Skip to content

Giù le mani da Lars Ulrich, possiamo insultarlo solo noi

9 giugno 2014
Getty_071113_LarsUlrichJessicaMiller 1

“Tesoro, chi sarebbero quegli straccioni con gli occhiali?” “Non preoccuparti, amore, adesso faccio sguinzagliare i dobermann”

La data di uscita del nuovo dei Metallica appare un miraggio quanto quella della pubblicazione di The winds of winter, con la differenza che del nuovo dei Metallica frega nulla a nessuno, soprattutto dopo aver ascoltato quella chiavica di The lords of summer. Nonostante abbiano, a detta loro, millemila riff già scritti  (chissà come sono belli), Lars Ulrich aveva dichiarato la settimana scorsa che gli sarebbe piaciuto che la band componesse più velocemente. Pochi giorni dopo ha invece giurato che il 90% dell’album è già scritto. Il ragazzo è un po’ confuso, insomma. Del resto da poco si è dovuto imparare The frayed ends of sanity (eseguita dal vivo per la prima volta in assoluto a Helsinki il 28 maggio), capisco non si sia ancora ripreso. Secondo me, quando incisero And justice for all, ne fecero suonare le parti di batteria a Jason Newsted, promettendogli che poi avrebbero spiegato la cosa nei credit del disco.

Ecco, noi metallari untuosi possiamo permetterci di dire che Lars è una pippa, perché in fondo gli vogliamo bene, anche se è un antipatico nano bastardo. Se ora ha un conto in banca quanto il Pil dell’Estonia e si scopa le supermodelle è grazie ai nostri soldi, quindi è giusto che lo si prenda in giro ogni tanto.  Se a definire i Metallica “merda” e Ulrich “incredibilmente scarso” sono i membri dei Mogwai, invece, è pure normale che il pubblico lungocrinito scateni su internet i suoi peggiori istinti reazionari.

Il casus belli è stato il festival di Glastonbury, che a fine mese vedrà la performance dei Metallica (primo gruppo metal in 44 anni a figurare tra gli headliner della manifestazione) coincidere con quella degli scozzesi, che devono aver vissuto la faccenda come un delitto di lesa maestà. Anche perché, c’è poco da fare, infila i Metallica pure nel festival più snob, la maggior parte del pubblico andrà a vedere loro.

L’intervista in questione, apparsa su Gigwise, risale a prima del festival, quindi la faccenda l’avrete presente. Nei passaggi incriminati, il polistrumentista Barry Burns motteggia: “non vedo l’ora di risentire quel tizio suonare la batteria incredibilmente male, è scarsissimo“. Se il cantante Stuart Braitwaite, più diplomaticamente, afferma che “non vede il problema” perché “i Metallica sono una grossa band e questo è un grosso festival“, il batterista Martin Bulloch ha spiegato che l’inserimento dei four horsemen nella scaletta del Glastonbury è stato controverso semplicemente perché “i Metallica sono merda“.  Lars Ulrich, da parte sua, né è uscito tutto sommato con classe, affermando che “se Mick Jagger, Alex Turner degli Arctic Monkeys o quei bravi ragazzi dei Kasabian hanno qualcosa da dire è ok ma se lo fa un tizio di un’altra band… Eh? Cosa? Chi saresti tu?”.

Insomma, comunque la si giri, i Mogwai hanno fatto una figura di merda e hanno dimostrato un livello di maturità simile a quello di un quindicenne con la maglietta dei Maiden che se la prende con i discotecari. A 15 anni va benissimo. Ma Martin Bulloch di anni ne ha quaranta. E insultare un altro musicista perché “è scarso” di solito viene considerato di pessimo gusto anche tra cover band di Vasco Rossi in gara a una sagra del caciocavallo.

Mi spiace perché io stesso sono un fan dei Mogwai (solo un paio di mesi fa sono salito fino a Bologna per vederli ed è stato bello, anche se è un genere di musica che non riesco a godermi davvero in un contesto che superi le duecento persone) e li considero uno dei gruppi rock più importanti degli ultimi vent’anni.Vent’anni nei quali hanno inciso album stupendi mentre i Metallica erano impegnati a fare schifo. Proprio per questo trovo estremamente imbarazzante sentirli prodursi in sparate di cazzo del genere, che tradiscono quasi un complesso di inferiorità. E, se nell’Anno Domini 2014 hai un complesso di inferiorità nei confronti dei Metallica, è solo perché anche tu vorresti avere dieci villoni a Hollywood pieni di mignotte. Verrebbe da tirar fuori i peggiori stereotipi sugli hipster e replicare che evidentemente le groupie dei Mogwai hanno tutte le tette piccole, gli occhiali a fondo di bottiglia e il volto devastato dall’acne.

Questa storiaccia, quantomeno, ha messo in ombra l’altrettanto risibile campagna di boicottaggio dei soliti animalisti cerebroesenti, che avevano lanciato una petizione su facebook per chiedere l’esclusione dei Metallica dal festival perché quel cattivone di James Hetfield ha firmato un contratto con History Channel per un programma dedicato alla caccia all’orso, della quale è un grande appassionato.

E qua c’è solo una cosa che mi viene in mente:

15 commenti leave one →
  1. Luis fly free permalink
    9 giugno 2014 16:37

    I Mogwai sono riusciti nell’intento di farsi smerdiare da Urlich, che dal mio punto di vista, sta dalla parte della ragione, ha avuto una risposta da gran signore! Caduta di stile da parte loro, tornassero ad autocelebrarsi in mezzo ai quei quattro hipster che loro chiamano fan… ah, giusto a titolo informativo, a me i Mogwai piacciono pure.

    Mi piace

  2. sergente kabukiman permalink
    9 giugno 2014 16:41

    1) questione caccia:gli hipster animalari magari non hanno calcolato che history channel non è che si mette a filmare pazzi maniaci che distruggono la fauna di un territorio solo per divertimento, evidentemente si sta parlando di caccia preventiva o altre cose sicuramente autorizzate da gente esperta. 2)mogway:figura di merda colossale. se la sono presa con i metallica nonostante sappiano benissimo che non è certo hammett a stabilire orari e scaletta..hanno fatto la figura degli snob quando potevano semplicemente dire “mi dispiace solo che la nostra esibizione avverrà in contemporanea con quella dei metallica”, invece no, figura di merda colossale. alè!

    Mi piace

    • Luca permalink
      9 giugno 2014 19:50

      la questione degli hipsters animalisti (patetici, come gran parte dei prodotti della “cultura” occidentale) mi ricorda uno degli ultimi attacchi dei loro colleghi italiani ad un laboratorio vicino Milano, quando questi fenomeni liberarono dalle gabbie decine di furetti che fuggendo si fecero quasi tutti macellare dalle auto nel tentativo di attraversare una Statale…
      Riguardo ai Mogwai (cmq che gran dischi sono Y.Team e LesRevenants!), immagino che con la foto della tipa di Ulrich facciano quello che io facevo con Postalmarket in bagno….brutta bestia l’invidia…poi magari mi sbaglio e scopriamo che a loro nemmeno piace la patata, va’ a sapere.
      Su Lars Ulrich, non capisco perchè gli date dell’incapace, non sono un batterista e ho solo i loro dischi fino a Load, ma ascoltandoli non mi pare che sia una pippa…se poi non fa 5000 stacchi, tempi dispari etc etc m’importa ‘na sega onestamente….e comunque WLF!

      Mi piace

  3. MorphineChild permalink
    9 giugno 2014 17:11

    A me i Metallica stanno sul cazzo, la gente che caccia gli orsi sta sul cazzo e Lars Ulrich è un antipatico nano bastardo. E il bassista sembra un cazzo di orango… Dipendesse da me, li manderei a lavorare in miniera seduta stante. Tuttavia, incredibilmente, sono riusciti a trovare uno più coglione di loro che, con le sue polemiche da ragazzina pubescente in crisi ormonale, riesce a fargli fare quasi bella figura. Ed il genio lo fa dicendo persino una verità incontestabile, dato che Lars è sempre stato un batterista indecente. Quanto talento sprecato…

    Mi piace

    • Riccardo permalink
      14 giugno 2014 19:59

      Quando leggo frasi del tipo “Lars è SEMPRE stato un batterista indecente”, Alzo lo sguardo e vedo i cd di Master of Puppets e …and justice for all ed avrei voglia di andare indietro nel tempo per leggere le opinioni di allora: “Master è un gran disco peccato che Lars si un batterista indecente “

      Mi piace

  4. 9 giugno 2014 18:01

    (non lo so ma lo immagino) ai Mogwai piace dir male della gente dal giorno uno. tipo, gli unici due gruppi che gli piacciono al mondo sono i black sabbath e gli arab strap, che già di per sè suppongo sia una cosa che domanda rispetto. non è che giustifico chissà che, è che se intervisti i mogwai lo fai al preciso scopo di tirar fuori una rissa con qualcuno.

    Mi piace

  5. Sancarlo permalink
    10 giugno 2014 21:46

    ahh pure.. pensavo che hetfield si limitasse solo a sponsorizzare armani, quindi gli rimedia anche le pelli

    Mi piace

  6. MasterGio permalink
    9 luglio 2014 19:35

    Chiedo: e’ davvero cosi’ scarso?

    Mi piace

    • 8 settembre 2015 22:00

      Rispondo con piacere, non solo e’ scarso, di piu’

      Mi piace

    • David permalink
      26 settembre 2016 13:42

      No, a par mio non lo è per niente. Se fosse davvero così scarso i Metallica non avrebbero ottenuto tanto successo.

      Mi piace

      • Luca permalink
        26 settembre 2016 17:01

        le persone generalmente non capiscono niente di musica (vedi chi inneggia ai Metallica)

        Mi piace

Trackbacks

  1. Radio Feccia #2: cinematic editon | Metal Skunk
  2. Radio Feccia #6 | Metal Skunk
  3. Avere vent’anni: KONKHRA – Weed Out The Weak | Metal Skunk
  4. Dopo la pizza con l’ananas, la quattro stagioni: WINTERSUN – The Forest Seasons | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: