Annuntio vobis gaudium magnum: habemus Sabbath

Per sapere che ieri, 11.11.11., sarebbe stato un giorno fondamentale per i destini dell’umanità non avevamo bisogno della cabala. Tony Iommi, poco dopo quella che sembrava già una conferma ufficiale della reunion, aveva promesso per tale data importanti comunicazioni di servizio. E non ci voleva la palla di vetro per capire quali:

Ieri (non è che ce ne siamo accorti solo ora perché eravamo in risacca dura, stavamo al Quirinale perché Napolitano ci aveva convocato per delle consultazioni ufficiose intorno al nuovo governo; noi abbiamo proposto Abbath al ministero dell’Ambiente, Giulio The Bastard agli Esteri e Saverio alla Giustizia ma non vi promettiamo niente) la band ha organizzato una conferenza stampa al Whiskey A-Go-Go di Los Angeles – dove, 41 anni fa, suonarono il loro primo show americano – e ha annunciato un tour mondiale (si sa già che saranno headliner del prossimo Download Festival insieme ai Metallica, che da parte loro suoneranno tutto il black album per festeggiarne il ventennale) e un nuovo disco nel 2012. Dietro la consolle, eh beh, Rick Rubin. L’überproduttore ci fa sapere che l’album è già stato scritto per metà e che il gruppo entrerà in studio all’inizio dell’anno prossimo.

Agli eventuali scettici, che verranno bruciati sul rogo per eresia, si ricorda che il signor Iommi a sessant’anni suonati è ancora in grado di scrivere pezzi come questo:

La messa è finita, andate in pace.

13 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...