Skip to content

E finalmente ho una scusa per parlarvi dei VEKTOR

2 maggio 2013

vektorOrmai conoscerete benissimo la Scion A/V, propaggine discografica della Scion (costruttore controllato dalla giapponese Toyota) che negli ultimi anni ha dimostrato una spiccata predisposizione per il metallo pesante, mettendo a disposizione in download gratuito sul proprio sito internet decine di ep, tutti rigorosamente inediti, di gruppetti mica male (Immolation, Melvins, Meshuggah e Saint Vitus i primi che mi vengono in mente). L’ultima chicca regalataci dalla nostra casa automobilistica preferita giunge particolarmente gradita perché mi da l’occasione di parlarvi di un act ancora relativamente poco noto ma che merita l’attenzione dei vostri timpani piuttosto e anzichenò: i techno-thrasher statunitensi Vektor.

Il principale motivo per cui questo quartetto di Philadelphia è diventato un mio pallino è il loro essere probabilmente l’unica band al mondo a ispirarsi in modo esplicito (a partire dal logo) ai miei adorati Voivod. Il genere è quindi un thrash tecnico complesso nelle strutture ma possente e assassino nell’impatto, che guarda ai canadesi anche nel concept distopico e fantascientifico. Non sono tuttavia dei cloni, c’è della personalità nel loro assalto fatto di riff intricati e ritmiche schizoidi, e c’è un delizioso spirito old school che fa venire in mente alcune delle formazioni più misconosciute e peculiari degli anni ’80, come gli Anacrusis e i Watchtower, anch’essi passati alla storia per aver innestato il linguaggio del progressive nelle forme più estreme di heavy metal (o, almeno, quelle che all’epoca erano considerate tali). Prima di correre a recuperare i due full finora pubblicati dai Vektor (Black Future e Outer Isolation, risalenti rispettivamente al 2009 e al 2011), siete quindi invitati a fare la loro conoscenza ascoltando l’ep dal vivo di due tracce scaricabile a questo link. Buon ascolto e fatemi sapere.

10 commenti leave one →
  1. Helldorado permalink
    2 maggio 2013 19:49

    Su Scion sono usciti anche due EP niente male, uno degli Enslaved e l’altro degli Arsis.

    Mi piace

  2. 2 maggio 2013 22:05

    Grandissimi, li ho scoperti con l’ultimo (formidabile) disco e poi sono andato a recuperarmi pure il precedente, neanche a dirlo un altro gran disco. Gli Anacrusis penso siano uno dei miei gruppi thrash preferiti e a volte mi chiedo cosa avrebbero potuto fare gruppi come Watchtower, Toxic, Mekong Delta (ma pure gli Xentrix e i più fortunati Sadus) con un budget come quello di Metallica, Megadeth, Anthrax e compagnia viziata.

    Mi piace

  3. ste permalink
    2 maggio 2013 23:13

    Pero’…..non sono dei cloni e’ una frase pesante!!E’ come dire voivod-vektor=acqua-vapore acqueo

    Mi piace

  4. 10 giugno 2013 00:21

    Ma sono favolosi! Non smetto mai di scoprire grupponi su questo blog!

    Mi piace

Trackbacks

  1. Tira una birra in faccia a un ‘contestatore cristiano’, arrestato il cantante dei Vektor (da rivedere) | Metal Skunk
  2. HELLFEST 2013 – 20/22 giugno, Clisson, Francia | Metal Skunk
  3. ENFORCER – From Beyond (Nuclear Blast) | Metal Skunk
  4. Terminal Redux: perché tutti stanno (giustamente) uscendo pazzi per i VEKTOR | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: