Arrows, ovvero: comprereste un’auto usata dai RED FANG?

È che a me i Red Fang non sono mai piaciuti, nemmeno quando erano nella loro forma migliore. Anzi, mi son sempre stati sulle palle, ecco. Avrete sicuramente presente quei tipi che arrivano alle feste e tutti ne vanno pazzi. Ok, io sono quasi l’opposto di un tipo da festa, però capitemi. Parlo di quei tipi che si presentano con le magliette dei cartoni animati che saranno di moda tra un quarto d’ora o di telefilm non più di moda da trent’anni (per delle ottime ragioni). Che sanno qual è la migliore marca di gin per il cocktail che state bevendo, te lo vogliono comunicare e voi non gli avevate chiesto un parere. Quei tipi rumorosi, allegri, sempre sul pezzo. Quelli che non li conosci nemmeno e ti chiamano subito bro. “Che matto che è quel tipo lì, vedrai, ti piacerà sicuro!” (e invece mi è andato sulle scatole appena l’ho visto varcare la soglia). Ok, ci siamo capiti. I Red Fang sono un po’ così, non possono non piacerti… “Hai visto il video in cui sfasciano cose a caso comprate col budget che avevano per le riprese?” Che ridere. Ancora non mi sono ripreso. Quando poi ho visto che il video di Arrows sfruttava la stessa idea (con la variante della katana) di quello di Wires, ho provato la stessa simpatia che proverei per Massimo Boldi che rifà Cipollino a 75 anni. Ed Arrows è anche una canzone particolarmente brutta. Ok, decente, ma poi il ritornello è talmente fastidioso che mi ha ricordato i Pixies. “Magnifici i Pixies, dai non possono non piacerti, conosci Where is my Mind?”. Sì. E mi fa schifo, come il resto. Fastidio. Ok, torniamo ai Red Fang. O meglio a quei tipi fastidiosi che vi rovinano quelle feste a cui nemmeno volevate andare. Beh, capita che a volte pure quei tipi siano meno brillanti. Magari la vita gli ha assestato un paio di quei calci sui denti che rende il loro sorriso un po’ meno smagliante. Oppure semplicemente hanno esaurito il repertorio di barzellette e citazioni e non gli resta che ripetersi, annoiando. Ecco quindi Arrows. Parlo del disco, ora. Che mi pare mediamente più mesto e dimesso, al confronto della baldanza solita dei nostri. E fuori forma.

Per la copertina si sono proprio impegnati…

La prima cosa che salta in mente, per lo meno a inizio disco, è una derivazione ancora più accentuata dai Melvins (non proprio dei party monsters). Magari fosse… Il suono però è un mistero: piatto, poco definito, poco potente. Sembra un bootleg, uno di quei rip mp3 di bassa qualità che circolavano su Napster e simili prima ancora dell’uscita degli album. Davvero non si poteva fare di meglio? Di certo non aiuta ed anzi affossa le canzoni che già non sono trascendentali. Le canzoni, appunto: a parte un paio di dignitosi episodi punk/hardcore, il grosso si regge su quella medietas stoner/grunge, né arte né parte, senza un goccio di psichedelia (ma allora che stoner sarebbe?) e con idee melodiche a volte tutto meno che felici. Di Arrows abbiamo già detto, aggiungiamo allora anche Anodyne, Two High (carina, ma il finale vaffanculo) e Why (già, perché?). Canzoni che terminano a cazzo e senza idee. Un canovaccio rozzo (niente di male, la rozzezza in sé) ma che non morde (e qui il male c’è), per uno stile che è stato sdoganato dalla svolta easy listening cazzona degli ultimi Mastodon, ma che per funzionare si regge su un equilibrio difficilissimo tra metal sludge e rock da classifica ’90 e ’00. I Red Fang accentuando forse il lato QOTSA (gli ultimi) della cosa, giungono però a lambire il vuoto spinto e la pochezza compositiva, che so, degli Arctic Monkeys, più che dei dischi migliori di Homme. Inoffensivi. No, dai, va bene portare le chitarre elettriche a più gente possibile, va bene combattere la senilità del metal ed i radicali liberi. Va bene il salutismo. Ok farsi una risata ogni tanto, ma la battuta deve essere buona. A me questo disco non piace per niente. Veramente, basterebbe la copertina a farmi cambiare aria. Ma che schifo è?

Le matte risate

Il fatto è che io comprerei un’auto usata da persone così. Non canzoni, però. Ok, forse esagero, alla fine è solo un dischetto rock, niente di offensivo, se passa alla radio va pure bene. Ma sì, dai, sono io che rompo le palle. Che noioso che sono, non mi sta bene niente. Sempre a brontolare. Me la devo fare una risata ogni tanto. E anche una schitarrata con la mia Flying V immaginaria. Ma sì, dai, prendiamola bene, divertiamoci. Organizziamo un barbecue in giardino. Facciamo un bel gioco: compriamo un grosso dildo ed usiamolo per spaccare i nani di ceramica disseminati sul prato. Sai che divertimento. Le matte risate. Magari lo suggeriamo poi ai Red Fang per il prossimo video. (Lorenzo Centini)

7 commenti

  • Where is my Mind? mi sta sulle palle (prima la ignoravo) da quando ha rovinato il finale di Fight Club. Per dire.

    "Mi piace"

  • Aris Demirovic

    l’album mi piace,

    "Mi piace"

  • Ecco, forse,invece di “… I Darkthrone hanno rotto…” ,sarebbe meglio: “… I Red Fang hanno rotto”. Daccordissimissimo. Ancora video adolescent di gente che rompe tutto. Visti appunto coi Mastodon all’Alcatrazz a Milano anni fa. I Mastodon ultimamente stanno in equilibrio tra l’utile e l’inutile (cioè: cover di A Commotion .. canzone del secolo, e poi decine di canzoni senza mordente). I Red Fang a me paiono proprio inutili. Ora mi faccio un giro sul sito di Sound Cave

    "Mi piace"

  • Bell’articolo, Lorè.
    Lo dico qua: Tompa Lindberg ha noduli e/o polipi alla gola che lo rendono disfonico, dopo lustri di abusi senza tecnica (resta uno dei più grandi screamer di sempre). Ne capisco un po’ e dovrebbe operarsi secondo me, perché tentare il calcio d’angolo volgendo lo sguardo a Van Drunen peggiorerà solo le cose. Però non mi venite a dire che il nuovo At the Gates non vi piace perché avreste torto marcio. Ma marcio proprio di brutto.
    Grandissimo album.

    "Mi piace"

  • Baucucco rucco

    Si, il disco dei Red Fang è inutile, però se dici che i Pixies ti fanno schifo allora anche con te la vita non è stata tanto generosa

    "Mi piace"

  • Sergente Kabukiman

    Pensavo di essere l’unico a non sopportare i red fang, con quella cazzo di voglia di fare i pazzerelli al netto di canzoni noiose il 90% delle volte, so riusciti a rendere poco interessante pure un pezzo con Mike degli yob e ti ci devi proprio impegnare per una cosa simile. Sono convinto che senza i video simpaticoni non se li sarebbe cacati quasi nessuno.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...