Vai al contenuto

Skunk Jukebox: Empathy for the devil

15 febbraio 2013

cane_mario_monti

I Convulse sono uno di quei gruppi che, pur non avendo mai seguito troppo, non mi usciranno mai dal cervello perché il loro secondo lavoro, Reflections, uscì in quel periodo, che qualsiasi metallaro vive intorno ai 15 anni, nel quale si registrano ogni nome e ogni recensione letta con criterio informatico. Oggi non ricordo manco che ho fatto lo scorso weekend. Li avevamo lasciati che giocavano al death’n’roll. Le due tracce di Inner Evil, pubblicato dopo diciannove anni di silenzio, suonano molto più old school. Quel che non mi spiego è come se li stiano filando più del previsto, dato che all’epoca di band così ne uscivano quaranta al mese:

Il guaio dei Six Feet Under è che Chris Barnes è un notissimo fattone, il che lo conduce fatalmente al concepimento delle classiche idee creative che sembrano meravigliose sotto l’effetto del Thc ma, recuperata la lucidità, si rivelano delle cialtronate. Sono sicuro che la meravigliosa saga di Graveyard Classics sia dovuta al costante stato di alterazione mentale vissuto dall’ex cantante dei Cannibal, che, quando non è troppo occupato a litigare con il tizio dei Cattle Decapitation (e noi fan degli Anal Cunt sappiamo che c’era un precedente molto istruttivo a riguardo), si fa quaranta sifoni al giorno e gli vengono in mente colpi di genio come ma quanto sarebbe fico rifare tutto Back In Black col growl o ma quanto sarebbe fico fare un doppio album come i Guns, i Metallica e, che ne so, gli Opeth? Ecco quindi che, subito dopo Undead, esce Unborn, contenente brani registrati nelle stesse sessioni dell’altro disco. Eppure ‘sta Zombie Blood Curse è talmente stupida da risultare simpatica. Rock’n’roll:

Restiamo in Usa con i Lecherous Nocturne. Fanno brutal death ipertecnico di marca moderna ma siamo lontani da abomini come i Rings Of Saturn grazie a un vago afflato epico e a un certo gusto per il riff tombale e apocalittico alla Morbid Angel, due fattori che a volte li rendono accostabili agli ultimi Hate Eternal (il che non è necessariamente un complimento). Nei due pezzi che stanno girando, anticipazioni del terzo full Behold Almighty Doctrine, fuori a marzo su Unique Leader (la sottostante Those Having Been Hidden Away e The Divine Wind) ci sono un paio di spunti non male, come certe aperture melodiche molto “europee”, ma le strutture sono troppo frammentate perché possa essere riuscito a capire se mi piacciano o meno:

Yuhuu! Stanno per tornare i Necrophagia! Sono sempre divertentissimi, e Killjoy è davvero una persona degna di ogni stima. Deathtrip 69 non mi era dispiaciuto e le tracce demo che stanno girando negli ultimi mesi (non si sa ancora se è tutta roba che andrà sull’imminente Whiteworm Cathedral) sono sfasciose assai. Tipo questa Warlock Messiah:

I testi, al solito, parlano di film horror, soprattutto italiani. The Dead Among Us è ispirata a Zombi 2 del nostro adorato Lucio Fulci, Silentium Vel Mortis addirittura alla delirante Terza Madre del fu Dario Argento. Orgogliosi del loro ruolo di veterani outsider e fin troppo sottovalutati. Respect.

Chiudiamo con il nuovo video dei The Secret perché sì:

8 commenti leave one →
  1. 15 febbraio 2013 15:30

    Stima assoluta per i Necrophagia, mentre ai Six Feet Under consiglio di andare a dissodare i campi.

    "Mi piace"

  2. Orgio permalink
    15 febbraio 2013 17:14

    Ma la foto iniziale?

    "Mi piace"

  3. sergente kabukiman permalink
    15 febbraio 2013 18:57

    i six feet under per me sono quello che gli acdc sono per le persone normali.sono talmente semplici e stupidi(non in senso negativo eh) che quando sto a casa da solo spesso li metto a tutto volume mentre faccio altro e muovo la testa a tempo manco fosse you shock me all night long..forse dovrei curarmi.e sempre viva nonna spinelli

    "Mi piace"

Trackbacks

  1. Assaggini: nuovo pezzo dei SIX FEET UNDER | Metal Skunk
  2. Skunk Jukebox: the final shutdown | Metal Skunk
  3. Make Pescara great again: TUBE CULT FEST 2016 | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: