cannibal Corpse che, come dice Trainspotting, da The Wretched Spawn in poi hanno iniziato a fare album da cantare in macchina d’estate con i finestrini abbassati. Solo che se lo fanno i Cannibal è un conto, ci sta pure che dopo vent’anni suonino più dinamici e meno claustrofobici rispetto ai tempi di Tomb Of The Mutilated. Per i Deicide il discorso è un po’ diverso: esattamente come avviene per i Morbid Angel, nella loro musica il feeling e l’atmosfera sono molto più importanti. To Hell With God è davvero un buon disco, non ha niente che non vada a livello di songwriting e dal vivo funzionerà alla grande. Però i suoni sono un po’ troppo puliti per i miei gusti e le canzoni hanno un’impostazione quasi thrash metal che da un lato garantisce l’headbanging dall’inizio alla fine, dall’altra sacrifica quella componente di feroce nichilismo che era restata marchio di fabbrica dell’act floridiano anche nei momenti peggiori. Insomma, non si sente bene Satana, se ci siamo capiti. Sicuramente c’entreranno qualcosa le ultime evoluzioni del regime di droghe di Glen ma non avendo informazioni fresche sull’argomento glisso. Gli episodi più divertenti sono però proprio quelli meno trucidi e più catchy, come la conclusiva How Can You Call Yourself A God o la spettacolare title-track. E per un gruppo giunto a questo punto della carriera è sicuramente più interessante e salutare un’evoluzione del genere che un ripiego sull’ignoranza fine a se stessa.  (Ciccio Russo)

Chissà se Glen Benton ha più rivisto il bigfoot.

28 commenti leave one →
  1. Daniele permalink
    11 aprile 2011 15:28

    ‘Till Death Do Us Part’ non è un brutto album anzi, un pò atipico, non un capolavoro, ma godibile. Per il resto completamente d’accordo

    Mi piace

  2. nunzio permalink
    11 aprile 2011 15:50

    “…non si sente bene Satana…” ah ah ah!

    Mi piace

  3. certaindeath permalink
    11 aprile 2011 18:56

    Quando Ciccio Russo parla di metal estremo devono stare tutti zitti.
    “Ciccio Russo, Ciccio Russo è il re del cioccolato, Ciccio Russo Ciccio Russo è l’uomo più acclamato”(Offro una birra a chi azzecca la citazione)
    Il mio disco “estivo” da macchina è assolutamente KILL dei Cannibal Corpse, confermando per l’appunto ciò che dice il buon Trainspotting.

    Mi piace

  4. Shadow Sun permalink
    11 aprile 2011 19:05

    Un signor disco. Non mi aspettavo ancora tanta grinta dopo 20 e passa anni di carriera di Benton. Un conto è il rock’n’roll, un altro è il death metal che richiede ben altre prestazioni sia in studio sia dal vivo.

    Mi piace

  5. sergente kabukiman permalink
    11 aprile 2011 22:35

    non capito un cazzo il disco da cantare in macchina per l’estate 2011 è white 1 dei sunn o))) (p.s.bel disco,e ciccio nu se discute)

    Mi piace

  6. 11 aprile 2011 22:54

    lo specifico perchè ciccio mi conosce e lo dà per scontato ma dall’articolo si può equivocare: per me gli ultimi cannibal, quelli da finestrino abbassato e zoccoli di legno sporchi di sabbia di ritorno dal mare, sono spettacolari, anche meglio di quelli con chris barnes (is a pussy) che anzi non ascolto quasi più.

    Mi piace

    • certaindeath permalink
      11 aprile 2011 23:59

      Si si s’era capito :D
      Comunque non si può non riascoltare Tomb of the Mutilated e avere un pò di nostalgia, per quanto io confermo che gli ultimi Cannibal Corpse continuano ad essere la colonna sonora estiva delle mie estati lucane.

      Mi piace

    • 12 aprile 2011 01:01

      Io non lo ho specificato perché ho dato per scontato che gli ultimi Cannibal Corpse piacciano a chiunque

      Mi piace

  7. peppo the king 1998 permalink
    11 aprile 2011 23:14

    chris barnes (is a pussy) bargone si riconferma un cialtrone viva cris bars

    Mi piace

  8. sergente kabukiman permalink
    12 aprile 2011 15:04

    seth putnam sta scrivendo un nuovo disco incentrato sulla figura di peppo the king

    Mi piace

  9. Leonardo permalink
    12 aprile 2011 17:01

    sono a ruota per il nuovo deicide! la voce di barnes era bella brutale, ma gli ultimi cannibal spaccano giù duri! ovviamente l’estate in macchina ascolto solo glam, anche se non capisco come mai il mio pandino color panna del ’94 non sembra in linea con girls girls girls e dr feelgood… eppure mio cugino dice che ci rimorchiava un botto…

    Mi piace

  10. MasterPaskua permalink
    16 aprile 2011 21:45

    io, in macchina e con i finestrini abbassati, d’estate mi piazzo a palla i Sadistik Exekution con Organizing Sadistik Abuse per rinfrancare il corpo e la mente!

    Mi piace

Trackbacks

  1. Suore ucraine che si slinguazzano: il singolo dell’estate « Metal Shock
  2. L’esorcismo di Necrobutcher, il ROSARIO DEGLI ANTHRAX e altri segni della fine dei tempi « Metal Shock
  3. L’ultima playlist prima dell’apocalisse « Metal Skunk
  4. Un nuovo pezzo dei Cannibal e subito il mondo ti sorride « Metal Skunk
  5. Benton come Pingu: il video di ‘Conviction’ « Metal Skunk
  6. italianoChitarra [masticatore] « Metal Skunk
  7. MARDUK – Serpent Sermon (Century Media) « Metal Skunk
  8. MARDUK // IMMOLATION @Traffic, Roma, 14.09.2012 « Metal Skunk
  9. Life is a long slow death: INVERLOCH e HOODED MENACE « Metal Skunk
  10. R.I.P. Carlo Monni 1943 – 2013 | Metal Skunk
  11. Pape Satàn aleppe, un nuovo pezzo dei DEICIDE! | Metal Skunk
  12. DEICIDE – In The Minds of Evil (Century Media) | Metal Skunk
  13. ACHERON – Kult Des Hasses (Listenable) | Metal Skunk
  14. Deicide/ Svart Crown/ Sawthis @Traffic, Roma 12.12.2014 | Metal Skunk
  15. Avere vent’anni: DEICIDE – Serpents Of The Light | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: