Skip to content

VOMITORY: 1989 – 2013

22 febbraio 2013

vomitory_4

Non voglio raccontarvi i cazzacci miei ma una premessa è d’obbligo. L’altro ieri, Mercoledì 20 Febbraio, per me era una giornata piacevole: il giorno prima avevo dato un esame che (tecnicamente) dovrei aver passato, mi sono svegliato alla buona intorno alle 9, caffè, sigaretta, metal. Sembrava tutto perfetto finché non ho aperto Facebook e mi sono trovato in bacheca questo:

VOMITORY 1989 – 2013

After 24 years, eight albums and hundreds of live shows across 30 countries, we have finally come to the end of the road. We in the band -Tobias, Urban, Erik and Peter – have made the collective decision to end Vomitory by the end of 2013. It has been a blast on all accounts, but all good things come to to an end, and for Vomitory it is now.

We will still play as many shows as possible during 2013, and we hope to see as many of you fans as possible there, so we can thank you for your true support during all these years!

Poi mi dicono che non devo bestemmiare. Non voglio tediarvi su quanto siano stati importanti i Vomitory per la mia formazione musicale, vi basti sapere che sono stati loro ad avvicinarmi al death metal e ovviamente sapere che si sciolgono così da un giorno all’altro è stato come essere strappati dal mondo candido e fatato della fanciullezza per sprofondare in un inferno di responsabilità e rospi da ingoiare un giorno dopo l’altro. Naturalmente rispetto la loro decisione di andarsene al top, un po’ come fecero i Sentenced all’epoca, ma l’amaro in bocca rimane, soprattutto quando mi rendo conto che band così non ne nascono più. R.I.P. Vomitory, long live death metal.

12 commenti leave one →
  1. Certain Death permalink
    22 febbraio 2013 11:27

    Ricordo ancora con piacere ‘Terrorize Brutalize Sodomize’, l’elegantissimo disco con il quale li scoprii. Gli altri due che hanno fatto dopo non li ho sentiti, bella roba?

    Mi piace

    • Luca Bonetta permalink
      22 febbraio 2013 14:10

      “Carnage Euphoria” ovvero quello immediatamente successivo a “Terrorize…” è una gran bella legnata. L’ultimo “Opus Mortis VIII” è leggermente inferiore ai precedenti ma è comunque migliore del 70% della roba che esce al giorno d’oggi.

      Mi piace

      • Certain Death permalink
        22 febbraio 2013 14:30

        Ti ringrazio, vedrò di recuperare.

        Mi piace

  2. bloodbath86 permalink
    22 febbraio 2013 13:05

    il primo che ho ascoltato è stato redemption,è stato come un cazzotto in bocca mentre dormi….

    Mi piace

  3. Helldorado permalink
    22 febbraio 2013 13:28

    E’ un vero peccato, ma se ne vanno con un gran disco come saluto.

    Mi piace

  4. sergente kabukiman permalink
    22 febbraio 2013 19:16

    anch’io ho iniziato coi vomitory!cmq l’ultimo secondo me è ottimo ma penalizzato dai suoni troppo freddi.terrorize io c’è l’ho in edizione limitata ed è uno dei miei cimeli che porterò con me nella tomba.ci mancherete vomitory

    Mi piace

  5. fredrik permalink
    24 febbraio 2013 20:30

    buon gruppo, ma per me rimane sempre tra quelli della seconda fila. comunque partecipo alle lamentazioni anche perchè le ho già sofferte con la fine dei dismember.

    Mi piace

Trackbacks

  1. SUFFOCATION – Pinnacle Of Bedlam (Nuclear Blast) | Metal Skunk
  2. VOMITORY @Traffic, Roma, 15.11.2013 | Metal Skunk
  3. Avere vent’anni: settembre 1995 | Metal Skunk
  4. Una volta qui era tutta Svezia | Metal Skunk
  5. WOLFBRIGADE – Run With The Hunted | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: