Tag Archives: w la droga

Il più grande disco rock degli anni ’90: TURBONEGRO – Apocalypse Dudes

Se lavori nel pronto soccorso psichiatrico di una grande città come Milano, sarai abituato a vederne di ogni. Ma comunque dovrà aver fatto il suo effetto trovarsi davanti in piena notte un ciccione norvegese con la faccia pittata, farneticante e strafatto di eroina. Chissà se chi era di turno quel 1 dicembre 1998 sapeva che quel ciccione era nientemeno che

Continua a leggere

Avere vent’anni: IRON MONKEY – Our Problem

In questi giorni ho avuto una discussione col Messicano, in cui gli spiegavo che fino ai primi anni del duemila la mia diffidenza verso un genere musicale che egli adora, era pressoché altissima. Stavamo parlando dell’hardcore punk e lo giuro, da fanatico di un filone – il thrash – che esattamente da lì aveva imparato molto anzi moltissimo, trascurare Minor

Continua a leggere

Il gruppo perde i membri ma non il vizio: OBSCURA – Diluvium

Mi sono sempre chiesto perché gli Obscura facessero un così vasto utilizzo del vocoder. Alla fine per i Cynic poteva avere senso data la sua originalità; anche in Cosmogenesis lo potevo apprezzare perché faceva diventare quell’album come il punto d’incontro perfetto tra Cynic e Necrophagist (dai quali veniva metà formazione degli Obscura del 2009). Ma mò basta veramente però! Non

Continua a leggere

Music to light your joints to #22: erba di casa mia

A circa un anno dall’irrompere sul mercato nazionale della cannabis light, è d’uopo tracciare il bilancio di questa importante innovazione socioeconomica andando a recuperare alcune delle uscite tricolori più interessanti in campo di musica per psiconauti e affini. É dunque tempo di un’altra edizione tutta italiana della rubrica più amata dalle società di temperanza. Anche perché la stagione calda, si sa,

Continua a leggere
« Vecchi articoli Recent Entries »