R.I.P. Lars Goran Petrov [1972-2021]

Avevo provato a intervistare Lars Goran Petrov nella primavera 2012, dopo la data degli Entombed al Traffic. Entrato nel backstage, trovai il cantante, pochi minuti dopo un concerto intensissimo nel quale aveva dato tutto, stremato e accasciato su una sedia. Con cortesia scandinava, mi dirottò su Alex Hellid (il risultato della conversazione potete leggerlo qui). Io intravidi il foglio con la scaletta del concerto ai suoi piedi e glielo sfilai da sotto la scarpa con gran faccia di bronzo. Lui non fece una piega e mi congedò con uno dei suoi proverbiali sorrisi.

L’anno dopo ci sarebbe stata la rottura con Hellid, unico altro membro originale superstite della leggenda del death metal svedese, insieme al quale aveva pubblicato nel 2007 un disco, Serpent Saints, tutt’altro che disprezzabile. Petrov si tirò dietro gli altri ragazzi della formazione dell’epoca. I tre dischi usciti a nome Entombed A.D. non mi fecero impazzire, per quanto il primo non fosse affatto male. Dal vivo però valeva sempre la pena vederli e lui restava un simbolo, anche di attitudine. Tra le tante “cover band con un membro originale”, erano una delle migliori, e vedere Lars sbraitare Chief Rebel Angel e Out of Hand con i radi capelli appiccicati in faccia dal sudore era sempre una gioia, una delle tante che la gente si perde a non essere metallari.

Lo scorso agosto la notizia della diagnosi di un cancro ai dotti biliari. L’appello di Petrov ai fan per sostenerlo tramite GoFundMe un nuovo memento della situazione in cui si trovano migliaia di musicisti che erano riusciti a continuare a vivere di musica anche dopo il tramonto del supporto fisico ma si sono ritrovati con una mano davanti e l’altra dietro a causa della pandemia, che ha chiuso i palchi a tempo indeterminato. Nei mesi successivi gli aggiornamenti sul suo stato di salute erano stati sporadici, forse troppo per non destare preoccupazione. Oggi la notizia della morte di una figura simbolo del death metal, data dai compagni sulla pagina Facebook degli Entombed A.D.

Live your life you’re gonna die your own death
There’s no one above that’s gonna take your breath

 

11 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...