Skip to content

Satana li fa e Dio li accoppia: Arjen e Anneke lavorano a un disco insieme

24 aprile 2014

arjenannekecollab_638

Oddio, se sia iniziata o meno una liaison tra i due nessuno può dirlo. Però a me il dubbio è venuto. Scusate, perché mai Arjen Lucassen, che rinomatamente è una persona seria, dovrebbe rischiare di mandare alle ortiche la sua reputazione se non per meri interessi carnali? Ma qui dentro mi accusano di essere malpensante e mi dicono che Anneke è una brava donnina di casa, che Arjen è un vero progster e in quanto tale non ha alcun istinto concupiscente e che, al limite, fa sesso solo col suo mellotron. Ma io sono terra terra e penso solo alla pasta e patate, quindi non datemi retta. La notizia qui è che un grande musicista di fama mondiale sta attualmente collaborando, a suo rischio e pericolo, con una certa signora su un doppio disco… Ciò che verrà fuori da codesta fusione alla Dragon Ball Z, ci fanno sapere, sarà un concept album acustico di musica folk e ‘classica’ connessa in qualche modo, vedremo come, all’heavy metal. Secondo me possono venir fuori solo due cose: nella migliore delle ipotesi, quindi se vince Arjen, la riabilitazione di una che, da un punto di vista artistico, non è all’altezza manco della monnezza che stava sotto le ciabatte che la donna delle pulizie di casa van Giersbergen indossava ai bei tempi quando doveva lavare i pavimenti del cesso; nella peggiore delle ipotesi, quindi se vince Anneke, la devastazione, la prostituzione e l’immolazione di un’altra anima nobile e innocente al crudele altare della musica di merda.

Personalmente ho scelto di non ascoltare più nulla da quando la van Giersbergen ha dato di matto, quindi ho solo informazioni di seconda mano rispetto a cosa siano diventati i The Gathering e in quale ‘più proficua’ maniera la signora abbia deciso di impiegare il suo tempo libero (prendo nota del fatto che col ridicolo moniker Agua de Annique sono usciti addirittura cinque dischi; a me è bastato l’aver subìto il primo). Ai tempi che i Cavanagh produssero l’incantevole Falling Deeper ricordo di un bellissimo duetto che mi fece dire beh, però vedi la stronza, quando vuole…, ma quel ricordo è quasi svanito e non mi risulta ci sia stato un seguito concreto a quella collaborazione, a parte qualche comparsata in tour e un duetto da Weather Systems. L’unica cosa che riesce a placare un po’ il timore della catastrofe totale resta la consapevolezza che i due olandesi si conoscono da parecchio e hanno già fumato erba insieme più di una volta (nello specifico Anneke ha cantato in alcuni brani di Into the Electric Castle, anno ’98, e di 01011001, circa dieci anni dopo). Ma lì la testa pensante era una, qui sono due. E si tratta di un disco intero. UN DISCO INTERO… Doppio… Cristo. (Charles)

 

3 commenti leave one →
  1. MorphineChild permalink
    24 aprile 2014 12:45

    se avete voglia di versare una lacrimuccia, dalla stessa sessione del duetto su Untouchable c’è anche questa versione piano e voce di Leaves che un po’ ti commuove, un po’ ti fa correre a rimettere su la discografia dei The Gathering fino a If Then Else e un po’ ti fa bestemmiare in aramaico per ciò che era e non è più. canta ancora come un angelo quando vuole comunque

    Mi piace

  2. I bei tempi che furono permalink
    24 aprile 2014 20:42

    Sono invecchiati male entrambi.

    Mi piace

Trackbacks

  1. Radio Feccia #4: feet edition | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: