Vai al contenuto

Fermi tutti, abbiamo già il disco del 2012

16 dicembre 2011

Gli ucraini Semargl hanno capito tutto della vita. Prima erano un normale gruppo black metal corrusco e tristanzuolo – più truce prima, più melodico dopo – che cercava faticosamente di farsi strada nel torbido calderone della scena dell’Est Europa (poi che ne so, magari sono necroculto e Matteo Ferri ha tutta la discografia in vinile), schiacciato tra neonazisti della domenica e ossianici cantori delle bellezze naturali della steppa russa (che non sarà proprio grim come il Monte Nord ma quanto a frostbitten non credo scherzi). Ad appena un anno dal loro quarto album (quell’Ordo Bellictum Satanas che aveva come uniche caratteristiche di rilievo l’avere tutti i titoli dei pezzi che iniziavano con la parola “Credo” e la presenza dell’indiscusso sex symbol Vrangsinn come ospite in un brano chiamato di conseguenza Credo Vrangsinn), i nostri eroi sono rimasti però folgorati sulla via di Kiev e hanno cambiato completamente le carte in tavola sposando un sound goticoatto e tunzo, paragonabile a una sorta di versione da strip bar dei The Kovenant, e incentrando la propria weltanschauung sul grande rimosso della cultura black: la gnocca (perché se sei anti-human e anti-life sei anche anti-pussy, è praticamente un sillogismo).

Il primo risultato di questa esaltante svolta creativa è stato lo spettacolare singolo Tak, Kurwa (in polacco: sì, zoccola), che abbiamo già magnificato in passato. Adesso la band (che, per coerenza stilistica, ha nel frattempo sostituito il vecchio batterista con una vezzosa fanciulla con due bocce così, tale Anima) ha annunciato per l’inizio dell’anno prossimo l’uscita dell’attesissimo Satanic Pop Metal, che mette subito le cose in chiaro a partire dall’artistica copertina che abbiamo appena ammirato. Lo aspetto con ansia, non scherzo. Il singolo era la cosa più divertente uscita in campo estremo l’anno scorso subito dopo Radikult . Insomma, questi Semargl rischiano di interessarmi sul serio, e non solo per le bonazze ucraine seminude che ci danno di lingua presenti nel video (riproposto qua sotto in versione non censurata), che comunque sono valori importanti. Scusate, tra Fenriz che vi conduce in uno squallido pub a parlare dei gruppi canadesi anni ’80, Gaahl che vi invita nella baita del nonno per torturarvi e i Semargl che vi portano a ballare con le ucraine seminude che ci danno di lingua, voi chi scegliete? (Ciccio Russo)

9 commenti leave one →
  1. 16 dicembre 2011 10:23

    Aspetto con ansia uno split Semargl\Tatu\Steel Panther. ;-)

    Mi piace

  2. 16 dicembre 2011 12:42

    se tak, kurwa è stata colonna sonora di tanti bei viaggi in macchina quest’estate chissà cosa ci faremo con il nuovo disco.

    Mi piace

  3. 16 dicembre 2011 13:57

    Anima che non fa vedere le “bocce” se schiacci la freccia in giù

    Mi piace

  4. Phlegias permalink
    16 dicembre 2011 20:32

    Di black quà al massimo c’è il tanga delle modelle…
    Il black metal è morto…la gnocca vive!
    (e tutt’e due le cose mi fanno piacere…)

    Mi piace

  5. funambolo permalink
    17 dicembre 2011 13:58

    cristo i The Kovenant, sono secoli che non sento piu parlare di loro

    Mi piace

Trackbacks

  1. DECEASED – Surreal Overdose (Patac) « Metal Skunk
  2. Metti lo diavolo tuo ne lo mio inferno: nuovo video porcellone dei SEMARGL « Metal Skunk
  3. Villa Ada, il bosone di Higgs e la canzone dell’estate dei MEGADETH | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: