Tag Archives: patate

Avere vent’anni: ANGEL DUST – Enlighten the Darkness

Marco Belardi: Quell’anno ebbi l’onore di ascoltare il miglior heavy metal moderno di sempre. Che si trattasse di derive del power metal o di cose completamente assorbite dagli Ottanta, pensateci bene, nel Duemila uscirono cose talmente distanti fra loro da non poterle accomunare con facilità sotto a un’unica etichetta. Eppure sempre di metal classico si trattava. I titoli voglio elencarveli

Continua a leggere

Avere vent’anni: DESTRUCTION – All Hell Breaks Loose

Il fatto è che a questa band, nonostante il mio dichiarato amore per brani come Death Trap e in particolar modo per l’accoppiata a distanza Infernal Overkill – Release from Agony, non sono mai riuscito ad affezionarmi fino in fondo. Per cui, ogni volta che ne scrivo, mi sento sempre un po’ condizionato. I Destruction del 2000 dovevano sentirsi un

Continua a leggere

Stamparsi un sorriso cretino in faccia coi MYSTIC PROPHECY

I Mystic Prophecy sono un gruppo dal nome un po’ così, attivi dal 2001 e partiti come gruppo cazzeggio di Gus G dei Firewind insieme a Martin Albrecht e Roberto Dimitri Liapkis (l’unico rimasto della formazione originale) per poi diventare un gruppo a tempo pieno, il cui obiettivo ad oggi, Anno Domini 2020, si conferma essere l’accompagnare le attività ascrivibili

Continua a leggere

Avere vent’anni: GRAVE DIGGER – Excalibur

Trainspotting: Me lo ricordavo molto peggio, Excalibur. Penso sia stato il primo album dei Grave Digger che comprai, affascinato dalle recensioni positive. L’ho anche dovuto ricomprare, perché me lo rubarono. Lo ricomprai più per il mio dannato senso di completismo che per effettiva affezione verso di esso, dato che l’ho più o meno sempre considerato un dischettino con qualche episodio

Continua a leggere
« Vecchi articoli