Monthly Archives: marzo 2014

Anche i Manowar a volte non centrano il vasino

Io penso che i Manowar stiano passando la loro fase-Virtual XI. Vi ricordate, il disco sbagliato degli Iron Maiden, quello che sublimò tutte le manie di protagonismo di Steve Harris. L’ingiustificabile idea di volersi occupare personalmente della produzione, l’agghiacciante copertina in treddì che lo capivi già solo guardandola in che cazzo di guaio ti stavi andando a ficcare, il singolo

Continua a leggere

MOTORPSYCHO – Behind the Sun (Stickman Records)

“Writing about music is like dancing about architecture” (Frank Zappa) Partiamo dal presupposto che a me leggere recensioni da cima a fondo un po’ m’accascia, figuriamoci scriverle. Che io al massimo leggo giusto le stellette e, se proprio stimo la penna di chi le ha assegnate, mi soffermo sulle sue elucubrazioni. Ma assai di rado. Insomma, se devo scegliere cosa

Continua a leggere

I MORDRED si riuniscono e raccolgono fondi per un ep

Sul finire degli anni ’80 la tedesca Noise Records, prima di diventare – non molto tempo dopo – etichetta portabandiera del revivalismo power di fine millennio, raccoglieva buona parte degli spiriti più creativi e inquieti della scena heavy metal dell’epoca, band che avevano estremizzato o contaminato l’allora dominante canone thrash spingendosi oltre i limiti del genere. Nel catalogo della label

Continua a leggere

BORKNAGAR // MANEGARM @Traffic, Roma, 13.03.2013

(Testi di Matteo Ferri e Charles, foto di Matteo Ferri) Fughiamo immediatamente qualsiasi equivoco sull’annosa questione dei ritardi tattici ai concerti, quelli tirati in ballo per evitare di dover stroncare un gruppo: giovedì sera siamo effettivamente arrivati troppo tardi per assistere all’esibizione degli Shade Empire e degli Ereb Altor, ma non per quella degli In Vain. Per non parlare male del gruppo black (?)

Continua a leggere
« Vecchi articoli Recent Entries »