Vai al contenuto

TWO HARD COCKS

16 ottobre 2019

Trainspotting: Charles si è da poco trasferito a Milano. Anzi, a San Donato Milanese, nell’hinterland, vicinissimo alla città ma comunque abbastanza lontano perché lo si possa definire giargiana. Lo sono andato a trovare l’altra sera, insieme al mio cagnolino. L’uomo mi ha accolto con gli Ereb Altor e poi, nel corso della serata, la colonna sonora prescelta ha preso una piega strana: prima gli Year of the Goat, poi gli Atlantean Kodex, i Whiskey Ritual e un paio d’altre cose che non ricordo. Dopodiché pronuncia una frase che non credevo fosse più possibile da almeno una decina d’anni: “Vuoi sentire il nuovo dei 69 Eyes?”. I 69 Eyes? What year is this? Esistono ancora? Sì, cazzo, esistono ancora. Incredibile, amici.

Parte il primo pezzo, insulso e scipito come solo un pezzo dei 69 Eyes del 2019 può essere, e nel frattempo lui mi chiede se riconoscessi l’ospite alla seconda voce. A me non suona per niente familiare. “Impossibile che non lo riconosci, è il cantante ricchione di un gruppo ricchione che piace a te”. Era Dani Filth, davvero irriconoscibile e col volume bassissimo, non sia mai che copra la voce di Jyrki. “Non sembra manco lui, Carlè, e non è che di solito non abbia una voce riconoscibile. Ma poi quant’è cretina ‘sta canzone? E cos’è che dicono? Two hard cocks?”. Nel ritornello dicono entrambi Two horns up, ma mi era davvero sembrato che dicesse Two hard cocks. Se ascolti con attenzione si capisce in realtà cosa dicano, ma era troppo bello immaginare che nel nuovo disco dei 69 Eyes (la cui esistenza è già surreale di per sé) quei due cantassero Two hard cocks. Probabilmente il pezzo non era neanche finito quando abbiamo finalmente messo i Manowar (quando ci vediamo possiamo cazzeggiare per un po’, ma finisce sempre invariabilmente che mettiamo i Manowar); nei giorni seguenti, però, mi è venuta la curiosità di sentire che roba avessero tirato fuori i 69 Eyes nel 2019 e quindi ho sentito tutto West End, il disco. Che è scemo e insulso, sì, ma qualche melodia carina riesce addirittura a tirarla fuori, anche se bisogna aspettare la fine del disco: non sono malaccio Outsiders e l’ultima Hell Has No Mercy. Non credo comunque che lo riascolterò mai più.

Charles: 

Ho venuto da molto lontano
Pe lu munno non so mai viaggiato
Dall’Abruzzo me trovo a Milano
UÈ!
Pe la coccia di Santo Dunato
Poi ho stato alla piazza del Duomo
Pe vedè la Madonna ‘ndurata
So ‘ssaggiat lu gran panettone
UÈ!
Pe la coccia di Santo Dunato

E VOLA VOLA VOLA LU PENSIERO
ALL’ABRUZZO IO VOGLIO TORNARE
E VOLA VOLA VOLA LU SUSPIRO
CHE TRISTEZZA CHE TENGO A LU CORE

Qua mi chiamano tutti paesano
Ma Milano è una grande Milano
Ma io sento lu fridd e sta nebbia
UÈ!
Che m’ha fatto la coccia gelà
PE LA COCCIA DI SANTO DUNATO
PE LA COCCIA DI SANTO DUNATO

4 commenti leave one →
  1. Gabriele Brawler permalink
    16 ottobre 2019 09:58

    Ho sentito un attimo sto pezzo dei 69 Eyes e pure io sento “Two Hard Cocks”. Poi ho rimesso su Pè la coccia di Santo Dunato, che capolavoro immortale.

    Piace a 1 persona

  2. 16 ottobre 2019 10:32

    La coccia di Santo Dunato!!! Two hard… ehm two horns up! \m/

    "Mi piace"

  3. 16 ottobre 2019 10:33

    Ma… Concettina?

    "Mi piace"

  4. Cattivone permalink
    16 ottobre 2019 17:20

    Non lo so come hai fatto a sentirci “Two hard cocks” nel ritornello, ma ti si vuole bene lo stesso. Anzi, forse anche di più.
    Anche a me è venuta voglia di mettere su i Manowar dopo. Sembra un effetto collaterale comune.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: