R.I.P. Joey LaCaze

Joey-LaCaze

Dal 1989 al giorno della sua morte, avvenuta nella giornata di ieri, Joey LaCaze ha militato dietro le pelli degli incommensurabili EyeHateGod, scandendo metodicamente il tempo del collasso dei neuroni incancreniti dei suoi compagni d’avventure, sancendo de facto il ritmo dei passi di quel lungo percorso verso il Golgota che sei costretto a intraprendere ogni volta che ascolti un disco della band di NOLA . La notizia è stata riportata ieri dalla redazione di Invisible Oranges che, pur non fornendo alcun dettaglio, asserisce di aver appreso il fatto da una fonte molto attendibile. Al di là dell’umano sentimento di solidarietà e dispiacere verso l’uomo, rimane una grande amarezza di fondo per non aver mai visto dal vivo una delle poche band che mi hanno seriamente salvato la vita. Mentre la pagina ufficiale su Facebook si riempie di commenti lasciati da una moltitudine di pellegrini accorsi per dare un ultimo saluto al batterista, noi restiamo in attesa di ulteriori sviluppi. La vita è brutta, la morte è peggio.

5 commenti

  • non riesco davvero a crederci..
    Giusto la settimana scorsa ho avverato il sogno di vederli dal vivo (MAV festival) ed è stato proprio come me lo immaginavo: suoni pesanti, grossi, sordidi e una live “attitude” bestiale.
    Gente semplice, arrivano sul palco e si montano da soli gli strumenti (a differenza degli altri gruppi sconosciuti che hanno cacato il palco prima di loro), un po’ di casino come soundcheck, sigaretta accesa e verso di noi qualche motto universalmente riconosciuto nel mondo metal. Prima di iniziare a suonare hanno scambiato anche qualche parola con noi della prima fila.
    Danno vita ad un set bestiale, sono contenti di suonare, si lanciano tra di loro sguardi di intesa ed espressioni alla “adesso li stendiamo tutti” approfittano di ogni pausa per manifestare la loro gratitudine ad un pubblico che li incita e li acclama ad ogni nuovo attacco.
    Ci siamo lasciati a fine concerto con le orecchie violentate, sorrisi ebeti in faccia e occhi come quelli di un bambino che ha visto per la prima volta colpogrosso.. con la promessa di ritornare a suonare di nuovo e di più per un pubblico così.

    ENORMI.

    "Mi piace"

  • sergente kabukiman

    bellissimo il commento qui sopra..mi dispiace un casino per joey, brutta storia davvero. che riposi in pace

    "Mi piace"

  • Pingback: Disagio! Malessere! Nuovo pezzo degli EYEHATEGOD! | Metal Skunk

  • Pingback: Il derby di New Orleans: CROWBAR e EYEHATEGOD | Metal Skunk

  • Pingback: Taccuino del Roadburn: Day 1 & Day 2 | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...