Tag Archives: Overkill

Avere vent’anni: THE BRONX CASKET CO. – st

Cosa spinse il sig. Carlo Verni, italo-americano del New Jersey, a intraprendere questo progetto nero come la pece intorno alla fine degli anni Novanta? Forse il fatto che, proprio in quel periodo, gli Overkill versavano in condizioni pietose e registrarono i loro album peggiori di sempre? Bisognerà in effetti aspettare altri dieci anni per sentire Ironbound, ma rimane il fatto

Continua a leggere

La MILF s’è desta: OVERKILL – The Wings Of War

Generalizzando, si può riassumere l’intera faccenda dicendo che Ironbound ha suscitato un tale clamore da risvegliare un morto. Che poi di album veramente orribili gli Overkill non ne avevano mai fatti, ma dispiaceva vederli galleggiare tra la sufficienza risicata e cose che ascoltavi quasi per non mancargli di rispetto; perché in fin dei conti si trattava pur sempre dei due tizi

Continua a leggere

Avere vent’anni: OVERKILL – Necroshine

In quel preciso momento non mi venne minimamente da pensare che, di lì a poco, mi sarei dovuto riascoltare a una così breve distanza di tempo sia From The Underground And Below, sia Necroshine. Cioè due album su cui avevo piazzato una pietra tombale praticamente al primo ascolto. Gli Overkill degli anni Novanta sono un grosso dilemma, avete tutti odiato I Hear

Continua a leggere

Mina, Sanremo, Sid Falck e altri traumi da Black Album

È inevitabile che l’album dei record causasse degli strascichi, nel bene così come nel male. Oltre cinquecento settimane in classifica Billboard, sedici milioni di copie vendute – c’è chi dice trenta, chi spara cifre ancora differenti facendo ricorso al supporto digitale – e un modo di suonare che pur scontentando una enorme fetta di fan dei Metallica, fece distinguere l’omonimo,

Continua a leggere
« Vecchi articoli