Lezioni di civiltà: un francobollo per i Moonspell

Da noi i francobolli celebrativi sono una roba istituzionale e imbalsamata, in bilico tra obblighi nazionalpopolari (mondiali di calcio, etc) e paludati riferimenti storici. Quelli più rock’n’roll di cui ho cognizione ritraggono personaggi dei fumetti come Lupo Alberto e Cocco Bill (massima stima, per carità, soprattutto per Cocco Bill). Chi sta veramente avanti sono invece i portoghesi, questo popolo così spesso vilipeso e ingiustamente sottovalutato, che a noi italici fa quasi piacere che esista, dato che ormai non possiamo più permetterci complessi di superiorità nemmeno nei confronti della Spagna (anche se, come mi ha giustamente ricordato un mio amico etiope che fa l’economista internazionale, adesso Standard & Poor’s la farà fallire).

I Correios de Portugal, cioè le poste lusitane, stanno per emettere dei francobolli dedicati alle rock band che più hanno dato lustro alla Patria (no, non ci sono i Filii Nigrantium Infernalium). E, come è giusto che sia, ce n’è anche uno in onore dei Moonspell, che tante emozioni hanno donato ai nostri metal hearts con capolavori del gotico non pipparolo come “Irreligious” e “Wolfheart“, la cui copertina (quella della ristampa, ahi!) potrà da oggi accompagnare bollette del gas, ingiunzioni di sfratto e lettere anonime. Se quest’estate andate in vacanza a Lisbona mandateci una cartolina con questo francobollo e ve ne saremo (night)eterna(l)mente grati. (Ciccio Russo)

10 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...