Cronaca vera: Dave Ellefson studia da pastore luterano

“Ehi, chi cazzo ha bestemmiato là dietro?”

Va dato atto a Dave Mustaine e Dave Ellefson di non menarla manco troppo con la loro mirabolante conversione al cristianesimo e di tenere la cosa abbastanza separata dalla band. Se poi Blabbermouth, in mancanza di novità sullo scioglimento dei Disturbed o dichiarazioni a effetto dei Five Finger Death Punch, ci tira fuori ventisei titoli sensazionalistici al giorno è soprattutto perché chi li intervista finisce sempre per andare a parare sull’argomento, essendo molto più divertente farsi raccontare da Megadave di quella volta che guarì un fan dal cancro con la sola imposizione delle mani piuttosto che farsi spiegare le differenze tra lo stile di Chris Broderick e quello di Glen Drover.

La recente autobiografia dell’irascibile frontman si conclude con  una scena idilliaca ed edificante, in puro stile Seventh Heaven, dove i due superstiti della line-up di Rust In Peace, dopo anni di incomprensioni  (legate principalmente al vil denaro), si rivedono al tavolo di un autogrill, come nei migliori road movie americani, e scoprono di aver imboccato entrambi il glorioso cammino della fede. Come va a finire lo sappiamo: dopo la pubblicazione di Endgame, il bassista (che, come dice Trainspotting, ha con il suo lìder maximo lo stesso rapporto che ha Smithers con Mr. Burns) rientra nel gruppo e, pur senza fare sparate di cazzo paragonabili a quelle del born again Mustaine, inizia anch’egli a fare notizia per le sue esternazioni di carattere religioso. Che poi saranno pure affari suoi, se non lo interpellassero mai in merito probabilmente preferirebbe parlare del Super Bowl o dei bassi Jackson. Ma noi sciacalli dell’informazione dobbiamo pur sempre fare il nostro sporco lavoro. E quindi non possiamo fare a meno di aggiornarvi sulle sue ultime avventure nel magico mondo di Cristo.

Avventure che sono iniziate un bel po’ di tempo fa, prima di rientrare nei Megadeth, quando Ellefson era diventato ministro del culto presso laMEGALife Ministry Church di Scottsdale, Arizona. Non ho ancora capito bene di che roba si tratti, a giudicare dal pezzo di Blabbermouth sembra una specie di centro religioso polifunzionale che non credo abbia equivalenti nella nostra cultura. Il cristianesimo in America è una faccenda complicata. Ieri leggevo un pezzo sulle primarie repubblicane dove spiegavano che Romney è fortemente avversato da alcune frange del Tea Party in quanto mormone e che Gingrich sta sulle palle agli evangelici perché è cattolico. Secondo me rieleggeranno Obama per disperazione. Ma non meniamo il can per l’aia, anche se poi ci cagherà sul tappeto.

Insomma, tornato in tour a tempo pieno, Dave era stato costretto a mollare il prestigioso incarico di cui sopra per curare solo gli aspetti musicali della Megalife eccetera eccetera. Ma, giustamente, alla sua età deve pure pensare al futuro. Perché i bassisti sono persone concrete. Mustaine straparla, Ellefson agisce. E, a quanto scrive il St. Louis Post-Dispatch, ha iniziato a seguire i corsi online del seminario di Concordia, Missouri, per diventare pastore luterano. Tra due anni sarà pronto per l’ordinazione. E’ vero, sono fatti suoi. Non giudico i Megadeth per le loro convinzioni religiose, mi interessa di più che abbiano ricominciato a pubblicare dischi decenti e siano tornati a spaccare il culo dal vivo. Ma noi sciacalli dell’informazione dobbiamo pur sempre fare il nostro sporco lavoro. Vi lascio con un illuminante video esplicativo dove il nostro eroe fa il possibile per non guardare le, peraltro notevoli, bocce dell’intervistatrice perché sennò Gesù s’incazza. (Ciccio Russo)

8 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...