Monthly Archives: aprile 2019

Avere vent’anni: KREATOR – Endorama

La giovane Mille P. odorava con insoddisfazione il profumo dello stallatico misto agli scarichi industriali. Era così in tutto il bacino della Ruhr. Pomeriggi passati a farsi palpeggiare dai contadini in cambio di qualcosa da mangiare, o una carta telefonica di piccola pezzatura, avevano generato in lei l’idea che dovesse lasciare quei luoghi grazie ai quali ebbe modo di crearsi

Continua a leggere

Hatebreeder è l’ultimo chiodo sulla bara del metal estremo

Hatebreeder mi fa cagare. Perché? Ve lo spiego subito perché. Perché anche ascoltato oggi suona plasticoso e artificiale. Ci possono essere tutti i cazzi che volete, scale barocche etc, ma è un dato di fatto che, al momento dell’uscita di questo disco, la Nuclear Blast avesse già premuto il fatidico tasto rosso che sganciava l’ordigno fine di mondo di Kubrickiana

Continua a leggere

Avere vent’anni: ANGEL DUST – Bleed

Gli Angel Dust erano un gruppo tedesco di cui non si ricordava, forse colpevolmente, più nessuno; ebbero però l’accortezza di riunirsi al momento giusto, a fine anni Novanta, con quel Border of Reality di cui ha parlato l’anno scorso il Belardi con l’usuale dovizia di particolari. Al momento di ritornare in pista il gruppo di Dortmund abbandonò il rozzo speed

Continua a leggere

Rantolino le tombe: il nuovo singolo dei Darkthrone

Probabilmente i più attenti tra di voi si sono accorti che è uscito il nuovo singolo dei Darkthrone. L’omaggio dei nostri beniamini dell’underground resistance al metallo classico continua con un bel pezzo di slooow heavy metal dal titolo “The Hardship Of The Scots”, primo estratto dell’imminente “Old star” in uscita il 31 Maggio. Solo per una questione di presa di

Continua a leggere
« Vecchi articoli Recent Entries »