Suffocation: Frank Mullen dice addio ai tour

Quest’anno Frank Mullen non è stato in grado di partecipare a buona parte della tournée dei Suffocation per impedimenti di carattere lavorativo, venendo rimpiazzato (con esiti, dicono, non felicissimi) da Bill Robinson dei Decrepit Birth. La cosa era quindi nell’aria ma ora che è ufficiale e definitiva ci sentiamo comunque parecchio a terra. Il frontman di quella che sul palco era sempre stata la migliore death metal band della storia ha infatti spiegato a Horns Up Rocks! di non essere più in grado di sostenere un’attività dal vivo costante:Non posso più stare in tour a tempo pieno, quando il nuovo album (Pinnacle Of Bedlamfuori su Nuclear Blast agli inizi del 2013, nda) verrà pubblicato organizzeranno un tour di un mese in Usa e potrò stare in giro solo per due settimane, le restanti date ci sarà un cantante sostitutivo. Poi mi farò una settimana o una settimana e mezzo in Europa e per tutte le altre date che la band terrà per il resto dell’anno ci sarà probabilmente qualcun altro al mio posto, farò giusto qualche show qua e là“.

Purtroppo si invecchia e il death metal non ti fa fare tanti soldi e io ho un buon lavoro, quindi… Sai com’è, tocca lavorare, tutto qua. Non sono più un ragazzino“, ha proseguito Mullen, “A questo punto devi iniziare a guardare avanti nella vita, devi pensare agli obiettivi di lungo termine e roba così, e purtroppo il death metal non è il genere di musica che ti fa guadagnare milioni e ti permette di condurre una vita agiata. Ti puoi divertire e alcune band riusciranno pure a viverci in modo stabile ma nella maggior parte dei casi lo fai perché e ciò che ami, ami il death metal ed è ciò che suoni“.

Gli eroi della nostra adolescenza ormai hanno un’età e suonando metal non ci paghi più l’affitto, questo lo sappiamo benissimo. E di notizie come questa prepariamoci a sentirne tante nei prossimi anni. Perché chi si trova nella situazione peggiore sono le formazioni di medio successo, quelle che suonando dal vivo in modo regolare riescono più o meno a pagare le bollette, categoria alla quale, ormai, appartiene anche una band leggendaria come gli autori di Effigy Of The Forgotten. Perché chi aveva fatto i soldi quando esisteva ancora un’industria discografica e non se li è bevuti tutti sa di stare a posto fino alla vecchiaia, mentre i gruppi appena più underground dei Suffocation sono presumibilmente composti da gente che un’occupazione normale ce l’ha sempre avuta. Il dilemma è di chi deve scegliere se provare a continuare a tirare avanti con la musica o trovarsi il cosiddetto “lavoro vero”. Frank Mullen ne ha uno, avrà una famiglia da mantenere e non vedo come debba fare altrimenti. Terrance Hobbs, probabilmente, al momento non ha invece alternative, quindi non è che gli si può dire “hey, ma perché non fate solo qualche show ogni tanto quando potete tutti?”.  A questo punto il problema diventa un altro: con Mike Smith che se ne è andato in malo modo diversi mesi fa, quanti di voi avranno voglia di vedere dal vivo dei Suffocation con Hobbs solo membro originale superstite? Quanti fan riusciranno a concepire un concerto della band senza Frank Mullen e il suo mitico hand chop? Io no di certo. (Ciccio Russo)

17 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...