Monthly Archives: dicembre 2019

Recuperone con l’acqua alla gola: EREBOS, CAN BARDD, GRIMA, GAAHLS WYRD

Se Peter Jackson decidesse di fare un film sul Silmarillion (al momento sappiamo solo che se ne farà una serie tv, ma targata Amazon Prime Video), oltre al disco a cui stiamo pensando tutti, gli consiglierei di non sottovalutare questi EREBOS. Che poi trattasi di un uomo solo al comando, un polacco, che fa dischi ispirati all’epos tolkieniano e ai

Continua a leggere

Il quasi disco dell’anno: OBSEQUIAE – The Palms of Sorrowed Kings

Gli Obsequiae da Minneapolis, Minnesota potrebbero essere facilmente presentati come il gruppo del tizio di Celestial e Azrael, se non fosse che sono incomparabilmente migliori dei suddetti. Anzi: sono incomparabilmente migliori di qualsiasi cosa uscita dagli Stati Uniti negli ultimi dieci anni (anche qui: ogni opinione diversa non sarà in questa sede tollerata) e molto probabilmente gli unici a raccogliere

Continua a leggere

Frattaglie in saldo #46

Gli INFIDEL REICH sono il progetto di due vecchie conoscenze quali Vincent Crowley dei disciolti Acheron e Bob Bagchus, storico ex batterista degli Asphyx (che ha tirato dentro pure Tony Brookhuis, chitarrista della prima incarnazione della band olandese e da allora inattivo). Il proposito, hanno spiegato in un’intervista a Decibel, è combattere il “politicamente corretto” che infesta oggidì la scena

Continua a leggere