Skip to content

Slayergate: Dave Lombardo riforma i Grip Inc. (e intanto si rivede in giro Hanneman)

11 aprile 2013

Slayer-minus-Lombardo-604x423

A oltre un mese dalla disputa contrattuale che ha portato gli Slayer a partire per il tour australiano con Jon Dette al posto di Dave Lombardo, non si è registrata alcuna novità significativa sullo status del batterista all’interno della band. Tom Araya continua a fare il pesce in barile, mentre Kerry King ha evitato ulteriori esternazioni dopo aver dichiarato un paio di settimane fa che per lui sarebbe ok andare avanti a tempo indeterminato con Gary Holt, che, come saprete tutti, sta sostituendo dal vivo Jeff Hanneman, non ancora ripresosi dalla fascite necrotizzante che lo aveva colpito nel febbraio 2011. Un silenzio che deriva probabilmente dalla coscienza che, qualunque cosa possa dire Kerry in questo momento, non farebbe altro che inviperire ulteriormente i fan, i quali hanno preso le parti di Lombardo in maniera pressoché unanime. Io ci andrei un po’ cauto, da questo punto di vista. Il pelatone non è e non sarà mai il membro degli Slayer più amato ma è pur vero che in qualsiasi gruppo esiste un componente che si occupa in modo precipuo delle questioni finanziarie e che viene visto, di conseguenza, dal pubblico come un bastardo che pensa solo ai soldi. Prendete i Rolling Stones. Mick Jagger si porta dietro una fama di avido calcolatore in buona parte non meritata. Ma la baracca l’ha sempre dovuta reggere lui. Fosse dipeso da un soggetto incontrollabile come Keith Richards, non so se la leggenda inglese sarebbe sopravvissuta agli anni ’70. Non saranno cose simpatiche da dire perché dovrebbe contare solo la musica e blablabla, ma band di queste dimensioni sono vere e proprie aziende, e come tali vanno gestite. Piaccia o no. Quindi, stando a quel pochissimo che è emerso di tutta la faccenda, non si può escludere in partenza che qualche responsabilità ce l’abbia anche Lombardo. Anche, magari, per il solo essersi fidato di King per la gestione economica del gruppo senza fare le sue brave verifiche separate.

Ma ora basta ragionamenti sul nulla, perché abbiamo qualcosa di ben più concreto di cui parlare. Vi ricordate i Grip Inc., il gruppo crossover/thrash formato da Dave nel 1993, dopo il suo addio agli Slayer, insieme all’überproduttore Waldemar Sorychta? Fecero quattro album, poi nel 2004 finirono in congelatore più o meno in coincidenza con il ritorno del drummer cubano nei ranghi dei supremi emissari del Male Assoluto. Adesso si sono riformati, con Casey Chaos degli Amen alla voce al posto di Gus Chambers, suicidatosi nel 2008. Ad annunciarlo ieri, ai microfoni del sito greco Rock Overdose, è stato lo stesso Lombardo, parlando di un tour imminente e di un possibile nuovo lavoro in studio. Un tour imminente? Con gli Slayer prossimi a imbarcarsi per una serie di date in Europa? Un nuovo lavoro in studio? Con il successore di World Painted Blood ancora in alto mare? Che si tratti di un bluff, del prodromo di una rottura definitiva o di noi appassionati che prendiamo tutto con eccessivo allarmismo, solo il tempo lo dirà.

A breve capiremo se dovremo o meno porci il problema di andare a vedere gli Slayer con il 50% della formazione originale. Se invece temevate di dover sborsare dei soldi per un disco composto solo da Kerry King, ho delle buone notizie per voi. Qualche giorno fa sul sito ufficiale del gruppo è uscita una lettera aperta dei fan che ci informa che Jeff Hanneman nelle ultime settimane ha scritto del materiale e si è fatto rivedere alle prove. Il testo integrale lo trovate cliccando qui. Non si parla ancora di un ritorno sui palchi, in quanto lo stesso Jeff avrebbe deciso di proseguire la riabilitazione, non sentendosi ancora in grado di riprendere l’attività musicale a tempo pieno. Però, insomma, Jeff è vivo e lotta insieme a noi, e sapere questa cosa ci fa bene al cuore. Soprattutto dopo la dichiarazione di King di cui parlavo poc’anzi, dove il chitarrista affermava di non sentire il compagno da secoli, facendo incazzare ulteriormente i fan. Perché, ok, forse Kerry un po’ stronzo lo sarà pure, ma sembra anche avere una tendenza a lanciarsi in sparate facilmente fraintendibili senza valutarne le conseguenze che manco Elsa Fornero.

Chi vivrà, vedrà. Nel frattempo ci riascoltiamo un vecchio pezzo dei Grip Inc., che, a dirla tutta, non erano affatto male:

7 commenti leave one →
  1. Helldorado permalink
    11 aprile 2013 13:42

    Il ritorno dei Grip Inc, per me notizia devastante!! (in senso buono)

    Mi piace

  2. 11 aprile 2013 14:08

    Eh mica male questi Grip Inc eh, mica male.

    Mi piace

  3. sergente kabukiman permalink
    14 aprile 2013 22:40

    fanculo mica so se conviene andare a vedere gli slayer con formazione dimezzata.kerry ti dico solo una cosa:il tuo amico dimebag non approverebbe sto comportamento

    Mi piace

Trackbacks

  1. R.I.P. Jeff Hanneman (1964-2013) | Metal Skunk
  2. DEAD CROSS – st | Metal Skunk
  3. Amore a prima svista: WORSELDER – Paradigms Lost | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: