Frattaglie in saldo #10

Se i manuali di medicina legale sono la vostra bibbia e gli obitori la vostra terra promessa gioite ed alzate i calici di sangria e calimocho che sono tornati gli HAEMORRHAGE. Hospital Carnage (Relapse) non è magari la prova migliore della band iberica ma i livelli di marciume e sollazzo restano notevoli. Sarà per i suoni, sarà per la crisi economica che attanaglia il loro paese, Luisma e compagni oggi suonano un pelino più cupi e meno allegramente scapoccioni che in passato. Certo, va anche detto che al vostro posto non mi fiderei troppo di qualcuno che riesce a pontificare sulle differenze tra gli album degli Haemorrhage in quanto ciò è un chiaro sintomo di profondo disagio mentale. La solfa è sempre quella: death/grind ultragore e d’impatto che ai blast beat preferisce purulenti mid-tempo e riffazzi stoppati per fare headbanging in compagnia in qualche fetido baraccio madrileno, con la solita voce sturalavandini e titoli ameni come Tumour Donor e Necronatology. Musica raffinata per palati fini ed esteti, esattamente come i VOMITORY che, zitti zitti, con Opus Mortis VII (Metal Blade) hanno tirato fuori una delle opere migliori della loro carriera. Solito old school death metal trucido, diretto e groovoso da una delle band più “americane” della scena svedese. Moderni e innovativi come una macchina da scrivere Lettera 22 ma non annoiano mai e spaccano come fabbri.

Se dico “disco composto da un’unica traccia” voi a cosa pensate? Ovviamente a qualche allucinante gruppazzo drone/doom di quelli che riesce ad ascoltare solo Matteo Cortesi in acido. Capite bene quindi come ci sono rimasto quando ho scoperto che un’idea del genere è venuta a un tizio come Shyaithan degli ignorantissimi IMPIETY. Il tutto si fa ancora più surreale quando si scopre che il leader della band più blasfema di Singapore ha reclutato una line-up tutta italiana per questo ambiziosissimo progetto. Non solo, Worshippers Of The Seventh Tyranny (Agonia Records) è stato addirittura registrato a Montebelluna, ridente località del trevigiano sede di un importante museo di storia naturale, il che rende ancora più stretta e bizzarra la connection tra il nostro paese e la nazione asiatica. A questo punto con il potere che mi viene conferito da… Da chi? Facciamo da Satana, ok? Ecco, con il potere che mi viene conferito da Satana voglio dichiarare ufficialmente la data odierna Giornata della Fratellanza Italo-singaporiana, festività che avrà ricorrenza annuale e verrà celebrata attraverso l’ascolto collettivo del nuovo album degli Impiety mangiando Goreng ikan bilis, sorta di equivalente locale della sardella, e bevendo Bremu, il vino di riso drink nazionale dei nostri nuovi amici dagli occhi a mandorla. Non seguivo il gruppo dai tempi del fondamentale Kaos Kommand 696, del 2002. Da allora hanno pubblicato altri sette full e una quantità inenarrabile di ep (mentre scrivo ne è già uscito un altro, Advent of …,  sempre registrato in Veneto, che per inciso è un posto abbastanza black metal perché fa cattivo tempo e la gente bestemmia tantissimo) e split (tra cui uno con i grandissimi Profanatica). Rispetto al trucido macello black/death/thrash del passato i suoni sono più curati e, date le velleità epiche & maligne, il platter è basato principalmente sulla reiterazione di riff cadenzati e ossessivi movimentati da avvincenti melodie chitarristiche che fanno tanto atmosfera, con un risultato finale abbastanza celticfrostiano. Carino, però, e meno grezzo di quello che ci si potrebbe attendere. Dato che oggi è la Giornata della Fratellanza Italo-singaporiana, vi lascio con il nuovo video di altri illustri seguaci locali di Euterpe: i WORMROT, che un paio di mesi fa hanno pubblicato su Earache la loro seconda opera, Dirge, imperdibile per tutti gli amanti della fusion e del latin jazz. Hail to Singapore! (Ciccio Russo)

9 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...