Skip to content

Radio Feccia #10

7 gennaio 2015

lindemannpetertag_638

Till Lindemann collabora con Peter Tagtgren

Si tratta del progetto solista del cantante dei Rammstein (i quali si sono pigliati una pausa e non hanno manco fatto male), denominato semplicemente “Lindemann”. Non si sa se il leader degli Hypocrisy avrà altri ruoli oltre a quello di produttore. In realtà non si sa un cazzo di niente.

Stefan Schwarzmann e Herman Frank lasciano gli ACCEPT

Secondo il comunicato del gruppo, che parla di una “separazione amichevole”, i due non sarebbero più in grado di suonare con una delle band più colossali della storia dell’heavy metal perché preferirebbero concentrarsi sul loro progettino targato Nuclear Blast: i Panzer, un power trio con Schmier dei Destruction. Che amarezza. Io non li ho manco mai visti dal vivo.

Perdono pezzi anche i BROKEN HOPE

Se ne sono andati il nuovo chitarrista Chuck Wepfer e il bassista Shaun Glass, che era l’unico membro originale superstite insieme a Jeremy Wagner. Anche in questo caso la ragione dello split è un nuovo progetto, tali The Bloodline, talmente importante da costringere loro a mollare un gruppo che era pure tornato con un disco carino.

FU-SIO-NE! I DRAGONFORCE e le BABYMETAL

Non ho un’opinione strutturata sulle Babymetal e non ho manco mai seguito troppo la faccenda, anche se mi sembra di capire che abbiano fatto il botto. Alla fine sono giapponesi e in questi casi fai spallucce e basta perché, insomma, sono giapponesi, da loro ti puoi aspettare qualsiasi cosa. Herman Li e Sam Totman, chitarristi dei Dragonforce, noto gruppo feticcio di Roberto, hanno suonato su questo nuovo singolo. Una fusione alla Dragon Ball, insomma. Se me ne fregasse di meno, sarei morto ma alla fine non è peggio del 50% della roba che recensivo per Metal Shock.

Nel frattempo i KISS stanno collaborando con un gruppo di barely legal nipponiche chiamate Momorio Clover Z. Maggiori approfondimenti qui.

I CLUTCH fanno due pezzi nuovi dal vivo!

Li potete ascoltare a questo link. Le riprese sono amatoriali ma discrete e, niente, spaccano. Non mi sbilancio perché stiamo parlando di un gruppo che mi suscita reazioni fanatiche un gradino sotto gli Slayer (se non capite perché, vuol dire che non li avete mai visti live). L’album dovrebbe uscire dopo l’estate. Ho aspettative caute perché Earth Rocker era talmente uno strafottuto capolavoro che sarebbe soprannaturale cacciarne un altro agli stessi livelli.

Marty Friedman apre a un ritorno nei MEGADETH

Giusto a voler forzare il titolo; semplicemente non ha risposto con un no categorico a chi gli chiedeva se fosse aperto a riavvicinarsi al vecchio gruppo, che a novembre ha fatto ciao ciao al chitarrista Chris Broderick e al batterista Shawn Drover, che nel frattempo hanno tirato su un progetto con l’ex cantante degli Scar The Martyr. Mi spiace, vince il Trio Fantasticus Menza-Lomenzo-Poland.

La moglie di John Petrucci ha una cover band dei Judas Priest chiamata “Judas Priestess”

Sappiatelo.

Ecco dalla regia un video dove suonano Beyond the realms of death insieme a… John Petrucci.

Qualora ve lo steste domandando, la moglie è la chitarrista, non la cantante tettona. Pertanto si può andare ai concerti delle Judas Priestess con l’intento di provarci con la cantante da sbronzi consci di non fare un dispiacere a John Petrucci, che non è mica una persona cattiva.

A febbraio esce un nuovo ep dei THE RESISTANCE

Non vedo l’ora. Ricordiamo ai più distratti che trattasi di una specie di nuova versione dei Dimension Zero. In formazione c’è quindi la coppia d’asce originaria degli In Flames: Jesper Strömblad e Glenn Ljungström. Alla voce c’è Marco Aro dei The Haunted. Roba serissima, o fratelli del vero metal.

AC/DC: Phil Rudd sostiene di essere “prossimo a tornare al lavoro”

Speriamo. Nel frattempo, secondo uno dei sempre mitologici titoli di Blabbermouth, Angus Young avrebbe dichiarato che il batterista ultimamente “si comportava in modo un po’ strano”. Succede con la metanfetamina.

Vi congediamo con un’anteprima dal prossimo MELECHESH. Che il pantheon sumero vegli su di voi almeno fino a domani pomeriggio (non ci siamo in confidenza come con Satana).

3 commenti leave one →
  1. Piero Tola permalink
    7 gennaio 2015 11:25

    moglie di John Petrucci gia’ anima di questa band speed metal band composta da mogli dei Dream Theater negli anni 80 (che non era manco male!)… sappiatelo!

    Liked by 1 persona

  2. sergente kabukiman permalink
    7 gennaio 2015 14:46

    clutch: superiori a tutti. i due crucchi lasciano gli accept(no dico, gli accept) per un progetto parallelo che mi sa tanto di scrauso, contenti loro.. petrucci suona nei dream theater quindi la moglie è per forza una copertura. le cose del tipo dei rammstein e la fusione dei dragonforce con gli esseri cinesi in miniatura mi fanno venire voglia di ascoltare house, perchè tra indecenza e indecenza preferisco le discoteche dove almeno ci sta la fica e non peter tagtgtgtgren photoshoppato e col vestito da sposa

    Mi piace

  3. fredrik permalink
    8 gennaio 2015 19:05

    Aspettative in crescita per i the Resistance. il sobrio Jesper dovrebbe tornare alla grande, anche se preferivo di gran lunga i DZ… questi sul primo album sembravano un po’ arruffoni, quasi a dover chiudere i brani con delle gran pestonate ma a volte inconcludenti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: