Tag Archives: Grave Digger

Penne alla pecora e polpette: GRAVE DIGGER – Fields of Blood

Sono uscito da lavoro e faceva un caldo pazzesco, e in più avevo ritirato della roba allucinante dalla trattoria convenzionata: penne alla pecora, tradizione campigiana che sanno cucinare davvero come si deve, e polpette di macinato e patate, panate in superficie e accompagnate da patatine fritte come a voler rincarare la dose. Richiudo lo sportello dell’auto parcheggiata al sole e

Continua a leggere

Etichette schierate contro le diseguaglianze: NAPALM RECORDS

Questo articolo nasce da una conversazione con Gabriele Traversa, nel corso della quale avevo tentato di capire se il suo interessamento per i gruppi metal di carattere sanremese avesse, o meno, origini morbose. Nel domandargli dov’è che scovasse quegli innati talenti, ricevetti per risposta: “Napalm Records, è una specie di IperCoop”. Verso la fine del 2019 mi ero prefissato di

Continua a leggere

Avere vent’anni: GRAVE DIGGER – Excalibur

Trainspotting: Me lo ricordavo molto peggio, Excalibur. Penso sia stato il primo album dei Grave Digger che comprai, affascinato dalle recensioni positive. L’ho anche dovuto ricomprare, perché me lo rubarono. Lo ricomprai più per il mio dannato senso di completismo che per effettiva affezione verso di esso, dato che l’ho più o meno sempre considerato un dischettino con qualche episodio

Continua a leggere

Skunk jukebox: le canzoni dell’estate

Amici, siamo a metà luglio, siete già in ferie? Dove passerete le vacanze quest’anno? Come sapete, il Metallo non va in vacanza e anzi mai come quest’anno si accinge ad ammorbare le vostre orecchie imbastardendosi con i peggiori sottoprodotti mai partoriti da creatività umana. Ciò è preoccupante, ma in effetti pensiamoci un attimo: quelli tra noi che negli anni d’oro

Continua a leggere
« Vecchi articoli