Vai al contenuto

Il disco più disperato di fine millennio

27 settembre 2019

Breve storia triste: quando ero alle superiori c’era un tizio, di cui manco ricordo il nome, che ascoltava tre o quattro gruppi, con cui era letteralmente fissato. All’infuori di quei tre o quattro non c’era nient’altro. Mi pare che Cradle of Filth e Marilyn Manson fossero tra questi. Una cosa era sicura: c’erano pure i Type 0 Negative. Questo tizio era davvero il prototipo del figlio di papà che bazzicava quel liceo pieno di fighetti, con l’unica differenza che doveva essere una sottospecie di “metallaro/dark”, visti i gusti musicali. Si distingueva d’altronde dal fatto che aveva ogni giorno una maglietta nuova di questi tre o quattro gruppi, comprata coi soldi del papi e sfoggiata da vero poser.

Una volta sto tale mi chiese, mentre ascoltavo Paranoid dei Black Sabbath con il walkman, di trovargli Iron Man sul nastro perché la voleva sentire. Mi accorsi subito che non si trattava di uno sfizio, ma che lui, darkettone, pseudo-metallaro, NON AVEVA MAI SENTITO IRON MAN, e non era in grado di riconoscere quel suo riff caratteristico che più caratteristico non si può, con quelle linee vocali che seguivano pari passo Tony Iommi e che hanno fatto la storia dell’heavy metal. Me ne resi conto perché al mio porgergli il walkman con le cuffie mentre ascoltavo War Pigs dicendogli: “Manda avanti il nastro che sono alla fine di War Pigs”, lui mi rispose: “Me la trovi tu che non l’ho mai sentita?”. Tuffo al cuore, silenzio. Al che lui aggiunse, come se nulla fosse: “Ho saputo che Marilyn Manson deve farne una cover e sono curioso”. Avete capito, amici del metallo? IL MERDOSO MERLIN MENSO DOVEVA FARNE UNA COVER E QUINDI ERA IL CASO DI SENTIRE IRON MAN PER LA PRIMA VOLTA, COSÌ, GIUSTO PER CURIOSITÀ.

Questa breve storia triste per dirvi che i Type 0 Negative, grande gruppo, per carità, li ho sempre associati in qualche modo a questo curioso personaggio in quanto facenti parte di quel suo misero roster di tre o quattro gruppi, e che per tale motivo hanno sempre avuto quella connotazione leggermente fastidiosa sullo sfondo per il sottoscritto, connotazione che però non mi impedisce di dire che World Coming Down è un disco della Madonna.

World Coming Down non solo è un disco della Madonna, ma è pure il disco più cupo, gelido, disperato e senza speranza della fine del millennio. Il messaggio non è equivocabile: tutti quelli che ho amato sono morti, e io siedo presso la lapide di lei, sul suolo fangoso del cimitero di Greenwood, ubriaco, aspettando che colei che ho amato emerga dalla tomba. Ma non ho paura della sinistra luce verde, come lei mi disse prima di morire.

Tutti gli organi vitali collassano. Quelle poche persone che ancora siedono al mio capezzale piangono e si disperano mentre la linea sullo schermo si appiattisce.

Quella luce verde copre la città, una città di melma e di fumi intossicanti, dove a nessuno frega un cazzo di nessuno ormai. Non ci resta che lasciarsi morire in silenzio. Togliere il disturbo da questo mondo di merda.

Forse una sensazione di rassegnazione simile la può trasmettere solo River Runs Red, irripetibile capolavoro dei Life of Agony,  band a cui gli stessi Type 0 Negative furono sempre molto legati. O magari l’ultimo album in studio degli Alice in Chains, che, non fatevi convincere del contrario, fu l’omonimo con Layne Staley, vero testamento della band di Seattle e di un’era tutta.

Fu impossibile per i Type 0 Negative ripetersi dopo questo sconvolgente lascito artistico e spirituale (ciò che verrà dopo non è minimamente paragonabile ne particolarmente memorabile). Come anche questa stessa rubrica non avrà poi tanto da dire, in generale, dopo l’anno 2000. (Piero Tola)

4 commenti leave one →
  1. Silver permalink
    27 settembre 2019 19:53

    articolo stupendo, grazie Piero

    "Mi piace"

  2. Fredrik DZ0 permalink
    27 settembre 2019 21:33

    Gruppo per cui ho sempre avuto rispetto, ma decisamente not my cup of tea. A proposito della rubrica, già con il 99 ho diradato i commenti proprio perché già con quell’anno, solo rispetto al precedente ci furono decisamente meno uscite rilevanti per me. L’epoca d’oro è finita!

    "Mi piace"

  3. weareblind permalink
    27 settembre 2019 22:04

    Mah, a me rompe i coglioni.

    "Mi piace"

  4. rinoceronte permalink
    15 novembre 2019 00:25

    Tola frocio rotto nel culo!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: