Vai al contenuto

Ufficiale: Pete Sandoval fuori dai Morbid Angel per colpa di Cristo

6 dicembre 2013

petesandoval

Il periodo di aspettativa di Pete Sandoval, che aveva mollato i Morbid Angel nel 2010 a causa di un’ernia al disco senza mai smettere nominalmente di esserne membro, stava già iniziando da un pezzo a sembrare troppo lungo per non destare sospetti, anche perché il batterista ha ripreso l’attività live con i Terrorizer (o quelli che oggi passano per tali) già da un annetto, quindi tanto male non dovrebbe più stare. Oggi, in un’intervista a Invisible Oranges, David Vincent ha confermato per la prima volta quello che aveva già intuito chi, come il sottoscritto, ha chiesto a Sandoval l’amicizia su Facebook per poi scoprire che sulla sua bacheca, invece che invocazioni ai Grandi Antichi, pubblica solo citazioni della Bibbia (al momento dovrebbe avere la faccia di Gesù come avatar e una chiesa come immagine del profilo): il buon vecchio Commando è uscito di brocca appresso a Cristo e l’aver abbracciato la fede gli impedisce di tornare a tritare le pelli in una band i cui testi includono versi come Ghouls attack the church / Crush the holy priest / Turning the cross towards hell et cetera. Non un credente normale ed equilibrato come Tom Araya che non si fa alcuno scrupolo a sbraitare sul palco da trent’anni di essere l’Anticristo, quindi, ma un born again duro, alla Dave Mustaine.

Ecco cosa racconta Vincent al blog americano:

Pete è ancora ufficialmente un membro del gruppo? Risulta come tale da molte parti, su internet.

Pete non è più nei Morbid Angel.

Pubblicamente disse alcune cose poco gentili sul nuovo disco, quando uscì.

Beh, tutto il suo stile di vita è cambiato. È in un posto diverso, e, nel posto dove è ora, Pete Sandoval e i Morbid Angel non sono compatibili (non serve una crisi mistica per affermare che Illud Divinum Insanus sia una merda ma vabbè, nda).

Cioè?

Beh, ha trovato Gesù. Puoi capire da dove viene l’incompatibilità.

Insomma, dobbiamo rassegnarci all’idea che il batterista dei Morbid Angel sia e resterà il ladyboy asiatico che tutti sospettiamo essere l’amante di David Vincent. Curiosamente ne parlavamo proprio ieri in cucina con Trainspotting e una bottiglia di barbera. Siamo arrivati alla conclusione che, anche se è diventato un sodale del fricchettone di Nazareth, a Pete Sandoval vorremo bene sempre e comunque per tutte le emozioni che ci ha regalato con quella doppia cassa. Sigh:

14 commenti leave one →
  1. 6 dicembre 2013 18:04

    ma no, dai

    Mi piace

  2. sergente kabukiman permalink
    6 dicembre 2013 19:50

    justin marler lasciò gli sleep dopo il primo disco per ritirarsi a vita monastica, pete lascia i morbid per adorare gesù(gegiù,geppiù). dimostrazione che a volte un bad trip può essere davvero fatale

    Mi piace

  3. Snaghi permalink
    6 dicembre 2013 21:01

    Tutto molto triste… Unica cosa positiva è che dal vivo il ladyboy l ho sentito e non è male, sentendo illud non ci avrei sperato

    Mi piace

  4. fredrik permalink
    6 dicembre 2013 22:12

    ma perchè? perchè? di fronte a questi neobigotti persino illud acquista un senso…

    Mi piace

  5. yukluk permalink
    6 dicembre 2013 23:20

    Ma che cazzo succede? Tra poco leggeremo che Varg Vikernes si è fatto prete…

    Mi piace

  6. MDL permalink
    7 dicembre 2013 03:03

    Dave Vincent sta a rosicare che Sandoval suona coi Terrorizer e lui fa techno.

    Mi piace

  7. ignis permalink
    7 dicembre 2013 09:17

    Ormai la tragedia si sta mutando in farsa: chissà quali altri colpi dovremo subire…
    Questa neve che scende sullo schermo è fastidiosissima!

    Mi piace

  8. Zac permalink
    7 dicembre 2013 19:27

    più o meno lo stesso motivo per cui Claudio Canali lasciò i biglietto per l’inferno
    o lo stesso motivo per cui Geezer Butler scrisse After Forever..

    credo sia tutto partito da un brutto trip, intendo… proprio un brutto trip!

    Mi piace

  9. Nervi permalink
    8 dicembre 2013 01:04

    Pace e bene.

    Mi piace

  10. 12 dicembre 2013 10:08

    Massimo rispetto per Sandoval. E per il suo cambio d’idea. Non ci vedo ipocrisia. Tant’è che ha persino lasciato la band che, credo, gli abbia permesso di vivere fino ad oggi. Scelta comunque non semplice. http://riservaindipendente.wordpress.com/

    Mi piace

Trackbacks

  1. NAUSEA – Condemned To The System (Willowtip) | Metal Skunk
  2. E CHI SE NE FREGA #6 | Metal Skunk
  3. MORBID ANGEL: il codardo Trey Azagthoth si riprende Steve Tucker | Metal Skunk
  4. Taccuino del Netherlands Deathfest. Giorno I | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: