Tag Archives: Edguy

Avere vent’anni: giugno 2000

NOVEMBRE – Classica Edoardo Giardina: Classica è il primo album veramente compiuto dei Novembre. Se da una parte Wish I Could Dream It Again…, pur nella sua originalità, rimaneva adolescenziale e umorale, dall’altra Arte Novecento, nonostante fosse già più velleitario e intellettuale, mostrava comunque il fianco a qualche debolezza, come la povera prova di Carmelo Orlando al microfono e un’immensa

Continua a leggere

Il nuovo AVANTASIA è molto carino (non sto scherzando)

L’ultimo disco degli Avantasia che ho ascoltato prima di questo fu il doppio Angel of Babylon/The Wicked Symphony, del 2010. Un lavoro decisamente troppo lungo e dispersivo, ma che al suo interno conteneva delle vere gemme; per qualche motivo, però, non mi venne per nulla voglia di sentire i successivi, anche probabilmente a causa delle infauste scelte per i videoclip,

Continua a leggere

Avere vent’anni: febbraio 1999

NOCTE OBDUCTA – Lethe. Gottvereckte Finsternis Michele Romani: I Nocte Obducta sono sempre stati una band particolarissima, e la semplice definizione di black metal sarebbe troppo semplicistica per descrivere le atmosfere e le innumerevoli sfaccettature che hanno sempre contraddistinto la loro musica. Se per gli ultimi lavori del gruppo di Marcel Bruer (da sempre anima e principale compositore) possiamo parlare

Continua a leggere

Avere vent’anni: EDGUY – Theater Of Salvation

Potreste pensare che ho un problema coi cantanti. In realtà no, o meglio non coi cantanti in particolare, però capirete bene che il ruolo del cantante per la riuscita di un gruppo, per la sua alchimia diciamo, è di fondamentale importanza. Il cantante è quello che fa svoltare delle canzoni che altrimenti sarebbero poco più che merda pressata, quello che

Continua a leggere

Avere vent’anni: EDGUY – Vain Glory Opera

Se il 1997 fu l’anno della rinascita del power metal, il 1998 fu l’anno del consolidamento. Gruppi come Angra, Gamma Ray, Stratovarius o Rhapsody avevano aperto la strada, ricordando non tanto sommessamente che il power metal esisteva e, guarda un po’, spaccava pure; l’anno successivo si aprì simbolicamente con l’uscita di Vain Glory Opera a gennaio, che fece gridare al

Continua a leggere
« Vecchi articoli