Vai al contenuto

Skunk Jukebox: the all star edition

7 febbraio 2012

Pensavo fosse una mia perversione, invece The Hunter, il disco della svolta rock’n’roll dei Mastodon, ha riscosso consensi insperati anche tra i colleghi di blog più insospettabili (tra cui un blackster tutto d’un pezzo come Matteo Ferri), tanto che se a fine anno avessimo stilato una top 15 ciascuno (non che non abbia provato a convincere gli altri a farlo) molto probabilmente sarebbe riuscito a piazzarsi nella classifica finale. Trasformandosi, di fatto, in un gruppo simil-stoner e mantenendo comunque il sound ricercato e sfaccettato che la ha sempre contraddistinta, la formazione di Atlanta si è scrollata brutalmente di dosso quella pericolosa aura intellettualoide che avrebbe rischiato di renderli simbolo di tutto quello che non va nella scena heavy metal attuale. Per ribadire il concetto ci spariamo il nuovo video girato dal loro amico artista Tim Biskup per Dry Bone Valley. Non è nemmeno lontanamente fico come quello di Curl Of The Burl ma è strafattone al punto giusto. Enjoy:

Un altro album sul quale, a distanza di mesi, confermo le ottime impressioni iniziali è Worship Music, l’insperata resurrezione degli Anthrax. Se penso alla sprezzante sufficienza con il quale ne avevo accolto le anteprime, brani che poi avrei ascoltato in modo compulsivo, mi sento una merda. Il recente video ufficiale di The Devil You Know non è sto granché ma, anche qua, è per ribadire il concetto:

Un gruppo del quale invece non mi è mai importato granché sono i Lamb Of God. Per carità, spaccare spaccano, dal vivo sono sicuro che non fanno prigionieri, a piccole dosi sono pure divertenti ed è sempre meglio che i ragazzini americani vadano appresso a loro piuttosto che ai Suicide Silence, quello che volete, ma non ricordo quando è stata l’ultima volta che ho sentito un loro disco per intero dall’inizio alla fine. Il video a cartoni animati girato per Ghost Walking, dal fresco di stampa Resolution, è molto carino però, e ve lo ammanniamo perché, dato che molto probabilmente non verranno mai recensiti su questi schermi, ci vogliamo sentire a posto con il dovere di cronaca:

Uhm, il pezzo non è male, alla fine. Magari a Resolution un’ascoltatina gliela do, dai.

Così come non so quanta voglia avremo di recensire En Vivo!, l’ennesimo Dvd, tratto da un concerto in quel di Santiago del Cile, prodotto da quella cinica multinazionale mangiasoldi nemica del popolo che sono gli Iron Maiden. Non fraintendetemi, continuo ad amarli come quando avevo quattordici anni, fa parte del mio essere metallaro, ma per rimanere completisti terminali della Vergine di Ferro ce ne vuole. Neanche Charles ormai ce la fa più. Poi quasi metà della scaletta è incentrata su The Final Frontier che, francamente, continua a farmi due palle come due macine da mulino. Ad ogni modo, beccatevi il trailer:

Concludiamo con un gruppo del quale, al contrario, non ci frega veramente una mazza (anche se a Roberto non dispiacciono, però non raccontategli che l’ho sputtanato, ammusconate, come diciamo a Cagliari): gli Evanescence, che ci dilettano con il romantico singolo My Heart Is Broken (sapeste la mia sacca scrotale). Allora perché l’ho pubblicato? Boh, un po’ perché garbano alle ragazzine con il piercing al labbro che – come già detto – sono un target molto importante per noi, un po’ così, giusto per arrivare a cinque.  La felicità non è un numero pari, diceva Aristotele. Chissà che cazzo voleva dire. Boh.

19 commenti leave one →
  1. Chuck permalink
    7 febbraio 2012 11:02

    Ahaha grande Ciccio! Su Mastodon ed Anthrax ti do ragione in pieno!! Un buon cambio da parte di entrambi, per quanto riguarda i Maiden purtroppo sono una malattia… Per quanto non li sopporto più dal punto di vista economico (hai idea di quante migliaia di euro gli ho dato negli anni tra vinili, ltd edition e cazzi vari??) non riesco a fare a meno di comprare tutto quello che trovo con stampato sopra Eddie… Anche se l’ultima versione di Eddie è una cagata stratosferica e pure a me l’ultimo album mi fa due palle tanto.

    "Mi piace"

  2. 7 febbraio 2012 13:38

    Sarà che i Mastodon li ho amati troppo fino a Blood Mountain e che devo ancora digerire Crakko sky ma non ho ancora il coraggio di ascoltare il nuovo che “mi dicono” sia così bello….Worship Music è un album di mestiere,non c’è da strapparsi i capelli ma è molto meglio di quei dischi pseudo-metal-grunge con il buon Bush.I Lamb Of God sono bravi eh,ma mi triturano le palle come neanche i Machine Head sanno fare.Gli Iron Maiden sono un’istituzione,potrebbero far uscire un disco ogni due mesi che tanto il fanatico si comprerebbe anche il pigiama usato di Nicko McBrian, ma da lì a fare roba buona ce ne passa…Gli Evanescence un piacere me lo danno facendomi andare di corpo quando ho difficoltà a farlo e per fortuna mia non sono stitico

    "Mi piace"

  3. giulia permalink
    7 febbraio 2012 13:56

    Pepè mon amour!!

    "Mi piace"

  4. 7 febbraio 2012 14:00

    Ciccio Russo presidente della repubblica tecnocratica di Vinland. Concordo su tutto, dalle lodi ai Mastodon (la piega presa con Crack the Skye era effettivamente pericolosa in QUEL senso) alla semplice equazione Worship Music = Discone. Io però i Lamb of God non riesco proprio ad ascoltarli, c’ho provato, ma non mi riesce.

    "Mi piace"

    • 7 febbraio 2012 14:51

      Complimenti per la citazione:

      "Mi piace"

    • 7 febbraio 2012 20:25

      i lamb of god funzionano a singoli pezzi infatti(non un complimentone ma qua il panorama langue, io spesso non arrivo ai 30 secondi…), gli ultimi non li ho seguiti ma i primi spaccavano abbastanza, al netto del difetto che si ripetono un pò…

      "Mi piace"

  5. giulia permalink
    7 febbraio 2012 14:01

    non è farina del mio sacco
    ——————————————————

    l Blackster ascolta principalmente Black Metal, ma anche le connotazioni piu’ oscure degli altri generi.
    Il Blackster e’ un fondamentalista.
    Il Blackster e’ perennemente in depressione.
    Il Blackster si atteggia con strani soprannomi.
    Il Blackster e’ spesso dedito all’incendiamento di chiese.
    Il Blackster non si interessa di politica, ma se se ne interessa solitamente e’ di estrema destra.
    Il Blackster adora i miti vichinghi, legati alla mitologia nordica.
    Il Blackster ha anche modo di adorare Satana.
    Il Blackster si tinge la faccia come un panda.
    Il Blackster usa rovesciare le croci appena puo’, cosi’ come disegnare pentacoli.
    Il Blackster prova un odio profondo verso tutti quelli che lo circondano, ma soprattutto verso i poser.

    "Mi piace"

  6. Arkady permalink
    8 febbraio 2012 09:35

    hey Ciccio come mai non hai ancora parlato del casco degli Slayer?

    Secondo me te lo compri anche solo per girar per casa

    "Mi piace"

    • 8 febbraio 2012 14:15

      Eh, ma stanno facendo uscire troppa roba ultimamente, non ho parlato manco della palle di Natale, magari appena ci stanno più dettagli sul nuovo disco faccio un aggiornamento generale. La meglio cosa comunque è questa: slayer_rolling_papers

      "Mi piace"

  7. DaPrince permalink
    8 febbraio 2012 18:55

    io avrei fatto il video di i’m alive, canzone da scapocciamento vera. ma chi li ascolta allora i lamb of god?

    "Mi piace"

  8. 8 febbraio 2012 21:56

    Ditemi dove comprare le cartine degli Slayer per cortesia. Io DEVO averle.

    "Mi piace"

  9. 8 febbraio 2012 21:58

    edit: le ho trovate, ora spenderò un casino di soldi solo per farmele spedire dagli USA. Che bello gioire per queste piccole cose.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: