Skip to content

I Linkin Park fanno le spie con la polizia per far confiscare l’erba agli amici

1 giugno 2014

don matteo

Molti di voi avranno avuto a che fare con delle persone infami, false e vili, ma mi sa che i Linkin Park battono tutti. Il 24 maggio scorso i Linkin Park erano a Tucson, in Arizona, per un concerto; di spalla c’erano i Sublime with Rome, il gruppo nato dalle ceneri dello storico gruppo ska Sublime. Questi ultimi stavano giustamente fumando erba per ammazzare il tempo nel backstage quando a un certo punto si vedono arrivare un membro dello staff dei Linkin Park che gli dice se perfavore potrebbero smettere di fumare perché i Linkin Park (che erano in un altro camerino) sono allergici alla marijuana. Allergici alla marijuana, capite? Come quel tizio che l’altro giorno mi ha detto che lui per andare da una parte all’altra della città prende sempre la circonvallazione perché nelle stradine piccole la gente muore. Così i Sublime with Rome dicono al tizio dello staff dei Linkin Park di andarsene gentilmente affanculo e magari se per la strada si fermava a comprare un antistaminico, perché quelli saranno pure allergici alla marijuana ma noi siamo allergici alle cazzate. 

questo fotomontaggio di Metalsucks spiega bene la situazione

questo fotomontaggio di Metalsucks spiega bene la situazione

Chiaramente non è finita qui. Quando i Sublime with Rome vanno sul palco a suonare, i Linkin Park chiamano la polizia (CHIAMANO LA POLIZIA) e gli fanno sequestrare tutta l’erba che c’era. Quelli dunque ritornano nel backstage e si ritrovano la polizia che gli ha rubato tutta la marijuana e i Linkin Park che facevano gli gnorri. A questo punto i Sublime hanno dato notizia della cosa tramite Twitter (chiamandoli peraltro Linkin Narc), e sempre tramite Twitter i Linkin Park hanno smentito categoricamente, ma vi pare, non è il nostro stile, se volete ve la ricompriamo, eccetera. Io ho aspettato prima di scriverne appunto perché pensavo che dai, sarà stato un malinteso, non si sono capiti bene, figurati se quelli chiamano la polizia e si bevono gli amici. E invece no, porca puttana. Il rapporto della polizia dice chiaramente che hanno ricevuto una telefonata da parte di uno dello staff dei Linkin Park che segnalava la presenza di droga nel backstage. Cioè non bastava essere un gruppo di merda per ragazzine col cuore infranto, dovevano essere pure dei bastardi infami SPIE amici degli sbirri e accoltellatori alla schiena. State molto attenti anche voi, fratelli del vero metal, perché di gente come i Linkin Park è pieno il mondo. Un giorno trionferemo e li decapiteremo con le nostre spade, ma fino a quel momento ricordatevi che questa è una strada a senso unico. (Roberto ‘Trainspotting’ Bargone)

10 commenti leave one →
  1. Snaghi permalink
    1 giugno 2014 18:24

    beh, per produrre le canzoni di merda che fanno loro stronzo devi esserlo per forza; sorvoliamo sul fatto che queste cose mi fanno pensare che il rock n’roll non esista più

    Mi piace

  2. 2 giugno 2014 00:45

    Questi si che sono dei bastards nemici del vero metal che hanno cercato di eliminarci!

    Mi piace

  3. sergente kabukiman permalink
    2 giugno 2014 16:08

    morte. solo questo.

    Mi piace

  4. Sancarlo permalink
    2 giugno 2014 21:19

    linkin spy

    Mi piace

  5. MorphineChild permalink
    3 giugno 2014 15:46

    13 anni, Hybrid Theory e la prima volta che una chitarra distorta mi fece vibrare qualcosa dentro. smisi di ascoltarli dopo poco, conquistato da musica di tutt’altro spessore, ma non ho mai dimenticato. che fossero di plastica l’ho sempre saputo, però saperli infami della peggior specie mi intristisce molto

    Mi piace

    • Lorenzo permalink
      3 giugno 2014 19:30

      Consolati, c’è gente che la prima cosa metal che ha sentito è stata Bullet the Blue Sky e poi si è trovato chi l’ha scritta a braccetto con Briatore.

      Mi piace

      • Mr. Nimo Ano permalink
        7 luglio 2014 10:43

        …quanto cazzo c’hai ragggione! =(

        Mi piace

  6. Luca permalink
    3 giugno 2014 23:54

    anch’io impazzivo per Bullet the blue sky! le randellate di chitarra all’inizio del pezzo erano davvero forti. Ogni tanto mi chiedo se faccia più cacare la cover (immonda) di “Bullet…” da parte dei Sepultura, oppure il passaggio del terzomondista Bono sulla nave del capitalismo angloamericano più ignorante. comunque il collegamento tra LinkinPark e U2 c’è, la “Shadow of the day” dei primi è in molte parti la copia newmetal di With or without you.

    Mi piace

    • Lorenzo permalink
      4 giugno 2014 07:09

      No, dai, la versione dei Sep è onesta e di cuore. come I Will Follow dei Fear Factory e soprattutto Exit degli Anthrax (questa sì, magnifica).

      Mi piace

  7. tias permalink
    12 giugno 2014 14:03

    Brad da lassù si starà facendo delle gran grosse risate!!! :)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: