Skip to content

Radio Feccia #2: cinematic editon

9 luglio 2014

Cinematic perché, a ‘sto giro, grazie al fiero e potente Cesare Carrozzi, vi ammanniamo anche qualche notiziola cinematografica in ossequio all’indimenticabile slogan coniato dal Turillone nazionale. E quindi STAY CINEMATIC. Ma prima vediamo cosa è successo di, ehm, rilevante mentre noi eravamo troppo in preda alla saudade da Hellfest per controllare Blabbermouth:

Gli AC/DC hanno completato il nuovo album: potrebbe chiamarsi Man Down

Il titolo provvisorio è un’idea di Brian Johnson, che intenderebbe così rendere omaggio a Malcolm Young, fuori per problemi di salute (un ictus, pare). A sostituirlo, in sala di registrazione come nel tour che verrà, il nipote Stevie Young, che aveva già preso il posto dello zio durante una tournée del 1988 che aveva registrato il forfait del chitarrista, impegnanto a disintossicarsi dall’alcol.

Idaho: ventitreenne arrestato per aver detto NICKELBACK in pubblico

A quanto pare gli sveglissimi poliziotti che hanno ammanettato lo sventurato Dylan Swinford, cittadino della ridente Cour d’Alene, impegnato in una discussione musicale ad alta voce con un suo amico, avevano capito che il ventitreenne avvesse pronunciato le parole “NICKEL SACK” e che quindi l’argomento della conversazione fosse la droga. La redazione di Metal Skunk auspica che l’arresto venga convalidato comunque.

Gli ANTHRAX registreranno le parti di batteria di un nuovo pezzo nel set della sala del trono di Game of Thrones

Prevista la partecipazione di Lars Ulrich nel ruolo di Tyrion Lannister.

Un orso entra in casa di DAVID COVERDALE e gli caca in soggiorno

Secondo il cantante, il plantigrado avrebbe irrotto nella sua abitazione di Lake Tahoe, aperto il frigo, mangiato tutto quello che c’era dentro e, infine, cacato un enorme stronzo sul pavimento. Charles, che cazzo ci facevi in Nevada quel giorno?

529VARG VIKERNES, riconosciuto colpevole di incitazione all’odio razziale, usa la “Difesa Chewbacca

Se tutte le persone che scrivono stronzate su internet dovessero venire incarcerate, buona parte dei miei contatti su facebook meriterebbe di beccarsi almeno l’ergastolo. Fatto sta che – leggiamo su The Local – la magistratura comunista transalpina ha condannato il povero piccolo Vargucciolo a sei mesi di carcere (con la condizionale) e 8mila euro di multa per incitamento all’odio razziale a causa di alcuni post sul suo blog poco teneri nei confronti di ebrei e musulmani (che non sono razze ma vabbé). Al momento della pronuncia della sentenza, non erano presenti né il nostro piromane preferito, né il suo avvocato. Come ricorderete, un anno fa Vikernes era stato arrestato insieme alla moglie con l’accusa di terrorismo, poi caduta. Già che c’erano, gli inquirenti lo avevano però incriminato per violazione delle leggi francesi sul razzismo. Poco convincente la strategia difensiva adottata dal Conte, il quale ha sostenuto che i post di cui sopra erano stati scritti da un impostore e che le dichiarazioni da lui rese durante il fermo dello scorso luglio erano state fraintese perché l’unico interprete che le guardie erano riusciti a reperire al momento era un danese, per giunta al soldo del complotto demo-pluto-pippo-giudaico del signoraggio chimico. Certo, Varg, che mi hai proprio deluso. Capisco che mo’ tieni famiglia ma sarebbe stato più nel personaggio presentarti in aula con una divisa della Wehrmacht, confessare tutto e fare il saluto romano al giudice. O no?

AL JOURGENSEN ha divorziato dopo aver completato la disintossicazione dell’alcol

Da ciò si deduce che aveva deciso di sposarsi da sbronzo e che tutta la sua successiva vita matrimoniale è stata caratterizzata da stati di coscienza alterata ininterrotti. Attendiamo con ansia la data di uscita dell’ennesimo “ultimo album di sempre” dei Ministry.

TONY IOMMI ringrazia i fan per il sostegno e dà loro appuntamento al “prossimo tour”

Fonte: un videomessaggio diffuso dalla persona migliore del mondo™. Intanto, Geezer Butler spiega che i Black Sabbath potrebbero tirare fuori un nuovo album scrivendo quattro o cinque pezzi nuovi di zecca da integrare con gli scarti di 13. Sono i Black Sabbath, quindi POSSONO per definizione.

Nessuno vuole bene al bassista

Greg Christian sta utilizzando facebook come uno studio psicanalitico, pubblicando con cadenza settimanale sul suo profilo gli strazianti retroscena del suo allontanamento dai Testament (in tour prendeva meno soldi degli altri membri). Chuck Billy, invece, si è limitato a spiegare che il bassista “non era più contento”. E grazie al cazzo. Intanto i Machine Head hanno patteggiato, per una cifra sconosciuta, la causa da 1,8 milioni di dollari intentata dall’ex bassista Adam Duce, anch’egli non entusiasta di essere stato messo alla porta.

Patrick Mameli annuncia lo scioglimento dei PESTILENCE

Gli album della reunion facevano così cacare che accolgo la notizia con un certo sollievo. Il frontman ha spiegato che intende concentrare tutte le sue energie sul suo nuovo progetto Necromorph. Siamo già in ansia. (Ciccio Russo).

HANK VON HELVETE disponibile per cresime e comunioni

Riprendendo il recente articolo dell’ottimo Carrozzi, vi segnaliamo che il nostro ex mito Hans Erik Husby o Hank von Helvete che dir si voglia, ha appena pubblicato un libro di ricette per barbecue. A questo link trovate la copertina e altri dettagli. Il tutto farebbe anche molto metal, potreste dire voi, se non fosse che grigliare, in Norvegia, è un fenomeno piccolo borghese a cui manca totalmente l’aspetto animalesco a noi tanto caro. Non possiamo non constatare, quindi, che la brutta piega che aveva preso l’esistenza dell’ex cantante dei Turbonegro non sembra aver cambiato direzione. Dulcis in fundo: sulla stessa pagina trovate un link per ingaggiare Hank per il vostro matrimonio/festa di compleanno/battesimo del cuginetto. Vi canterà il suo repertorio di pezzi di Johnny Cash in versione norvegese. Sigh (Giuliano D’Amico).

Pacific Rim 2 vedrà la luce (ed anche noi)

La bella notizia è che il seguito del nostro tanto amato Pacific Rim vedrà la luce nel 2017, la brutta notizia è che il 2017 è tra tre anni, ovvero trentasei lunghi mesi di attesa, salvo slittamenti o ritardi di produzione. Vabbè, sarà un lunghissimo rompimento di palle ma di aspettare per altri robottoni giganti che spaccano mostri dagli abissi vale la pena, no? Hai voglia se sì. Di seguito potete vedere l’annuncio dello stesso Guillermo Del Toro (notate alla fine la faccia che fa, dopo essere rimasto serio per quasi tutto l’annuncio. Impagabile):

Prima immagine di Superman dal set di Batman v. Superman: Dawn Of Justice

Nonostante il titolo più farlocco di sempre (già in originale, figuratevi come sarà quello in italiano…), l’attesa per il primo film con Batman e Superman presenti nella stessa stanza allo stesso momento rimane alle stelle, sicchè è di questo giorni la prima immagine ufficiale di Superman come non l’avete mai visto:

Cioè come sempre. E d’altra parte che v’aspettavate? Voglio dire, Superman è Superman, anche quando sta lì immobile a prendersi secchiate d’acqua come uno scemo (e poi dice che Batman la spunta sempre, vorrei vedere). L’uscita del film è prevista per il 2016.

Bryan Singer fa la sceneggiata

Forte del successo dell’ultimo film sugli X-Men (Giorni di un futuro passato), Bryan Singer ha pubblicato sul suo profilo instagram una foto dell’ultimo rimaneggiamento della sceneggiatura del seguito, ovvero X-Men: Apocalypse, che dovrebbe entrare in produzione nel 2015 per poi presumibilmente uscire l’anno successivo. Della partita faranno parte il cast del film precedente, qualche faccia nuova e soprattutto l’Apocalypse del titolo, cioè il mutante più temibile dell’universo Marvel (e chissà chi lo interpreterà).  Di seguito l’immagine che vi dicevo:

Dracula Untold

Siccome Dracula ed i vampiri non passano mai di moda qualcuno ha deciso di girare un film sugli antefatti che portarono il nobile Principe Vlad III di Valacchia a diventare uno dei mostri più conosciuti di tutti i tempi. Il risultato è il fim Dracula Untold, di cui potete vedere il trailer qui di seguito. Che dire, pare promettere bene, da noi uscirà in ottobre, giusto in tempo per l’accorciarsi delle ore di luce (Cesare Carrozzi).

 

 

3 commenti leave one →
  1. Nervi permalink
    10 luglio 2014 01:21

    “Capisco che mo’ tieni famiglia ma sarebbe stato più nel personaggio presentarti in aula con una divisa della Wehrmacht, confessare tutto e fare il saluto romano al giudice. O no?”

    Sarebbe stato un gesto privo di senso, poichè Varg non si identifica con il nazismo, di cui ad esempio ha condannato la persecuzione degli slavi, pur essendo razzista. Il suo tipo di società ideale, stando a quello che scrive, non è poi tanto lontana da quella dei Puffi.

    Mi piace

  2. 11 luglio 2014 11:12

    “Varg Vikernes” ovvero “Come conciliare una visione del mondo nazional-odinista con il Comic Sans”

    Mi piace

Trackbacks

  1. E CHI SE NE FREGA #4 | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: