Vai al contenuto

HELLYEAH – “Stampede” (Epic)

4 agosto 2010

Il primo, omonimo disco degli Hellyeah, all star band che coinvolge l’ex batterista dei Pantera Vinnie Paul e gentaglia assortita proveniente da Mudvayne (dietro al microfono c’è il loro cantante Chad Smith), Nothingface e Damageplan, non era stato accolto benissimo dalla critica e, in generale, aveva fatto parlare di sé quasi esclusivamente per l’ameno singolo “Alcohaulin’ Ass”, che pare abbia furoreggiato per diversi mesi nei locali di lap dance (uno di quegli hobby tipicamente americani che noi europei non capiremo mai fino in fondo, un po’ come il baseball e la guerra) degli stati confederati. Con questo secondo “Stampede” la situazione sembra migliorare un pochino. Nulla di imperdibile ma, come avrete probabilmente intuito, qua a Metal Shock siamo molto legati ad un certo tipo di immaginario a stelle e strisce, quindi capirete bene che non potevamo fare a meno di parlarvi di questo album, che è un po’ il classico lavoro “half killer/half filler”, con tutte le canzoni divertenti concentrate nell’ipotetico lato A. Il genere è esattamente quello che vi aspettate da un platter con le mucche che scappano dal recinto in copertina: un miscuglio orecchiabile ma tosto ed estremamente cafone di hard rock buzzurro, riffoni e ritornelli simil-nu metal e atmosfere southern, con un risultato finale che, a tratti, può ricordare vagamente i Soil.

Davvero notevole l’opener “Cowboy Way“, celebrazione da manuale dell’orgoglio redneck, spaccosa e supercatchy. Sulla stessa linea la title-track e “Debt That All Men Pay“, laddove la più radiofonica “Hell of A Time” ci regala un po’ di intimismo sudista. Si inizia a perdere la Trebisonda con la ballata da sbronza triste “Better Man”, che ricalca “Fade To Black” in modo piuttosto imbarazzante, preannunciando il crollo verticale al quale si assiste nella seconda metà del disco, dove l’unico barlume di lucidità è costituito dalla ruvida “Pole Rider”, anch’essa una romantica elegia degli strip bar (se non ricordo male, lo stesso Vinnie Paul ne possiede uno) che farà andare la soia di traverso alle vostre amiche femministe. Insomma, “Stampede” non apparirà nella playlist di fine anno di nessuno di noi ma costituisce sicuramente la colonna sonora ideale per un giro in Mustang con i vostri amici bovari razzisti e obesi, tutti ubriachi fradici di Lone Star e pronti a trascorrere una bella serata infilando banconote da cinque dollari nei perizomi delle spogliarelliste, tracannando Southern Comfort come se fosse acqua, raccontando storie di risse inevitabilmente finite col morto, litigando su chi ha la collezione di fucili più yeah e parlando male di quel fighetto di Barack Obama che, maledetta checca, in un anno e mezzo non si è ancora deciso a invadere nessun paese.

Sarebbe stato un ottimo disco da macchina per l’estate, ma il mese scorso mi hanno bocciato alla pratica: mi ero scordato di mettere la cintura. Perché stia prendendo la patente a 29 anni suonati, beh, è tutta un’altra storia. (Ciccio Russo)

9 commenti leave one →
  1. elChegue permalink
    4 agosto 2010 16:50

    Ho visto il video di una loro canzone e confermo: cafone, buzzurro, maschilista, ignorante e maledettamente divertente.

    "Mi piace"

  2. winston permalink
    5 agosto 2010 14:41

    Francè, perchè ogni volta che penso al sud degli stati uniti mi viene in mente automaticamente il mio paese in sardegna?

    "Mi piace"

  3. Leonardo permalink
    8 agosto 2010 13:59

    il disco spaccaaaaaa!!!!!!!!

    "Mi piace"

Trackbacks

  1. Playlist 2010 – seconda parte « Metal Shock
  2. Skunk Jukebox: southern discomfort « Metal Skunk
  3. Skunk Jukebox: the thanksgiving edition « Metal Skunk
  4. Skunk Jukebox: fester in Easter | Metal Skunk
  5. PHILIP H. ANSELMO & THE ILLEGALS – Choosing Mental Illness As A Virtue | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: