Con i primi due quarti di finale diamo il via al SANREMETAL 2021

Eccoci di nuovo con l’appuntamento più atteso dell’anno. Neanche il Covid ha saputo fermare il festival di Sanremo; ed io e miei amici, di conseguenza, pur tra mille difficoltà, impegni, malattie infettive, traslochi, sgomberi, cariche della polizia e quant’altro, siamo riusciti, col sudore della fronte, a dare alla luce anche quest’anno al festival di Sanremetal, giunto ad un’insperata (e disperata) quinta edizione.

Per quei pochi stolti che ancora non lo sapessero, il Sanremetal è la kermesse annuale, ideata dal sottoscritto e promossa dal sottoscritto assieme ai suoi fedeli collaboratori, in cui, simultaneamente al noto festival ligure, si affrontano in duelli all’ultima stonatura le band metal più melodiche, ruffiane, easy listening, taglienti come materassini, incazzate come un Furby, insomma più lontane dai sani e giusti stereotipi tradizionali del nostro genere preferito presenti sul mercato.

Le canzoni partecipanti hanno come palcoscenico la pagina (su faccialibro) denominata Memorie di una Metallara perbene dell’ottima Chiara Capobianco; vicepresidente, fan e collaboratrice numero uno da sempre della manifestazione. Quindi, se siete interessati e volete seguire il festival in tempo reale: mettete “mi piace” alla pagina e supportatela. Altrimenti, come direbbe qualcuno, annateve a magna’ un cornetto caa ‘mmerda

Nelle edizioni passate abbiamo visto vincere (in ordine cronologico) gli Eluveitie, i Mago de Oz, i Frozen Crown e, per ultimi, i lombardi Furor Gallico, dalle gelide terre del nostro Edoardo Giardina, che con la loro Canto d’Inverno hanno strappato sul filo di lana il titolo a dei veterani esperti come gli Avantasia, presentatesi con una Moonglow che sembrava avere lo scudetto già cucito sulla maglietta.

Quest’anno, invece, nessuno dei precedenti vincitori è presente, tanti nomi nuovi, ma il livello di sanremesità è comunque alto, anzi, oserei dire altissimo, parola di boyscout. Fidatevi di noi.

Ma entriamo nel vivo, perché il festival è già cominciato. Otto partecipanti e tanta voglia di spaccare (i vostri zebedei, si intende). Ieri si sono svolti i primi due quarti di finale.

Nella tundra finnica, il derby COR BOTTO e tutto in famiglia tra i Nightwish e il loro (da poco ex) bassista Marko Hietala. I primi con l’energetica Noise, il secondo con la struggente e intimista The Voice of my father. Finlandia spaccata, ad Helsinki tutti attaccati alla tv.

Alla fine la somma giuria interna (che da sempre decide chi vince e chi perde, chi entra e chi esce) ha dato ragione al fuggiasco e indomito bassista. Davide che batte Golia (complimenti!) e vola alle semifinali, contro… E chi lo sa, mica abbiamo il tabellone. Sarà la sorte a decidere.

Sull’altro campo, invece, si sono placidamente fronteggiati i Serenity (alla loro prima partecipazione) con la ballatona My Farewell e dei sanremetallari di ferro, gli Epica, con la recentissima cafonata Abyss of Time.

Anche qui, verdetto per nulla scontato: hanno vinto i Serenity, nettamente, anzi, no, serenamente.

Quindi un Sanremetal 2021 contro ogni pronostico, un Sanremetal 2021 che manda a casa i big, un Sanremetal 2021 che dovete seguire altrimenti… Altrimenti meglio per voi. Per la vostra salute e per quella dei vostri cari.

Stasera, terzo e, ehm, quarto quarto di finale. Gli italiani, e ormai veterani del festival, Temperance contro i loro cugini crucchi Beyond the Black da una parte, e gli eroi decaduti Hammerfall contro i nuovissimi Flowerleaf dall’altra.

Sappiate che il vostro voto per noi conta, quindi… Cosa aspettate? (Gabriele Traversa)

2 commenti

  • Cornetto caa ‘mmerda è di
    Cicalone, vè?

    Piace a 2 people

  • Passano gli anni, ma i social continuano ad essermi estranei. Ingoio il suddetto cornetto, limitandomi a chiedermi per quale ragione i Dalriada non sono in lizza, il loro ultimo singolo Betyár-altató per me meritava almeno una menzione.
    Tra i quattro in gara farò il tifo a distanza per i Nightwish, che mi sembrano quelli che maggiormente incarnano lo spirito Sanremetalese per come ho capito che dovrebbe essere inteso, oltre che perché è l’unica canzone vagamente ascoltabile.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...