Tag Archives: Angel Dust

Avere vent’anni: ANGEL DUST – Enlighten the Darkness

Marco Belardi: Quell’anno ebbi l’onore di ascoltare il miglior heavy metal moderno di sempre. Che si trattasse di derive del power metal o di cose completamente assorbite dagli Ottanta, pensateci bene, nel Duemila uscirono cose talmente distanti fra loro da non poterle accomunare con facilità sotto a un’unica etichetta. Eppure sempre di metal classico si trattava. I titoli voglio elencarveli

Continua a leggere

Avere vent’anni: ANGEL DUST – Bleed

Gli Angel Dust erano un gruppo tedesco di cui non si ricordava, forse colpevolmente, più nessuno; ebbero però l’accortezza di riunirsi al momento giusto, a fine anni Novanta, con quel Border of Reality di cui ha parlato l’anno scorso il Belardi con l’usuale dovizia di particolari. Al momento di ritornare in pista il gruppo di Dortmund abbandonò il rozzo speed

Continua a leggere

Avere vent’anni: agosto 1998

ANATHEMA – Alternative 4 Charles: Non è affatto semplice confrontarsi con la complessa e costante evoluzione occorsa allo stile degli Anathema nel corso degli anni, lo diciamo spesso. Allo stesso tempo è difficilissimo rispondere alla domanda delle domande: qual è l’album migliore? Alla fine tutto il nostro chiacchiericcio sul metal ruota sempre intorno a questa banalissima domanda. Io mi sono

Continua a leggere