Il nuovo giochino di Metal Skunk: I MONDIALI DEL METALLO

Ammettiamo, non senza una certa soddisfazione, che la rubrica Avere vent’anni ottiene un costante riscontro positivo. La cosa, a quanto pare, diverte ancora sia noi che voi, e il divertimento è alla base di tutto, visto che non ci paga nessuno. Iniziammo dal 1995, anno significativo per noi, e in un attimo siamo già a metà del ’99. Come quelli della nostra veneranda età ben sanno, il millennium bug per i metallari di quella generazione non fu rappresentato da un fantomatico crash dei sistemi, bensì da una svolta musicale nuova cui far fronte, un virus che stava mutando il modo di comporre e proporre musica. Negli anni ’00 molte cose cambiarono nel metal, per alcuni in meglio, per la maggior parte di noi sicuramente in peggio. Se, dunque, l’obiettivo della rubrica (riproporre album coi quali siamo cresciuti e pasciuti, o di cui ci sentivamo di parlare) può dirsi sulla via del suo compimento, ed avendo approfonditamente detto come la pensavamo in proposito, ci sembra giusto che arrivi anche il vostro turno.

Inauguriamo, dunque, una iniziativa delle solite nostre, che partono come sempre dal cazzeggio ma che poi magari finiscono in riflessioni non banali: I MONDIALI DEL METALLO. Periodo di riferimento, chiaramente, 1995-1999. Il gioco più ganzo dell’estate (che di fatto andrà avanti per parecchio) consiste nel sottoporvi una serie di sondaggi, che si svolgeranno sulla nostra immortale pagina Facebook, nei quali, di volta in volta, voterete l’album più amato. Si partirà con una lista di 48 dischi pubblicati nel 1995 che si sfideranno in eliminazioni dirette, fino all’elezione del vostro preferito di quell’anno. Anticipiamo la domanda: ai tre semifinalisti si aggiungerà un recuperato di lusso, cioè l’album tra quelli scartati che avrà ricevuto più voti. Poi si ricomincerà con gli anni successivi (sempre che non ci rompiamo le palle prima), fino a quando avremo l’album del lustro ’95-’99 più amato dai lettori di Metal Skunk. Noi abbiamo già il nostro (qualcuno ha detto Filosofem?) ma non vogliamo influenzarvi in alcun modo. Vediamo cosa ne viene fuori e, soprattutto, come.

Per comodità, abbiamo preselezionato la suddetta lista di 48 attingendo proprio a quei dischi dei quali abbiamo già trattato nella apposita rubrica, escludendo album di gruppi non strettamente metal (o comunque orbitanti in altri generi affini o non). Già vi anticipo, quindi, che non troverete cose come King for a Day, Morning Glory e Mellon Collie, o gruppi tipo Marilyn Manson, AC/DC, Alice in Chains, eccetera. L’ordine iniziale di sfida non è stato definito da noi, ma è frutto di una estrazione assolutamente casuale operata da un’anima pura che non ha la più pallida idea di quale grave responsabilità si sia fatta carico. Ovviamente manterremo la sua identità segreta fino alla fine, onde evitare ripercussioni sulla sua salute fisica dovute ad azioni ritorsive da parte di qualche lettore in particolare difficoltà di giudizio.

Bene, che il giochino abbia inizio.

22 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...