Skip to content

Anneke van Giersbergen in copertina su una rivista olandese per fumatori di marijuana

28 settembre 2013

Questo articolo parla fondamentalmente del fatto che i The Gathering e Anneke van Giersbergen hanno fatto uscire contemporaneamente dei pezzi nuovi, ma ho scelto di intitolarlo così per due motivi:

1-Farà più visite. Ricordatevi sempre che ogni persona che capita casualmente su Metal Skunk è una potenziale anima in più per il Demonio. A tal proposito azzarderei un Alissa White-Gluz naked, giusto così per non perdere l’abitudine.

2-Il fatto che Anneke sia finita su una rivista olandese per fattoni è effettivamente la cosa migliore di tutto ciò che è citato nell’articolo, ancora più del fatto stesso che in Olanda esista una rivista per fattoni.

Io partirei parlando del nuovo pezzo dei Gathering perché è il migliore; non che sia un pezzo spettacolare in sè, ma non ci vuole molto a fare meglio di Anneke van Giersbergen solista. Pure Kesha è meglio di Anneke van Giersbergen solista.

Dunque il nuovo pezzo dei The Gathering si chiama Echoes Keep Growing ed è un’anticipazione del prossimo album Afterwords, che uscirà il 25 ottobre. È un po’ una palla mostruosa di sette minuti con suoni psichedelici random e la cantante nuovaTM che si lamenta. Appare chiarissimo che i The Gathering fanno ampio uso di sostanze stupefacenti, andando contro gli insegnamenti del Signore e di Gianfranco Fini, e questo abuso li porta a pensare che fare video di sette minuti con la stessa identica cosa in loop sia una buona idea. Il che è un passo avanti, considerato che il video precedente era di dieci minuti, ma bisogna pure considerare che quello era molto meglio rispetto a questo. Già, perché Echoes Keep Growing andrebbe bene esclusivamente come musica di sottofondo per i coffe shop, genere in cui i The Gathering pare si siano specializzati visto che anche l’incomprensibile video avrebbe qualche utilità solamente se utilizzato in tale contesto. Vi direi guardatelo se non ci credete, ma vi voglio troppo bene per consigliarvi di guardare una roba del genere. Tanto sono sicurissimo che a meno che non abbiate fumato quattro grammi di marijuana in un’ora non reggereste simile visione. Ora mi raccomando, nei commenti scrivete eh ma io l’ho visto, non è poi tanto male, che stavolta non ci crede nessuno.  

 

E d’accordo, la nuova dei Gathering è noiosa e insensata, ma non ha nulla a che vedere con le porcate gentilmente proposte da colei che a sedici anni sognavo sarebbe stata la mia dolce mogliettina olandese. Se siete rimasti indietro andatevi a rileggere questo, che ero pure particolarmente ispirato quando l’ho scritto. Tra parentesi volevo scusarmi con la terza carica dello Stato per aver sognato che mia moglie mi cucinasse il pane, perché è evidentemente un pensiero misogino e razzista e nazista e persino un po’ interista. Mi scusi, presidente, ora raddrizzo il tiro: la cosa migliore che una donna possa fare non è crescere una famiglia venendo da essa idolatrata e cucinare il pane al proprio marito nella casa di campagna, ma diventare la terza carica dello Stato dopo aver preso il 4% alle elezioni col maggior tasso di astensionismo della storia della Repubblica Italiana perché P-G Bersani cercava grottescamente di leccare il culo a Beppe Grillo, e da quello scranno cercare di stravolgere tremila anni di Storia di matriarcato italiano con la faccia contrita mentre la società va a puttane. Mi scusi, signora, non lo faccio più. Preferisco che mia moglie lavori dodici ore al giorno per pagare le maestre d’asilo che cresceranno i miei figli. Oppure che a quarant’anni si metta a cantare EOH-EH-EH-EOH come fa Anneke van Giersbergen nel suo nuovo fantastico pezzo, che si chiama Drive come il suo prossimo disco, che uscirà in una data di cui non ce ne frega un cazzo perché tanto su questo blog nessuno ha il coraggio di parlare di cotale monnezza a parte il sottoscritto, e ho abbastanza fiducia nei gusti dei nostri lettori al punto di essere sicuro che a nessuno verrà mai in mente di comprare (COMPRARE!) quello che si preannuncia essere uno dei dischi più indegni della storia delle ex-cantanti gothic metal finite a fare le zoccolette con lo sguardo ammiccante. In confronto il disco di canzoni di Natale di Tarja Turunen è Led Zeppelin IV e non sto affatto scherzando. Seriamente se io avessi sentito Drive a sedici anni mi sarei probabilmente impiccato per la disperazione e anche qui non sto affatto scherzando. L’unico mio rammarico sarebbe stato non avere un fucile a portata di mano perché a quell’epoca pensavo che se mai mi fossi suicidato mi sarei fatto saltare le cervella solo per il gusto di scrivere il biglietto EXCUSE ALL THE BLOOD come fece Dead, che era un po’ la spiritual guidance della mia adolescenza. Non voglio più parlare di questa canzone perché fa schifo al cazzo e tanto vi basti. Giusto per la cronaca riporto che Anneke ha fatto pure uscire un’altra canzone, improvvidamente chiamata The Best Is Yet To Come, il cui scontato commento è E GRAZIE AL CAZZO pure se è mille volte più dignitosa della suddetta Drive. Auguro ad Anneke van Giersbergen un futuro radioso come ragazza immagine delle riviste olandesi per fattoni, sperando che non metta mai più piede in una sala di registrazione anche perché ormai è pessima anche nella scelta dei gruppi con cui collaborare. Parafrasando Leonida nel secondo miglior film di sempre: possa tu vivere in eterno, Anneke.

10 commenti leave one →
  1. 28 settembre 2013 10:59

    Maledetta

    Mi piace

  2. sergente kabukiman permalink
    28 settembre 2013 14:46

    finalmente un blog per metallari dove non si lecca il culo a tarja “mascellax” turuner con quella merda purulenta che fa uscire ogni tanto nei negozi. su metal skunk ci sta pure la politica e la denuncia sociale..prendetevela nel culo, simu li meju!

    Mi piace

  3. Luca permalink
    28 settembre 2013 18:10

    da nuovo lettore di MSkunk posso solo dire che farei un monumento equestre a chi ha scritto questo articolo, soprattutto per quanto riguarda il pane, la gnocca e la famiglia…sei un grande!! Verità assoluta!! per il resto sono certo che questa Anneke deve essere solo una parente sfigata della Anneke lanciata nello spazio durante le riprese di LibertyBell.

    Mi piace

  4. take me homme permalink
    29 settembre 2013 10:17

    eh ma io l’ho visto, non è poi tanto male

    Mi piace

  5. Nichi Vendola permalink
    4 ottobre 2013 09:06

    Che puttanata di articolo…

    Mi piace

  6. Capitan Impallo permalink
    8 ottobre 2013 17:30

    E al primo posto dei film più belli cosa c’è?

    Mi piace

Trackbacks

  1. FREEDOM CALL – Beyond (Steamhammer) | Metal Skunk
  2. Satana li fa e Dio li accoppia: Arjen e Anneke lavorano a un disco insieme | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: