Avere vent’anni: KAMELOT – Karma

Karma è un lavoro fantastico e criminalmente sottovalutato, al quale la gente di solito preferisce The Fourth Legacy e che viene ricordato più per il trittico di pezzi finale dedicato ad Elizabeth Bathory che per altro. Ora, non che The Fourth Legacy non mi piaccia o che, anzi: è un buon album, ma non il capolavoro che si tende a pensare, soprattutto per l’alternanza tra canzoni fantastiche ed altre assai meno ispirate e molto di maniera (della maniera sbagliata, diciamo). Ecco, se mi fossi fermato all’ascolto di The Fourth Legacy probabilmente ricorderei Roy Khan più per i Conception che per i Kamelot. Quello che però successe vent’anni orsono fu che un amico mi passò la cassetta di Karma convinto che non potessi fare a meno di ascoltarlo perché: “The Fourth Legacy è BELLISSIMO come fa a non piacerti, non capisci un cazzo SEI PAZZO?1?! Devi ASSOLUTAMENTE ascoltare questo perché è meno BELLO ma è BELLO LO STESSO DAI PIGLIATI ‘STA CASSETTA SU!!1!!1”, e insomma mi rifilò la cassetta copiata di Karma con tanto di copertina stampata con la stampante a getto d’inchiostro ed i caratteri formato vattelappesca molto fighi (a detta sua, a me non fregava poi troppo, anzi proprio nulla).

Quella cassetta rimase qualche tempo in macchina mentre ascoltavo altro, anche perché, tanti anni fa come ora, ascoltavo musica principalmente in macchina e quel periodo mi ero fissato con non ricordo cosa, quindi il povero Karma giacque lì dimenticato a prendere la polvere per varie settimane. E insomma ad un certo punto finii per ascoltarlo e, seppur trovandolo da subito interessante, ci vollero un po’ di chilometri di viaggi perché mi prendesse appieno. Il grande pregio di Karma rispetto a The Fourth Legacy è che la qualità è distribuita un po’ su tutti i pezzi del disco e non solo su certe gemme piuttosto che altre. Le uniche due canzoni un po’ più deboli, secondo me, sono The Light That Shine On You e Temples Of Gold, che peraltro sono poste in scaletta l’una di seguito all’altra e volendo si saltano a pié pari, ma per il resto Karma è sostanzialmente inattaccabile, a partire dalla trilogia finale per ridiscenderne i pezzi fino all’inizio fino all’iniziale Forever, tutto magnifico, dalla voce di Roy Khan al lavoro di chitarra di Thomas Youngblood, che per la verità non sempre apprezzo. Di fatto per me Karma segna, assieme a The Black Halo, l’apice della produzione dei Kamelot, che infatti dopo quest’ultimo disco ho completamente smesso di seguire. Ma eventualmente ne riparleremo. (Cesare Carrozzi)

4 commenti

  • alberta santagà

    Adoro the black halo però vorrei spezzare una lancia a favore di Tommy karevik che ha sostituito Roy khan, anche lui è un eccellente cantante!!! Forse i tre album con lui non sono qualitativamente belli come karma o the black halo però Silverthorn ad esempio è stupendo, chiaramente era stato pensato per la voce di Roy khan e infatti Tommy ha dovuto abbassare e scurire il timbro di voce per assomigliargli però è un ottimo album!!! Mi dispiace tantissimo che sia molto sottovalutato come cantante solo perché non si chiama Roy khan e ha uno stile vocale diverso… Sicuramente dà il suo meglio con l’altra sua band i seventh wonders che è un po’ più particolare però a dire il vero preferisco i kamelot con Tommy che con Roy sebbene per me sia un vero maestro…

    "Mi piace"

    • Per quanto riguarda i Kamelot di ora, continuo ad ascoltare con gusto i loro album, pur rimpiangendo (per il particolare stile timbro e presenza) Kahn, anche se ammetto che Karevik sia, specie dal vivo, anche meglio.

      "Mi piace"

  • E’ stato l’album che mi ha fatto conoscere i Kamelot, e soprattutto la grande voce di Roy Kahn, e che dire… superbo.

    "Mi piace"

  • Disco bellissimo, altro che minore

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...