Skip to content

GORGASM – Destined To Violate (New Standard Elite)

25 agosto 2014

410498Non so cosa stia succedendo ultimamente ma pare che il mondo stia andando definitivamente a puttane. Climaticamente parlando, Belluno non è mai stata un paradiso: generalmente in estate piove per la maggior parte del tempo (in certi posti nevica pure a luglio) mentre in inverno splende il sole anche se ci sono tredici gradi sotto zero. Quest’anno la musica non è cambiata, da metà estate fino a oggi non ha fatto altro che diluviare ma stavolta la situazione è peggiorata, con tanto di trombe d’aria, alluvioni, frane, smottamenti e tutto il corollario di disastri e bestemmie che potete immaginare. Di contro in Svezia ci sono gli incendi boschivi e trentadue gradi all’ombra…

Tutto ‘sto pippone per dirvi che, a mio modesto parere, siamo vicini all’ora X e di conseguenza urge prepararsi psicologicamente al momento in cui la “società civile” verrà meno e potremo finalmente dare libero sfogo ai nostri istinti animali. Quindi quale colonna sonora migliore per spaccare teschi se non Destined To Violate dei redivivi Gorgasm? Tornati alla ribalta nel 2011 con il buon Orgy Of Murder i nostri ammmerigani purulenti tornano a sollazzarci l’esofago con un lavoro di tutto rispetto. La scuola è sempre la stessa: brutal death di matrice U.S.A. proveniente direttamente dagli anni d’oro del genere, suonato con amore e consapevolezza da gente che in fondo questa musica ha un po’ contribuito a crearla (senza averne mai raccolto i giusti onori, aggiungerei).

Il platter scorre liscio come un bisturi sulla carne fresca dall’inizio alla fine, senza tempi morti o cali di sorta. I riff ci sono tutti, le canzoni ti restano in testa e mai mi stancherò di ripetere quanto questo sia importante, soprattutto in un genere che tende a lasciare la melodia in disparte. Il buon Ciccio Russo lo ha già eletto a disco brutal dell’anno e, salvo colpacci dell’ultimo secondo, mi accodo a lui. In fondo, se conoscete i Gorgasm sapete già cosa aspettarvi, questa è gente che suona la stessa musica da vent’anni, vent’anni di passione e coerenza che in Destined To Violate si sentono tutti. Colonna sonora perfetta per preparare la trippa al sugo (true story).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: